Fonseca-Tottenham, annuncio atteso in settimana: ecco lo staff

FONSECA TOTTENHAM – Paulo Fonseca è ad un passo dall’essere il nuovo allenatore del Tottenham. Stando all’esperto di mercato Nicolò Schira, l’annuncio dovrebbe arrivare questa settimana. Lo staff dell’ex giallorosso dovrebbe essere composto da Nuno Campos, Pedro Moreira, Tiago Leal e Nuno Romano. Insomma, quasi uno “scambio” tutto portoghese tra le panchine degli ‘Spurs’ e quella della Roma, che sarà guidata da José Mourinho, esonerato di recente proprio dai londinesi.

L'articolo Fonseca-Tottenham, annuncio atteso in settimana: ecco lo staff sembra essere il primo su Roma news.

Roma, Mourinho sceglie Nuno Santos come preparatore dei portieri. Savorani segue Fonseca al Tottenham

ROMA MOURINHO – Il sei luglio, data fissata per il raduno della Roma, José Mourinho si presenterà a Trigoria insieme ai suoi fedelissimi collaboratori. Con lo Special One ci sarà Joao Sacramento, il suo storico vice, il preparatore atletico Carlos Laline, mentre l’italiano (e romanista) Giovanni Cerra sarà il team analyst.

Savorani non rinnoverà il contratto in scadenza

Inoltre, come scrive Il Corriere dello Sport, con Mourinho arriverà anche Nuno Santos, il preparatore dei portieri che prenderà il posto di Marco Savorani, che ha il contratto in scadenza e si appresta a salutare la Roma. Santos sarà affiancato da Sabino Oliva, da tre anni alla Roma prima come preparatore dei portieri delle giovanili e da gennaio assistente di Savorani. Quest’ultimo ha ricevuto alcune offerte dall’Italia ma lo intriga molto la proposta di Fonseca che nel fine settimana incontrerà il presidente Levy per firmare il contratto col Tottenham. Possibile dunque che il preparatore italiano decida di seguire il portoghese nella sua nuova avventura in Premier.

Leggi anche:
MOURINHO SCHERZA CON CR7: “VAI VIA DALL’ITALIA E LASCIAMI IN PACE!”

L'articolo Roma, Mourinho sceglie Nuno Santos come preparatore dei portieri. Savorani segue Fonseca al Tottenham sembra essere il primo su Roma news.

L’Everton pensa al dopo-Ancelotti: idea Fonseca

FONSECA SQUADRA – Carlo Ancelotti ha da poco firmato un triennale con il Real Madrid. L’Everton quindi, al momento, ha una panchina vacante, e sta già stilando una lista di possibili sostituti. Tra questi, secondo il sito sportivo The Athletic, Paulo Fonseca potrebbe essere uno dei candidati a guidare il club britannico in vista della prossima stagione. Il portoghese ha appena lasciato il timone della Roma al connazionale José Mourinho ed è in cerca di una nuova avventura. Non è escluso che possa far rotta verso Liverpool. Altri candidati sarebbero Rafa Benitez, David Moyes, Erik ten Hag, Roberto Martinez e Steven Gerrard.

Leggi anche:
Roma, suggestione Coutinho

L'articolo L’Everton pensa al dopo-Ancelotti: idea Fonseca sembra essere il primo su Roma news.

L’Everton pensa al dopo-Ancelotti: idea Fonseca

FONSECA SQUADRA – Carlo Ancelotti ha da poco firmato un triennale con il Real Madrid. L’Everton quindi, al momento, ha una panchina vacante, e sta già stilando una lista di possibili sostituti. Tra questi, secondo il sito sportivo The Athletic, Paulo Fonseca potrebbe essere uno dei candidati a guidare il club britannico in vista della prossima stagione. Il portoghese ha appena lasciato il timone della Roma al connazionale José Mourinho ed è in cerca di una nuova avventura. Non è escluso che possa far rotta verso Liverpool. Altri candidati sarebbero Rafa Benitez, David Moyes, Erik ten Hag, Roberto Martinez e Steven Gerrard.

Leggi anche:
Roma, suggestione Coutinho

L'articolo L’Everton pensa al dopo-Ancelotti: idea Fonseca sembra essere il primo su Roma news.

Dopo Fonseca, saluta anche Tiago Leal: “Grazie Roma” (FOTO)

TIAGO LEAL ADDIO ROMA – Sono giorni di saluti in casa Roma. Si è da poco concluso il ciclo di Paulo Fonseca, che in un’intervista ha svelato che il club giallorosso è stato il suo grande amore. Con il portoghese partirà anche il suo staff, tra questi il collaboratore Tiago Leal, che tramite Instagram ha voluto salutare la Capitale: “Grazie Roma”, scrive sul post che mostra alcuni suoi momenti salienti.

Leggi anche:
Fonseca: “La Roma il mio grande amore”

L'articolo Dopo Fonseca, saluta anche Tiago Leal: “Grazie Roma” (FOTO) sembra essere il primo su Roma news.

Roma: Pellegrini, Villar e Mayoral salutano Fonseca sui social

ROMA FONSECA ADDIO – Giornata di saluti “ufficiali” sui social per Paulo Fonseca: il tecnico dei giallorossi, che ha dato l’addio dopo la partita del Picco con lo Spezia, oggi è stato congedato su Instargram da capitan Pellegrini, Gonzalo Villar e Borja Mayoral. I tre giocatori hanno speso parole al miele per l’allenatore portoghese, ringraziandolo per questi due anni nella Capitale, repostando il post che lo stesso portoghese aveva inserito circa tre ore fa.

Leggi anche:
Roma, la difesa di Mourinho: da Skriniar a Boateng

L'articolo Roma: Pellegrini, Villar e Mayoral salutano Fonseca sui social sembra essere il primo su Roma news.

Inter, Fonseca non convince i tifosi: “Se lo scelgono è meglio che non escano dalla sede”, “Lui e Mihajlovic non sono all’altezza”

INTER FONSECA – Dopo un biennio in chiaroscuro a Roma, Paulo Fonseca è pronto a ripartire con una nuova esperienza. E potrebbe farlo restando in Italia. Le ultime indiscrezioni infatti lo danno come possibile nuovo allenatore dell’Inter, che si è separata da poco con Antonio Conte. Per la panchina nerazzurra sembra una corsa a tre tra il portoghese, Sarri e Mihajlovic. Un accostamento che però non sembra far felice l’ambiente nerazzurro. Il nome di Fonseca infatti è finito tra i trend di Twitter come una delle ricerche più cliccate del web, e la stragrande maggioranza è scettica sul nome dell’ex Roma come nuovo allenatore dell’Inter. “Dovessero presentarsi con Mihajlovic o Fonseca, non escono vivi dalla sede”, sostiene un utente. “Io Mihajlovic e Fonseca nemmeno dipinti voglio vederli. O Sarri o rischio Stankovic”, dice un altro tifoso nerazzurro. C’è anche chi, scettico dopo l’addio di Conte e la situazione economica dei nerazzurri, sembra rassegnato ad accontentarsi: “A sto punto tocca pregare per Fonseca che almeno può portare qualche novità”, ma anche chi non disdegnerebbe affatto il portoghese: “Ma sono l’unico a cui piace Fonseca? Per sapere”, non l’unico ma sicuramente uno dei pochi…

Leggi anche:
INTER, C’E’ ANCHE FONSECA TRA I CANDIDATI PER LA PANCHINA

L'articolo Inter, Fonseca non convince i tifosi: “Se lo scelgono è meglio che non escano dalla sede”, “Lui e Mihajlovic non sono all’altezza” sembra essere il primo su Roma news.

Roma vs Roma: Mancini, da difensore a tuttofare per Fonseca. E alcuni tifosi…

ROMA MANCINI STAGIONE – Se fosse un film, Gianluca Mancini potrebbe essere ‘Never back down’ (Mai tirarsi indietro, ndr), dove il protagonista (in quel caso un pugile) affrontava tutto ciò che gli si parasse davanti, senza riserbo, anche in circostanze complicate. Il giallorosso, per far fronte alle necessità, si è comportato in maniera simile in questi due anni di gestione Fonseca. Il giallorosso di professione è un tuttofare. La difesa è solo una delle zone in cui sembra trovarsi a suo agio, visto che non disdegna certo il centrocampo e neppure l’attacco. Vediamolo nei suoi numeri.

Leggi anche:
Italia, Mancini: “Due giallorossi titolari con il San Marino”

In due anni invariata la precisione nei passaggi, e più palloni recuperati

Di natura difensore centrale, talvolta ha traslocato a centrocampo causa infortuni dei propri compagni, ma le statistiche di Mancini in queste due stagioni non solo sono rimaste stabili, ma in più di qualche caso sono migliorate. Ad esempio, invariata la precisione nei passaggi (circa 88%) tra coppe e campionato, ed aumentata la quantità di palloni recuperati (da 165 a 185) e intercettati (da 59 a 72). Più o meno gli stessi contrasti vinti (161 l’anno scorso, 155 quest’anno), ma un leggero calo nei duelli aerei (75 vinti la stagione precedente in Serie A, 61 in questa). E resta sempre qualche errore in fase di impostazione ed anche qualche valutazione sbagliata. In questo 20/21 il classe ’96 ha collezionato 41 presenze, così come nel 19/20, considerando le tre competizioni. Bisogna però tenere conto di qualche assenza per squalifica, come ad esempio in Europa League, dove ha saltato le prime tre gare nel girone di ottobre-novembre a causa delle 3 giornate rimediate dopo l’espulsione nella brutta partita contro il Siviglia. Ma soprattutto l’ex Atalanta ha dovuto saltare l’andata delle semifinali a Manchester quest’anno, poiché, finito in diffida, ha rimediato un cartellino giallo nel ritorno dei quarti contro l’Ajax. Tra l’altro, il giocatore della Roma è quello che conta più ammonizioni in Serie A (10, l’anno scorso 14) rispetto ai compagni di squadra. In ogni caso, Mancini resta un tuttofare, e spesso si è fatto vivo anche in zona offensiva.

Leggi anche:
Mourinho cerca casa e studia il programma per l’estate

Gol e assist, Mancini versione bomber. E alcuni tifosi lo vorrebbero capitano

Un gol l’anno scorso in Serie A, ma quest’anno Mancini ha ripetutamente vestito la divisa da bomber, portando il suo score a quota 5 reti, alle quali vanno aggiunti 2 assist. Gianluca in questi mesi ha ‘trafitto’ Shakhtar Donetsk (andata ottavi EL), Cagliari, Inter, Verona e Genoa. Particolarmente prezioso il centro contro i nerazzurri, che è valso il pareggio nei minuti finali. In fase offensiva conta meno tiri quest’anno (11 contro 21), ma è comunque un pericolo per le difese avversarie soprattutto nello stacco aereo, visto che i suoi 5 gol sono scaturiti da colpi di testa. Gianluca sembra essere apprezzato da molti tifosi anche per leadership, spirito di sacrificio e impegno, e non è raro trovare sui social commenti di chi lo vorrebbe vedere permanentemente con la fascia di capitano al braccio. Molti fan giallorossi hanno inoltre gradito due momenti di questi due anni, i quali scatti impazzano su Twitter e non solo: parliamo del pianto liberatorio dopo il match contro l’Ajax che ha decretato la qualificazione della Roma alle semifinali di Europa League quest’anno (sogno che si è spento contro il Manchester), e la foto che lo ritrae con le mani congiunte a mo’ di preghiera sullo sfondo mentre Jordan Veretout batteva un rigore contro il Napoli l’anno scorso, che ha regalato la vittoria per 2-1 ai capitolini. Insomma, arrivato quasi in punta di piedi dall’Atalanta due anni fa, Mancini è rapidamente diventato un fedelissimo di Fonseca, e spera che sarà lo stesso con José Mourinho. “Sempre a testa alta, dando l’anima per questa maglia, guardando avanti insieme” questo sembra ormai essere diventato un vero e proprio motto per il difensore.

L'articolo Roma vs Roma: Mancini, da difensore a tuttofare per Fonseca. E alcuni tifosi… sembra essere il primo su Roma news.

Shakhtar, Fonseca: “De Zerbi è l’allenatore giusto. E’ tra i migliori in Italia, sono certo che vincerà”

SHAKHTAR FONSECA DE ZERBI – Dalla rivalità per un posto in Conference League nell’ultima parte di campionato alla sportività per un destino che li accomuna. Paulo Fonseca ha voluto fare l’in bocca al lupo a Roberto De Zerbi, ex tecnico del Sassuolo che ripartirà dallo Shakhtar, squadra che Fonseca ha allenato per tre stagioni prima di arrivare nella capitale. Questo il messaggio del portoghese: “Lo Shakhtar ha fatto una grande scelta con De Zerbi, è tra i migliori in Italia. È offensivo, coraggioso. Lo Shakhtar non poteva scegliere di meglio. Sono certo che vincerà. Non mi hanno chiesto consigli, ma avrei indicato certamente lui”.

L'articolo Shakhtar, Fonseca: “De Zerbi è l’allenatore giusto. E’ tra i migliori in Italia, sono certo che vincerà” sembra essere il primo su Roma news.

Fiorentina, serve Vlahovic per arrivare a Fonseca

FIORENTINA FONSECA – Sulle panchine di Serie A tira aria di cambiamenti, la prossima settembre c’è la possibilità di vedere le carte completamente mischiate. La Roma è certa del nuovo tecnico, José Mourinho, il quale ha preso il posto di Paulo Fonseca, che con lo Spezia ha chiuso la sua avventura giallorossa.

Leggi anche:
Ibanez saluta Fonseca: “In bocca al lupo”

Le condizioni

Il portoghese non si è sbilanciato più di tanto sul futuro, ma è possibile che resti in Italia, con destinazione Firenze. Secondo La Gazzetta dello Sport Fonseca sarebbe vicino alla Fiorentina. Nessun nodo da sciogliere a livello economico, perchè il budget messo a disposizione dal presidente Commisso è in linea con quello che chiede il lusitano, sia a livello di ingaggio (circa 2 mln netti), sia la durata (biennale). Ma l’ex Shakhtar avrebbe posto delle condizioni, in primis la permanenza di Dusan Vlahovic, sul quale ci sono diversi club di Serie A, ed inoltre Fonseca si aspetta almeno un rinforzo importante per reparto.

L'articolo Fiorentina, serve Vlahovic per arrivare a Fonseca sembra essere il primo su Roma news.