Pairetto ‘retrocesso’ in Serie B dopo Bologna-Roma

BOLOGNA ROMA PAIRETTO – La direzione dell’arbitro Pairetto in Bologna-Roma non deve essere stata troppo gradita ai vertici arbitrali. Il fischietto di Torino è stato infatti spedito in Serie B a dirigere Brescia-Monza. Durante il match dell’Dall’Ara si è contestata soprattutto la gestione dei cartellini, soprattutto quelli controversi rifilati ad Abraham (che gli è costato la squalifica contro l’Inter) e a Zaniolo per una simulazione dubbia.

Leggi anche:
Occhio al fischietto. L’Inter non ha mai perso con Di Bello, per la Roma 13 vittorie in 21 match

L'articolo Pairetto ‘retrocesso’ in Serie B dopo Bologna-Roma sembra essere il primo su Roma news.

Zaniolo come Totti, il difficile rapporto con gli arbitri. Ecco perché apprezza la ‘difesa’ di Mourinho

ROMA ZANIOLO MOURINHO – Domani la Roma tornerà in campo contro l’Inter alle ore 18 allo Stadio Olimpico. Nell’11 giallorosso ci sarà sicuramente Nicolò Zaniolo che è stato pubblicamente difeso da Josè Mourinho dopo la sfida contro il Bologna persa dai giallorossi per 1-0.

Leggi anche:
Bologna-Roma: multa di 2mila euro a Zaniolo per “aver simulato in area avversaria”

Per il numero 22 un trattamento simile a quello subito da Totti in gioventù

Probabilmente Josè Mourinho ha esagerato anche se un pizzico di verità nelle sue parole c’è: Nicolò Zaniolo ha bisogno di essere protetto. Secondo Il Messaggero, il numero 22 viene punito alla prima protesta anche davanti a evidenti scorrettezze subite. Le parole dello Special One sono piaciute molto al classe ’99 che si è sentito protetto ma che ora deve cambiare atteggiamento limando qualche difetto di gioventù. Una situazione simile a quella successa a Totti più di 20 anni fa. Dall’arbitro Pairetto aveva rimediato la sua unica espulsione stagionale contro la Fiorentina. Non ci sono prove ma qualche episodio ha indispettito più di qualche fischietto italiano. Le attenzioni per il 22 arrivano anche dall’estero dove ci sono molti estimatori. Il Tottenham di Conte è alla finestra così come il Psg. La Roma non pensa a venderlo ma lo valuta tra i 50 e i 60 milioni di euro. Il calciatore guadagna meno di molti suoi compagni di squadra e si aspetta un adeguamento di contratto anche se il club non considera questa come una priorità.

L'articolo Zaniolo come Totti, il difficile rapporto con gli arbitri. Ecco perché apprezza la ‘difesa’ di Mourinho sembra essere il primo su Roma news.

Mourinho, quando fa centro e quando no. A Bologna rivede i fantasmi e perde due big

MOURINHO BOLOGNA – E con Bologna sono 6 le sconfitte in campionato per la Roma che si arrende 1-0 ai rossoblu di Mihajlovic che si avvicinano in classifica proprio ai giallorossi, 24 punti, a una solo lunghezza. Il match del Dall’Ara non inguaia Mourinho solo dal punto di vista della corsa Champions, ma complica i piani anche per la prossima sfida dell’Olimpico di sabato contro i campioni d ‘Italia dell’Inter. Due leggerezze faranno saltare la partita con i nerazzurri ad Abraham e Karsdorp, entrambi ammoniti sapendo di essere diffidati. Gli ha fatto difetto la lucidità, quella è mancato un po’ a tutti i protagonisti romanisti scesi in campo a Bologna.

Roma, gli attaccanti bucano la partita ma non la porta

Il gol di Svanberg è stato tutto sommato frutto di un episodio. La retroguardia giallorossa prima a 3, dopo lo svantaggio passata di nuovo a 4, tiene bene. A mancare sono stati gli attaccanti, in grande difficoltà: 13 tiri in porta per la squadra di Mourinho ma solo 0.9 gli xG, quello che i cosiddetti Data Analyst chiamano “expcted goals”, per una media di 0.07 xg/tiro, gli “exptected goals on target”. Non è però solo colpa dei vari addetti ai lavori alla manovra offensiva, da Abraham a Zaniolo, passando per El Shaarawy e Shomurodov e Mkhitaryan.

Mourinho, tante polemiche e pochi punti

“Fortunatamente ho sostituito presto Mancini – ha spiegato Mourinho a gara finita – altrimenti sarebbe stato ammonito anche lui. E voglio dire una cosa contro i miei interessi: se fossi Zaniolo, inizierei a ragionare sulla Serie A: diventa difficile per uno con queste caratteristiche”. Poche parole e poi abbandona telecamera e microfoni senza accettare domande dai giornalisti. Il tecnico portoghese sceglie, insomma, ancora la via delle polemiche arbitrali. Non una parola sulle poche idee e confuse del reparto avanzato, sulle latitanti trame di gioco. La Roma a 25 punti dopo 15 giornate restituisce la classifica più deficitaria delle ultime tre stagioni. Al suo debutto in Serie A, Paulo Fonseca, con lo stesso numero di incontri veleggiava a quota a 29. Lo scorso anno, al secondo campionato sulla panchina giallorossa, dopo 1350 minuti, la sua Roma era terza con 30 punti in classifica. Certo, è solo fredda contabilità. Ma “se torturi i numeri abbastanza a lungo, confesseranno qualsiasi cosa.”

Gspin

L'articolo Mourinho, quando fa centro e quando no. A Bologna rivede i fantasmi e perde due big sembra essere il primo su Roma news.

Bologna-Roma: Abraham ammonito, era diffidato e salterà l’Inter

BOLOGNA ROMA ABRAHAM – La Roma finisce il primo tempo sotto di un gol e con un calciatore ammonito. Negli ultimi minuti del primo tempo è stato infatti ammonito Tammy Abraham. Il calciatore inglese si è visto sventolare un cartellino giallo dal direttore di gara Pairetto per proteste nei confronti del guardalinee. Il numero 9 era diffidato e quindi salterà la sfida di sabato prossimo contro l’Inter di Simone Inzaghi valida per la 16a giornata di Serie A allo Stadio Olimpico. Una perdita importante per Josè Mourinho che dovrà fare a meno del suo numero 9 per il prossimo big match.

L'articolo Bologna-Roma: Abraham ammonito, era diffidato e salterà l’Inter sembra essere il primo su Roma news.

Bologna-Roma: Mourinho ha aspettato Mihajlovic nel tunnel per salutarlo privatamente

BOLOGNA ROMA MOURINHO MIHAJLOVIC – Grande sfida tra allenatori quella tra Bologna e Roma. Il tecnico giallorosso, Josè Mourinho, ha voluto aspettare da solo nel tunnel l’arrivo di Sinisa Mihajlovic per salutarlo privatamente mentre le due squadre hanno fatto il loro ingresso in campo. Tra i due mister c’è molta stima e affetto come rivelato durante le due conferenze stampa pre partita e in molte interviste rilasciate. Due personalità molto forti ma che si rispettano. Ieri il tecnico dei rossoblù ha anche rivelato che lo Special One è stato uno dei primi a chiamarlo nel periodo della sua malattia e che questo non lo dimenticherà mai.

L'articolo Bologna-Roma: Mourinho ha aspettato Mihajlovic nel tunnel per salutarlo privatamente sembra essere il primo su Roma news.

Bologna talismano per Mourinho: quattro vittorie in quattro sfide per lo Special One

BOLOGNA ROMA MOURINHO – Torna in campo la Roma di e lo farà al Dall’Ara contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. La squadra giallorossa scenderà sul terreno di gioco alla ricerca della terza vittoria consecutiva in campionato dopo le sfide contro Genoa e Torino. I rossoblù, insieme a Udinese e Siena, sono una delle tre squadre che hanno sempre perso contro Josè Mourinho quando lo Special One allenava l’Inter nelle stagioni dal 2008 al 2010. Sono ben 4 i successi consecutivi per il tecnico portoghese contro il Bologna, una striscia che il mister giallorosso vuole assolutamente proseguire anche questa sera.

Leggi anche:
Bologna-Roma: la cronaca live

L'articolo Bologna talismano per Mourinho: quattro vittorie in quattro sfide per lo Special One sembra essere il primo su Roma news.

Bologna talismano per Mourinho: quattro vittorie in quattro sfide per lo Special One

BOLOGNA ROMA MOURINHO – Torna in campo la Roma di e lo farà al Dall’Ara contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. La squadra giallorossa scenderà sul terreno di gioco alla ricerca della terza vittoria consecutiva in campionato dopo le sfide contro Genoa e Torino. I rossoblù, insieme a Udinese e Siena, sono una delle tre squadre che hanno sempre perso contro Josè Mourinho quando lo Special One allenava l’Inter nelle stagioni dal 2008 al 2010. Sono ben 4 i successi consecutivi per il tecnico portoghese contro il Bologna, una striscia che il mister giallorosso vuole assolutamente proseguire anche questa sera.

Leggi anche:
Bologna-Roma: la cronaca live

L'articolo Bologna talismano per Mourinho: quattro vittorie in quattro sfide per lo Special One sembra essere il primo su Roma news.

Bologna-Roma, le probabili formazioni dei quotidiani. Torna Veretout e Mkhitaryan avanza, confermato Diawara

BOLOGNA ROMA PROBABILI FORMAZIONI – La Roma fa visita al Bologna per la 15a giornata di Serie A. Alle 18.30 i giallorossi affrontano la squadra di Mihajlovic, con Mourinho che recupera alcuni interpreti fondamentali come Veretout e Cristante. Il francese avrà sicuramente una maglia da titolare, mentre il numero 4 partirà con la squadra ma le chance di vederlo titolare sono poche. Al suo posto ci sarà Diawara, che domenica contro il Torino ha dimostrato di poter essere una valida alternativa. Karsdorp ed El Shaarawy sulle corsie laterali, mentre davanti è confermata la ‘strana coppia’ Zaniolo-Abraham. Ecco le probabili formazioni dei principali quotidiani sportivi.

Le probabili formazioni dei quotidiani

LA GAZZETTA DELLO SPORT (3-5-2) Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Diawara, Mkhitaryan, El Shaarawy; Zaniolo, Abraham.

CORRIERE DELLO SPORT (3-5-2) Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Diawara, Mkhitaryan, El Shaarawy; Zaniolo, Abraham.

TUTTOSPORT (3-5-2) Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Diawara, Mkhitaryan, El Shaarawy; Zaniolo, Abraham.

IL MESSAGGERO (3-5-2) Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Diawara, Veretout, Mkhitaryan, El Shaarawy; Zaniolo, Abraham.

IL TEMPO (3-5-2) Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Cristante, Mkhitaryan, El Shaarawy; Zaniolo, Abraham.

IL ROMANISTA (3-5-2) Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Cristante, Mkhitaryan, El Shaarawy; Zaniolo, Abraham.

L'articolo Bologna-Roma, le probabili formazioni dei quotidiani. Torna Veretout e Mkhitaryan avanza, confermato Diawara sembra essere il primo su Roma news.

Diawara, rubare a Svanberg le chiavi del centrocampo per convincere Mou

BOLOGNA ROMA SVANBERG DIAWARA – Disponibilità e sacrificio, due parole con cui i giallorossi sono in sintonia al momento. Per Mourinho l’emergenza è soprattutto a centrocampo, vista l’assenza di Cristante (ma torna Veretout) e Villar per Covid. Seppure, come sostenuto dal portoghese, il numero 4 non sia ancora del tutto perduto per domani. I capitolini partono alla conquista del Dall’Ara di Bologna, dove affronteranno la squadra di Mihajlovic per tentare l’assalto al quarto posto, distante 4 punti. Al posto di Bryan potrebbe essere confermato Amadou Diawara, come contro il Torino. In quel caso dovrebbe vedersela con Mattias Svanberg.

Leggi anche:
Bologna-Roma, le probabili formazioni

Roma, Amadou Diawara

“Ci sarà sempre un’altra opportunità”, cita un famoso libro di Saint-Exupéry, e per Amadou Diawara potrebbe arrivare prima del previsto. Dopo un’avvio di stagione con alti e bassi, fatti di manciate di minuti giocati ma anche panchine e mancate convocazioni, contro il Torino l’ex Napoli è sceso in campo da titolare. La sua performance è stata ordinata, pulita e senza sbavature. E per questo, potrebbe essere lui domani il custode del centrocampo al posto di Cristante, e a lui spetterà il compito di vigilare le corsie e mettere ordine. Sino ad ora ha giocato all’insegna del senno, con equilibrio. Nelle sue 5 presenze tra campionato e coppa, è arrivato al tiro qualche volta, ha ottenuto il 100% di dribbling riusciti e ha collezionato anche un assist. Ed ancora, ha recuperato palloni (6), ha vinto circa l’80% dei contrasti ed ha effettuato correttamente 21 passaggi su 30. Dopo il successo contro i granata, Mou aveva sottolineato: “E’ la vittoria della gente che gioca di meno”, ottenuta con spirito di sacrificio e tenacia, e con la disponibilità di rispondere presente all’appello anche se non si ha la divisa da titolare cucita addosso. Domani Amadou dovrà ripartire da qui.

Leggi anche:
Bologna, Mihajlovic: “Nel momento della malattia Mourinho mi è stato vicino, non lo dimentico”

Bologna, Mattias Svanberg

Sulla strada, anzi, sulla linea bianca di Amadou ci saranno degli ostacoli, uno di questi è Mattias Svanberg. Uno che se fa tanti complimenti quando vede la porta. Al momento sono 19 i tiri sul suo tabellino, e due reti messe a segno in campionato (e un assist). Il 22enne di Malmo è terzo in rosa per occasioni da gol create (17) ed è inoltre quarto tra i rossoblù per media chilometri percorsi (9,991). Abile anche con i piedi, visto che registra 16 passaggi chiave e una percentuale di precisione del 75,6%. Il numero 32, nelle sue 14 presenze, conta poi 39 recuperi, ma non è imbattibile nei duelli aerei (16 persi su 27). Il centrocampista regala a Mihajovic qualità, solidità e dinamismo. Il giovane Nazionale svedese, tra l’altro, qualche tempo fa ha confessato di aver ricevuto consigli da un certo Zlatan Ibrahimovic, che di talento ne sa qualcosa. Insomma, domani contro Amadou una sorta di tiro alla fune a centrocampo, ognuno con le sue motivazioni. “Serve la partita perfetta”, ha detto Miha in conferenza stampa, ma anche se così dovesse andare, c’è da tenere a mente che spesso è proprio nelle situazioni di estrema difficoltà che la Roma si esalta.

L'articolo Diawara, rubare a Svanberg le chiavi del centrocampo per convincere Mou sembra essere il primo su Roma news.

Bologna-Roma, le probabili formazioni: torna Veretout, conferma per la coppia Abraham-Zaniolo

BOLOGNA ROMA PROBABILI FORMAZIONI – La Roma cerca conferma dopo la bella e sofferta vittoria di domenica contro il Torino. Alle 18.30 allo stadio Dall’Ara, la squadra di José Mourinho affronta il Bologna nel match valido per la 15esima giornata di Serie A. I giallorossi puntano a trovare il successo per restare attaccati al treno che corre per il quarto posto, mentre i rossoblu sono al nono posto con 21 punti, frutto di sei vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte. Mourinho ha appena perso Pellegrini per una lesione al quadricipite e potrà riaverlo solo nel 2022 e dovrà fare i conti con i tanti diffidati in vista del big-match di sabato contro l’Inter: Abraham, Cristante, Karsdorp, Mancini sono a un solo cartellino dalla squalifica. Arbitra la sfida Pairetto della sezione di Nichelino.

I precedenti

Sono ben 146 i precedenti tra Bologna e Roma, con 50 vittorie per i rossoblù, con 43 pareggi e altrettante affermazioni della squadra giallorossa. Al Dall’Ara il bilancio è di 21 successi capitolini, così come i pareggi, mentre 31 volte hanno esultato gli emiliani. La Roma ha vinto quattro delle ultime cinque partite di Serie A contro il Bologna (una sconfitta l’altra gara) e in questo parziale ha segnato 12 reti (2.4 di media a match).

Bologna-Roma, le probabili formazioni: le scelte tecniche

Nessun cambio per Mihajlovic rispetto all’undici che ha sconfitto lo Spezia. Confermata la linea difensiva a tre con Soumaoro, Medel e Theate davanti a Skorupski. Orsolini e Hickey esterni a centrocampo (ma De Silvestri è tornato ad allenarsi coi compagni e potrebbe ricomparire a sorpresa), mentre in mezzo agiranno Dominguez e Svanberg. Barrow e Soriano a sostegno di Arnautovic.

Mourinho conferma il 3-5-2 e recupera Veretout dopo il turno di stop per squalifica e lo affianca a Diawara a centrocampo, mentre ai loro fianchi ci saranno El Shaarawy a sinistra e viene confermato Karsdorp a destra. Cristante, tornato negativo ieri, dovrebbe partire dalla panchina. Di nuovo difesa a tre con Ibanez, Mancini e Smalling davanti a Rui Patricio. Davanti tandem AbrahamZaniolo con Mkhitaryan mezzala.

Dove vederla

La partita tra Bologna e Roma sarà visibile su DAZN. Per guardare l’incontro occorrerà scaricare l’app di DAZN su smart tv compatibili, smartphone, tablet, console PlayStation (PS4 e PS5) e Xbox (One, One S, One X, Series S e Series X), usando dispositivi come Amazon Firestick e Google Chromecast. In alternativa ci su può collegare al sito di DAZN e cliccare sulla finestra dell’evento. Infine, mediante il TIMVISION Box collegato alla tv.

Bologna-Roma, le probabili formazioni

BOLOGNA (3-4-2-1): 28 Skorupski; 5 Soumaoro, 17 Medel, 6 Theate; 7 Orsolini, 32 Svanberg, 8 Domínguez, 3 Hickey; 21 Soriano, 99 Barrow, 9 Arnautovic.
A disp.: 22 Bardi, 4 Bonifazi, 14 Viola, 11 Skov Olsen, 2 Binks, 7 Orsolini, 35 Dijks, 20 Van Hooijdonk, 19 Santander, 10 Sansone, 77 Cangiano, 55 Vignato.
All.: Sinisa Mihajlovic.

BALLOTTAGGI: Soumaoro – Bonifazi 60% – 40%
SQUALIFICATI
DIFFIDATI: Dominguez, Medel, Hickey
INDISPONIBILI: Kingsley, Schouten, Mbaye.

ROMA (3-5-2): 1 Rui Patricio; 23 Mancini, 6 Smalling, 3 Ibanez; 2 Karsdorp, 17 Veretout, 42 Diawara, 77 Mkhitaryan, 92 El Shaarawy; 22 Zaniolo, 9 Abraham.
A disp.: 87 Fuzato, 63 Boer, 24 Kumbulla, 19 Reynolds, 4 Cristante, 5 Vina, 13 Calafiori, 55 Darboe, 59 Zalewski, 65 Tripi, 52 Bove, 14 Shomurodov, 21 Mayoral.
All.: José Mourinho. 

BALLOTTAGGI: –
SQUALIFICATI:
DIFFIDATI: Abraham, Cristante, Karsdorp, Mancini
INDISPONIBILI: Felix (Covid), Villar (Covid), Spinazzola (rottura tendine d’Achille), Pellegrini (lesione al quadricipite)

Arbitro: PAIRETTO della sez. di Nichelino
Assistenti: PAGANESSI – SCARPA
IV: MERAVIGLIA
VAR: IRRATI
AVAR: AFFATATO

L'articolo Bologna-Roma, le probabili formazioni: torna Veretout, conferma per la coppia Abraham-Zaniolo sembra essere il primo su Roma news.