Stadio della Roma, i Friedkin valutano ipotesi nel quartiere Ostiense

ROMA STADIO FRIEDKIN – La famiglia Friedkin ha appena chiuso un colpo di mercato che ha acceso l’entusiasmo della piazza romana, ovvero l’ingaggio di José Mourinho per la prossima stagione. La proprietà della Roma, però, è impegnata su più fronti, e tra questi c’è il progetto stadio.

Leggi anche:
Vitek: “Compriamo i terreni di Tor di Valle”

Le ipotesi

La presidenza della Roma è alla ricerca di zone idonee dopo che è tramontato il prospetto Tor di Valle. Secondo quanto riferisce La Repubblica, i nuovi proprietari starebbero valutando il quartiere Ostiense, in particolar modo si vagliano due aree, ovvero il Gazometro, oppure dove sorgevano i mercati generali. Per quanto riguarda la prima opzione, non si escluderebbe una collaborazione con Eni, che avrebbe in mente di realizzare un progetto sostenibile.

L'articolo Stadio della Roma, i Friedkin valutano ipotesi nel quartiere Ostiense sembra essere il primo su Roma news.

Roma, effetto Mourinho: Qatar e altri sponsor, che spinta per il club

ROMA MOURINHO SPONSOR – L’arrivo di Jose Mourinho alla Roma può creare anche un effetto estremamente positivo sull’arrivo o la conferma di sponsor per la prossima stagione. Lo “Special One“, è risaputo, oltre ad essere un allenatore vincente e valido, è anche un grandissimo uomo immagine, in grado di avere un seguito molto importante dal punto di vista commerciale.

Leggi anche:
Roma, i piani dei Friedkin: tra soldi, marketing ed ambizioni

Mou, non solo un allenatore

Se si parla di Mourinho solamente come un allenatore si minimizza la sua immagine. Oltre ai suoi successi sportivi e di campo, infatti l’allenatore portoghese è stato da sempre un soggetto mediaticamente e commercialmente potente. Come riporta Il Tempo, infatti, con l’arrivo dello Special One potrebbero crescere anche le collaborazioni pubblicitarie, a partire dal main sponsor Qatar Airways. Garantire alla compagnia aerea di associare il suo marchio a tutte le seguitissime conferenze stampa dello Special One potrebbe, chissà, portare i qatarioti a rinnovare per almeno un altro anno, come sta per fare Hyundai. Altrimenti i Friedkin dovranno ideare un’altra strategia e tirar fuori un’altra azienda da mettere sulle maglie. La Roma e Mourinho saranno vicini anche a livello di alcuni sponsor in comune e far diventare il marchio giallorosso ancora più conosciuto a livello mondiale. L’ex Tottenham attualmente è testimonial di Audi Uk dopo essere stato quello di Jaguar fino a giugno scorso, di Adidas e della piattaforma trading XTB. Più un’altra serie di accordi che lo arricchiscono a prescindere dal lavoro sul campo. Quanto ai social, non è presente su Twitter e Facebook e solo a febbraio 2020 ha aperto un profilo Instagram da 2 milioni di follower, con impennata nelle ultime 24 ore grazie al suo approdo in giallorosso.

L'articolo Roma, effetto Mourinho: Qatar e altri sponsor, che spinta per il club sembra essere il primo su Roma news.

Roma, effetto Mourinho: Qatar e altri sponsor, che spinta per il club

ROMA MOURINHO SPONSOR – L’arrivo di Jose Mourinho alla Roma può creare anche un effetto estremamente positivo sull’arrivo o la conferma di sponsor per la prossima stagione. Lo “Special One“, è risaputo, oltre ad essere un allenatore vincente e valido, è anche un grandissimo uomo immagine, in grado di avere un seguito molto importante dal punto di vista commerciale.

Leggi anche:
Roma, i piani dei Friedkin: tra soldi, marketing ed ambizioni

Mou, non solo un allenatore

Se si parla di Mourinho solamente come un allenatore si minimizza la sua immagine. Oltre ai suoi successi sportivi e di campo, infatti l’allenatore portoghese è stato da sempre un soggetto mediaticamente e commercialmente potente. Come riporta Il Tempo, infatti, con l’arrivo dello Special One potrebbero crescere anche le collaborazioni pubblicitarie, a partire dal main sponsor Qatar Airways. Garantire alla compagnia aerea di associare il suo marchio a tutte le seguitissime conferenze stampa dello Special One potrebbe, chissà, portare i qatarioti a rinnovare per almeno un altro anno, come sta per fare Hyundai. Altrimenti i Friedkin dovranno ideare un’altra strategia e tirar fuori un’altra azienda da mettere sulle maglie. La Roma e Mourinho saranno vicini anche a livello di alcuni sponsor in comune e far diventare il marchio giallorosso ancora più conosciuto a livello mondiale. L’ex Tottenham attualmente è testimonial di Audi Uk dopo essere stato quello di Jaguar fino a giugno scorso, di Adidas e della piattaforma trading XTB. Più un’altra serie di accordi che lo arricchiscono a prescindere dal lavoro sul campo. Quanto ai social, non è presente su Twitter e Facebook e solo a febbraio 2020 ha aperto un profilo Instagram da 2 milioni di follower, con impennata nelle ultime 24 ore grazie al suo approdo in giallorosso.

L'articolo Roma, effetto Mourinho: Qatar e altri sponsor, che spinta per il club sembra essere il primo su Roma news.

Mourinho-Roma, così è nata la trattativa lampo

ROMA MOURINHO – I Friedkin hanno lavorato sotto traccia insieme al General Manager Pinto per convincere lo ‘Special One’ ad accettare la proposta della Roma. Abbandonata di colpo la pista Sarri, mai smentita e anzi cavalcata per depistare tutti, addetti ai lavori compresi, dopo l’esonero di Josè Mourinho, una quindicina di giorni fa, dalla panchina del Tottenham, è nata la trattativa lampo favorita, riferisce l’Ansa, dai buoni uffici tra l’agente Mendes e Pinto. Le parti avrebbero interagito con dei faccia a faccia londinesi dove risiede l’allenatore portoghese.

Leggi anche:
Roma, ecco quanto potrebbe guadagnare Mourinho

Mourinho si adatterà ai target giallorossi

La crisi pandemica e i conti in disordine non permetteranno alla Roma di mettere in piedi un’istant team. La volontà è quella di creare un percorso virtuoso e vincente insieme al tecnico portoghese nel segno della mentalità e della sostenibilità nelle operazioni di mercato. Toccherà dunque a mister Mou adattarsi a target e paletti imposti dal club. Non mancheranno gli investimenti in estate con la la rosa che subirà dei cambiamenti nello sfoltimento di un parco giocatori ampio dove molti calciatori non fanno più parte del progetto. Poi quattro-cinque acquisti per puntellare un gruppo che di base Mourinho ritiene di valore.

L'articolo Mourinho-Roma, così è nata la trattativa lampo sembra essere il primo su Roma news.

Mourinho-Roma, così è nata la trattativa lampo

ROMA MOURINHO – I Friedkin hanno lavorato sotto traccia insieme al General Manager Pinto per convincere lo ‘Special One’ ad accettare la proposta della Roma. Abbandonata di colpo la pista Sarri, mai smentita e anzi cavalcata per depistare tutti, addetti ai lavori compresi, dopo l’esonero di Josè Mourinho, una quindicina di giorni fa, dalla panchina del Tottenham, è nata la trattativa lampo favorita, riferisce l’Ansa, dai buoni uffici tra l’agente Mendes e Pinto. Le parti avrebbero interagito con dei faccia a faccia londinesi dove risiede l’allenatore portoghese.

Leggi anche:
Roma, ecco quanto potrebbe guadagnare Mourinho

Mourinho si adatterà ai target giallorossi

La crisi pandemica e i conti in disordine non permetteranno alla Roma di mettere in piedi un’istant team. La volontà è quella di creare un percorso virtuoso e vincente insieme al tecnico portoghese nel segno della mentalità e della sostenibilità nelle operazioni di mercato. Toccherà dunque a mister Mou adattarsi a target e paletti imposti dal club. Non mancheranno gli investimenti in estate con la la rosa che subirà dei cambiamenti nello sfoltimento di un parco giocatori ampio dove molti calciatori non fanno più parte del progetto. Poi quattro-cinque acquisti per puntellare un gruppo che di base Mourinho ritiene di valore.

L'articolo Mourinho-Roma, così è nata la trattativa lampo sembra essere il primo su Roma news.

Roma, Fonseca rimane fino a fine anno ma la rifondazione è pronta con Sarri in pole

ROMA FONSECA SARRI – Ieri c’è stato un incontro tra la dirigenza della Roma e Paulo Fonseca con le parti che hanno deciso di proseguire fino alla fine della stagione. Una scelta per non complicare ancora di più questo momento.

Un confronto di 45 minuti per andare avanti ancora cinque partite

Per ora non cambia nulla per Fonseca. Come riportato da Il Tempo, il tecnico ha avuto un confronto di 45 minuti con i Friedkin e Tiago Pinto per valutare bene la situazione. L’esonero non è mai stato preso in considerazione per il poco tempo che manca alla fine della stagione. Sono quattro le giornate di Serie A e il ritorno della semifinale d’Europa League e un cambio sarebbe di difficilissima gestione. Il tecnico portoghese è amareggiato per questo finale di stagione ed è consapevole che a fine anno cambierà aria. L’obiettivo ora è il mantenimento del settimo posto per entrare in Conference League. Per il successore tutte le strade portano a Sarri: il toscano attende notizie dal suo procuratore Ramadani che ha fissato un incontro a breve con Tiago Pinto per iniziare a impostare i dettagli.

Leggi anche:
La Roma deve essere rifondata, i Friedkin devono fare i fatti


L'articolo Roma, Fonseca rimane fino a fine anno ma la rifondazione è pronta con Sarri in pole sembra essere il primo su Roma news.

Roma, non solo Fonseca: i Friedkin furiosi anche con i calciatori per i cattivi risultati

FRIEDKIN FONSECA GIOCATORI – I Friedkin, insieme a Tiago Pinto, vogliono cambiare registro e non dare alibi ne a Fonseca ne ai giocatori. Una situazione che non piace ai proprietari che vogliono cambiare registro.

Non solo colpe a Fonseca, anche i giocatori hanno fatto la loro parte

Sicuramente a Roma un tema è quello dell’allenatore, ma i calciatori come mai hanno sbagliato la stagione?. Come riportato dal Corriere dello Sport, questa è una domanda che i Friedkin insieme al dg Tiago Pinto si sono fatti senza avere ancora una risposta certa. I giallorossi devono cambiare registro. L’ultimo caso è quello della settimana di Manchester United-Roma. La squadra è stata sottoposta da Fonseca a una dura settimana d’allenamenti alla quale il gruppo non era abituato. La situazione ha creato molte domande nel gruppo che aveva rimproverato al tecnico ritmi troppo blandi nelle settimane precedenti. Lo scarico di responsabilità però non piaciuto alla dirigenza che vuole prima il bene del collettivo e poi quello individuale. I giocatori, più del tecnico si sarebbero dedicati all’Europa League piuttosto che al campionato. Da questo momento però ciò non sarà più tollerato, le situazioni saranno analizzate per programmare il rilancio della Roma.

Leggi anche:
La rifondazione è pronta con Sarri in pole

L'articolo Roma, non solo Fonseca: i Friedkin furiosi anche con i calciatori per i cattivi risultati sembra essere il primo su Roma news.

Roma: Fonseca non si dimette e prosegue fino alla fine della stagione

ROMA SARRI FONSECA – Dopo la sconfitta contro la Sampdoria, ieri si è svolto a Trigoria un incontro tra la famiglia Friedkin e Fonseca dove si è deciso di proseguire insieme fino alla fine della stagione.

Un’ora di discussione, si è deciso di andare avanti fino a fine stagione

Paulo Fonseca ha incontrato i Friedkin insieme a Tiago Pinto e si è deciso che il portoghese rimarrà sulla panchina fino alla fine della stagione. Come riportato dal Corriere della Sera, i proprietari hanno chiesto spiegazioni su tutti i fatti di questa stagione: la classifica, gli infortunati, le dichiarazioni del tecnico a Sky, scelte di formazione e su tutti i dettagli. La dirigenza si attendeva forse le dimissioni che non sono arrivate e il dg ha difeso il tecnico. Ora si è richiesto il massimo impegno almeno per raggiungere la Conference League. L’arrivo di Sarri sembra complicarsi, il tecnico toscano sembra chiedere garanzie per iniziare un progetto con giocatori adatti al suo modo di vedere il calcio.

Leggi anche:
Incontro Friedkin-Fonseca: si prosegue fino alla fine della stagione

L'articolo Roma: Fonseca non si dimette e prosegue fino alla fine della stagione sembra essere il primo su Roma news.

Sarri a un passo dalla Roma, servono solamente 3-4 acquisti

ROMA SARRI PANCHINA – La Roma sembra aver scelto il prossimo tecnico: sarà Maurizio Sarri. La scelta della famiglia Friedkin sembra chiara e i lavori proseguono senza sosta da settimane da entrambe le parti.

Previsto a breve un incontro tra Pinto e il procuratore di Sarri

Maurizio Sarri vede la Roma e crede che possa essere il suo futuro in panchina. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, i Friedkin hanno approvato la scelta di Tiago Pinto e si sono messi in moto da settimane. Da gennaio i giallorossi hanno virato sul tecnico ex Juventus che sembra molto intrigato dalla rosa. Il procuratore Ramadani sarà presto in Italia per incontrare il dg della squadra della Capitale. Si ragionerà su una base di 4 milioni a stagione più bonus per un contratto biennale. Secondo il tecnico toscano la base per un ottimo lavoro c’è e sono 3-4 le operazioni da fare sul mercato. Sembra innamorato di Villar, spazio a Veretout come mezzala mentre non è in discussione Pellegrini. Una cosa appare certa: Sarri stravede per Borja Mayoral.

Leggi anche:
La Roma deve essere rifondata, i Friedkin devono agire

L'articolo Sarri a un passo dalla Roma, servono solamente 3-4 acquisti sembra essere il primo su Roma news.

La Roma deve essere rifondata, i Friedkin devono agire con i fatti

ROMA FONSECA FRIEDKIN – La dirigenza della Roma ha scelto di non esonerare Paulo Fonseca e di proseguire con il portoghese fino al termine di questa stagione.

Per la prossima stagione servirà rifondare anche la rosa

Mandare via Fonseca non avrebbe risolto tutti i problemi, il portoghese è solo uno dei colpevoli. Come riportato da La Repubblica, la Roma sta chiudendo una stagione prima di senso con responsabilità collettive. Con un nuovo allenatore la situazione migliorerà ma non sarà tutto apposto. La rosa ha problemi tecnici e di personalità, servirà un grande rimpasto per avere più uomini veri. I giallorossi dovranno migliorare anche a livello dirigenziale con Dan e Ryan Friedkin che devono proseguire la rifondazione. Dopo una prima stagione di assestamento, i proprietari dovranno cominciare ad agire con i fatti.

Leggi anche:
Numeri e curiosità di Roma-Manchester United

L'articolo La Roma deve essere rifondata, i Friedkin devono agire con i fatti sembra essere il primo su Roma news.