Sabatini: “Toloi? Una frustrazione per me. Era bravissimo ma alla Roma giocò molto poco”

SABATINI TOLOI – Walter Sabatini, ex ds della Roma, ha parlato di Toloi, difensore dell‘Atalanta protagonista in nazionale italiana, portato in Italia, proprio alla Roma, proprio dallo stesso Sabatini: “Toloi? Una grande frustrazione per me. Lo presi a Roma tanti anni fa in prestito dal San Paolo, fece benissimo il suo lavoro ma giocò molto poco. A fine anno provai a rinnovare il prestito ma il San Paolo voleva solo cederlo a titolo definitivo. Mai sono stato così imbarazzato nei confronti di un giocatore, mi chiedeva in maniera straziante di rimanere a Roma e non ho potuto accontentarlo”.

Leggi anche:
TOLOI: “L’ESPERIENZA ALLA ROMA E’ STATA MOLTO BELLA”

L'articolo Sabatini: “Toloi? Una frustrazione per me. Era bravissimo ma alla Roma giocò molto poco” sembra essere il primo su Roma news.

Euro 2020, accordo sui premi: ecco quanto andrà agli azzurri in caso di vittoria

EURO 2020 PREMI – I successi della Nazionale all’Europeo hanno già fruttato alla Figc quasi 16 milioni di euro in premi Uefa. L’ingresso nei quarti di finale, se l’Italia batterà l’Austria, porterà il montepremi degli azzurri a 19 milioni. Il conto, riportato da La Repubblica, è presto fatto: 9,25 milioni per la sola partecipazione al torneo, più 4,5 per le tre vittorie nella fase a gironi (1,5 a vittoria), più altri 2 per l’ingresso negli ottavi di finale, per un totale di 15 milioni e 750 mila euro. Gli eventuali quarti di finale, che valgono 3,25 milioni, porterebbero la somma appunto a 19 milioni. La barriera dei 20 milioni verrebbe abbattuta con la semifinale, che ne vale altri 5, mentre alla finalista sconfitta ne vanno 7 e alla vincitrice 10.

Duecentomila euro per la finale

Sono prospettive ancora lontane, ma una parte del montepremi Uefa (tra il 20% e il 22%, a seconda dell’ingresso in finale o del successo) verrebbe destinata alla squadra: staff escluso, ogni giocatore incasserebbe 200 mila per la finale e un extra non ancora fissato per scaramanzia (ma sono ipotizzabili altri 50 mila) in caso di trionfo. La discussione sul premio di squadra con la Figc è già avvenuta: la delegazione dei senatori azzurri (Bonucci, Chiellini, Sirigu, Acerbi) ha incontrato a Roma il presidente della Figc Gravina dopo la partita col Galles ed è stato raggiunto l’accordo, che prevede un premio anche per il traguardo dei quarti di finale, pari a 30 mila euro a testa (a Euro 2016 fruttò un orologio di lusso). La semifinale varrebbe per ognuno dei 26 azzurri convocati 150 mila euro.

Leggi anche:
EURO 2020, DA ALABA A SABITZER: PERICOLO AUSTRIA PER GLI AZZURRI

L'articolo Euro 2020, accordo sui premi: ecco quanto andrà agli azzurri in caso di vittoria sembra essere il primo su Roma news.

Roma, Rui Patricio è il numero uno scelto da Mourinho: gli Wolves chiedono almeno 12 milioni

ROMA RUI PATRICIO – José Mourinho ha individuato in Rui Patricio il portiere della sua Roma, ma c’è ancora da convincere il Wolverhampton. Dall’Inghilterra confermano che la trattativa è stata ormai avviata dai giallorossi, la richiesta è di 12-15 milioni di euro per il 33enne estremo difensore lusitano, in scadenza nel 2022. Ad agevolare il buon esito della trattativa potrebbe essere Jorge Mendes, agente sia di Mourinho che del portiere portoghese, arrivato ai Wolves nel 2018 dallo Sporting Lisbona collezionando da allora 157 presenze e 37 clean sheets.

Leggi anche:
ROMA, C’E’ ANCHE GOLLINI PER LA PORTA: L’ATALANTA CHIEDE 20 MILIONI

L'articolo Roma, Rui Patricio è il numero uno scelto da Mourinho: gli Wolves chiedono almeno 12 milioni sembra essere il primo su Roma news.

Stadio a Tor di Valle, slitta il voto in aula per abrogare il pubblico interesse

STADIO TOR DI VALLE – La conferenza dei capigruppo ieri non c’è stata e l’assemblea capitolina si svolgerà oggi e giovedì senza che si voti per l’abrogazione del pubblico interesse dello stadio di Tor di Valle. Uno slittamento di pochi giorni, perché già venerdì si potrebbe calendarizzare il passaggio in aula definitivo per la settimana successiva. Come riporta Il Corriere dello Sport, non saranno necessari altri passaggi prima di arrivare al voto dell’assemblea capitolina. A questo punto dovrà essere il segretariato del Campidoglio a sciogliere il nodo del giallo del voto, altrimenti sarà necessario aspettare la prossima riunione della Commissione per verificare se sarà approvato il verbale della riunione precedente. Intanto, Eurnova sta preparando un’altra lettera di fuoco da inviare al Comune, con una richiesta risarcitoria milionaria.

Leggi anche:
STADIO ROMA, I FRIEDKIN VALUTANO L’ACQUISIZIONE DELL’OLIMPICO

L'articolo Stadio a Tor di Valle, slitta il voto in aula per abrogare il pubblico interesse sembra essere il primo su Roma news.

Roma, tra una settimana arriva Mourinho. Dal 6 luglio un mese di ritiro

ROMA MOURINHO – Quella appena cominciata sarà l’ultima settimana senza Mourinho. Nei primi giorni del prossimo mese il nuovo allenatore arriverà a Roma, sarà presentato alla stampa e poi, da martedì 6 luglio, si comincerà a fare sul serio. Come preannunciato da lui stesso su Instagram, è quella la data prevista per il raduno.

Leggi anche:
MOURINHO SI ALLENA E SVELA: “IL 6 LUGLIO SI AVVICINA”

Prima parte di ritiro a Trigoria. Poi una meta estera

Le prime ore saranno dedicate ai primi cicli di tamponi, per passare in seguito alle visite mediche di rito. Il ritiro vero e proprio si svolgerà a Trigoria e, come fa sapere Il Romanista, la prima fase di preparazione durerà intorno alle tre settimane. E a meno che Tiago Pinto non riuscirà a piazzare parte dei giocatori considerati in esubero, Mourinho allenerà un gruppo pieno di calciatori, alcuni in esubero che verranno ceduti. La preparazione però avrà anche una seconda fase, con una durata variabile fra la settimana e i dieci giorni (fino alla prima settimana di agosto), che si svolgerà all’estero. In quel periodo la nuova Roma affronterà le prime gare amichevoli di un certo livello. Le ipotesi logistiche riguardano il Portogallo di Mourinho e Pinto, l’Austria, la Svizzera.

Leggi anche:
CONTINUA IL FILO DIRETTO TRA RAMOS E MOURINHO. MA PSG E PREMIER RESTANO IN POLE

L'articolo Roma, tra una settimana arriva Mourinho. Dal 6 luglio un mese di ritiro sembra essere il primo su Roma news.

DI GIOVAMBATTISTA: “I Friedkin vogliono lo stadio nel cuore della città”, Felici: “Che talento Isak, lo prenderei al volo”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano.

Marione a Centro Suono Sport: “Sui giornali si parla del nulla, non c’è veramente niente. Sulla Gazzetta c’è la notizia che abbiamo dato 20 giorni fa, e cioè di un fondo statunitense. E’ bello che i giornali ci arrivano dopo mesi. Noi abbiamo Friedkin che è una garanzia, e in più ci sarà questo fondo, e spero sia quello che diciamo noi, e che arrivi per comprare giocatori forti che possano cambiare la storia della Roma. Cairo chiede 34 milioni per Belotti? Per me se lo può tenere anche a 15, basta con queste mezze seghe… L’Olimpico come nuovo stadio della Roma? Ma magari lo prendono, per me è il posto migliore per rifare uno stadio fatto bene. E la Lazio? Potremmo dare il Flaminio a loro… Il Real Madrid che vuole Ibanez per sostituire Ramos? O noi non ci capiamo niente di calcio, oppure non si capisce, perchè a me Ibanez sembra scarso…”

Augusto Ciardi a Teleradiostereo: “Mourinho si è emancipato rispetto al potere di Mendes. Se Mendes litiga con la Fiorentina, per la società viola si chiudono importanti fili di mercato; alla Roma non potrebbe mai accadere per il prestigio che ha acquisito Mourinho indipendentemente dal suo agente”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “La Roma ha sempre il problema degli esuberi. Fanno bene a farli allenare a parte, così gli esclusi si guardano un po’ in giro e mettono fretta ai procuratori per trovare una sistemazione”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “Per la presentazione di Mourinho la Roma sta preparando una location particolare, ma non ci saranno i maxischermi in città come qualcuno aveva annunciato. Il tecnico portoghese sta arrivando in città e verrà presentato tra il 2 e il 4 di luglio. I Friedkin non cercano soci per il club, ma potrebbe essere per la costruzione dello stadio. Loro in due anni vogliono mettere a posto i conti. Per lo stadio la Roma ha individuato tre aree pubbliche e vuole scegliere un luogo nel cuore della città”.

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “Mourinho non basta da solo, ha bisogno di grandi giocatori. La Roma non può spendere tanto di ingaggio per un portiere fin quando ne ha già uno che paga molto. E poi c’è da decidere su Dzeko o se si riesce a trovare un valido sostituto”.

Ugo Trani a Centro Suono Sport: “Il fondo non potrebbe essere un progetto a breve termine. La verità è che quando scarseggiano notizie o esce qualcosa relativo alla proprietà o allo stadio, è ormai una consuetudine. Ibanez ha la clausola per cui parte solo per quella in teoria, ossia per 80 milioni di euro. Non credo che il Real Madrid sia intenzionato a fare tanto. Su Sergio Ramos bisogna che il difensore faccia delle scelte: lo spagnolo per venire nella Capitale dovrebbe abbassarsi lo stipendio con il rischio di non vincere niente, anzichè andare magari al PSG guadagnando tanto e avendo più chance di vincere. La vedo difficile. Comunque io dal mercato, dopo aver visto la questione Calhanoglu, mi aspetto veramente di tutto”.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “C’è un problema di mancate entrate alla Roma, il fondo servirebbe per stabilizzare la transizione. Vorrei inquadrare questa eventuale mossa in chiave positiva, cioè che avrà l’obiettivo di vincere e di trattenere Mourinho il più a lungo possibile. Sul mercato, Isak mi ha rubato l’occhio e lo prenderei al volo.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Va bene avere una mano dal fondo, ma mai nella vita finire nelle mani di un fondo. Capirei la mossa dei Friedkin, se poi però in club di calcio prenderanno una quota maggiore al 50% diverrebbe per me un problema. Io prenderei gente come Damsgaard e Isak, perchè hanno l’argento vivo addosso e hanno un grandissimo futuro”.

L'articolo DI GIOVAMBATTISTA: “I Friedkin vogliono lo stadio nel cuore della città”, Felici: “Che talento Isak, lo prenderei al volo” sembra essere il primo su Roma news.

Roma, non solo la radio: può chiudere anche il canale tv

ROMA RADIO TV – Da settimane si fanno sempre più forti le voci che vogliono la radio della Roma in procinto di chiudere. L’obiettivo infatti, come scrive La Gazzetta dello Sport, è focalizzare attenzione, energie ed investimenti più sui social. Negli ultimi giorni però, dando per scontato uno snellimento delle spese, è possibile che anche il canale tematico televisivo della società possa concludere la propria avventura. Tutto questo per potenziare sempre più l’interazione col web.

Leggi anche:
ROMA, NUOVI SOCI DAGLI USA PER I FRIEDKIN

L'articolo Roma, non solo la radio: può chiudere anche il canale tv sembra essere il primo su Roma news.

Schick: “Non sono stato all’altezza della Roma, ero troppo giovane”

SCHICK ROMA – “Non ero pronto al 100% ed ero un po’ troppo giovane per le sfide della Serie A. È vero che avevo fatto un ottimo primo anno con la Sampdoria. Ma poi quando vai in un grande club, come la Roma, le difficoltà crescono e non sono stato all’altezza in quel momento”. Lo confessa a La Repubblica il bomber ceco Patrik Schick, al momento capocannoniere degli Europei con tre gol di cui uno fantastico da metà campo contro la Scozia: “Un bel gol, che avevo già preparato nel primo tempo, perché avevo visto il portiere spesso fuori dai pali. Ma l’importante è che abbia vinto la squadra”.

L'articolo Schick: “Non sono stato all’altezza della Roma, ero troppo giovane” sembra essere il primo su Roma news.

Lazio, il Comune conferma: “Lotito vuole il Flaminio”

LAZIO FLAMINIO – Lo stadio Flaminio è più di un’idea per la Lazio. L’interesse verso lo storico impianto a due passi da Ponte Milvio, annunciato qualche settimana fa dal presidente Lotito, è reale e la conferma è arrivata direttamente da Angelo Diario, presidente della Commissione Sport del Comune di Roma. Ecco le sue parole riportate da Leggo.

La conferma del presidente della Commissione Sport

«Stiamo verificando i vincoli per la fattibilità delle condizioni poste da Lotito (copertura, parcheggi, capienza da 40000 posti e attività commerciali, ndr) che sono necessarie per rendere interessante il progetto spiega. Si tratta di una proposta importante e seria, che ci ha fatto davvero piacere, anche perché da parte nostra c’è la massima disponibilità: il Flaminio è per noi anche un monumento che però è chiuso da 10 anni e che deve tornare fruibile. Verificheremo se ci sono tutte le condizioni, poi la palla passerà alla Lazio che dovrà presentare un progetto con una proposta di partenariato ma essendoci al 99,9% l’interesse pubblico non vedo impedimenti». Diario spiega i termini del possibile accordo: «Si tratterebbe di una concessione a lungo termine per non meno di 30 anni perché la proprietà resterebbe comunque comunale. La Lazio vuole accelerare tanto quanto noi che saremmo ben contenti di concludere questo mandato con l’avvio del progetto».

Leggi anche:
STADIO ROMA, I FRIEDKIN VOGLIONO ACQUISTARE L’OLIMPICO

L'articolo Lazio, il Comune conferma: “Lotito vuole il Flaminio” sembra essere il primo su Roma news.

Roma Primavera, contro l’Atalanta match da dentro o fuori: in palio le semifinali del campionato

ROMA PRIMAVERA – Dopo un campionato di alti e bassi, per la Roma Primavera arriva il momento cruciale della stagione. Gli uomini di Alberto De Rossi nel girone d’andata sembravano imbattibili, ma poi hanno pagato qualche disattenzione di troppo nel ritorno e la chance di accedere direttamente alle semifinali della fase finale del Campionato Primavera 1 è sfumata. Adesso, come scrive Il Tempo, la Roma si gioca tutto e contro l’Atalanta allo stadio “Ricci” di Sassuolo stasera alle 19, nella gara secca che garantisce l’accesso al penultimo atto della stagione. Ad attendere la propria avversaria è la Sampdoria. L’avversario è ostico, ma non è la squadra straordinaria di qualche anno fa, capace di vincere lo Scudetto di categoria.

L'articolo Roma Primavera, contro l’Atalanta match da dentro o fuori: in palio le semifinali del campionato sembra essere il primo su Roma news.