Allegri dice no alla Roma: declinata anche l’ultima proposta

ALLEGRI ROMA NO – Niente da fare per Massimiliano Allegri alla Roma. L’ex Juventus era da tempo in pole insieme a Sarri per sostituire Fonseca a fine stagione, ma le ultime indiscrezioni non fanno ben sperare. Secondo quanto riportato su Twitter dal giornalista Luca Momblano, il tecnico toscano avrebbe ufficialmente declinato anche l’ultima proposta dei giallorossi. Il futuro della panchina resta quindi un’incognita, anche se andando avanti in Europa League il portoghese potrebbe guadagnarsi una fetta importante di conferma a giugno.

L'articolo Allegri dice no alla Roma: declinata anche l’ultima proposta sembra essere il primo su Romanews.

Allegri dice no alla Roma: declinata anche l’ultima proposta

ALLEGRI ROMA NO – Niente da fare per Massimiliano Allegri alla Roma. L’ex Juventus era da tempo in pole insieme a Sarri per sostituire Fonseca a fine stagione, ma le ultime indiscrezioni non fanno ben sperare. Secondo quanto riportato su Twitter dal giornalista Luca Momblano, il tecnico toscano avrebbe ufficialmente declinato anche l’ultima proposta dei giallorossi. Il futuro della panchina resta quindi un’incognita, anche se andando avanti in Europa League il portoghese potrebbe guadagnarsi una fetta importante di conferma a giugno.

L'articolo Allegri dice no alla Roma: declinata anche l’ultima proposta sembra essere il primo su Romanews.

Sampdoria, Ranieri lontano dal rinnovo e Ferrero ci prova per Allegri e Sarri

SAMPDORIA ALLEGRI SARRI – La trattativa per il rinnovo di contratto di Claudio Ranieri non decolla e la Sampdoria si guarda intorno per cercare la nuova possibile guida tecnica per la prossima stagione. Secondo quanto scrive calciomercato.it, il presidente blucerchiato Massimo Ferrero avrebbe sondato anche due allenatori accostati alla Roma, come Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri, ma i due avrebbero rifiutato declinato l’offerta. Ora la Samp avrebbe virato su un ex del nostro campionato come Dejan Stankovic.

Leggi anche:
Roma, i Friedkin pensano al futuro: Sarri e Allegri in pole per la panchina

L'articolo Sampdoria, Ranieri lontano dal rinnovo e Ferrero ci prova per Allegri e Sarri sembra essere il primo su Romanews.

Roma, i Friedkin pensano al futuro: Sarri e Allegri in pole per la panchina

ROMA FRIEDKIN ALLEGRI SARRI – Questa sera andrà in scena un match fondamentale per la stagione della Roma: la sfida d’andata dei quarti di finale di Europa League. I Friedkin però pensano già al futuro.

I Friedkin pensano al nuovo allenatore: ecco chi è in pole

Il futuro di Fonseca sembra già lontano dalla capitale. Come riportato dal Corriere dello Sport, oggi i Friedkin saranno allo stadio per assistere ad Ajax-Roma, ma stanno già lavorando al club del futuro. La priorità al momento è trovare il possibile sostituto del tecnico portoghese. Al momento le piste straniere Negelsmann e Conceição sembrano essere più defilate, in pole invece Allegri e Sarri. La Roma avrebbe già contattato il primo più volte nel corso della stagione e avrebbe incassato la sua disponibilità. Nessun contatto diretto invece con il secondo, che però farebbe spendere meno al club. I giallorossi dovrebbero anche fare i conti con una concorrenza meno agguerrita per lui. All’ex Napoli piacciono Mayoral e tutti i difensori centrali attualmente in rosa. Con ogni probabilità sarebbero però necessari un terzino destro, un attaccante centrale ed un nuovo portiere. 

L'articolo Roma, i Friedkin pensano al futuro: Sarri e Allegri in pole per la panchina sembra essere il primo su Romanews.

Juventus, Paratici allontana Allegri: “Pensiamo a lavorare, non c’è nessun ragionamento che oltre le partite”

JUVENTUS PARATICI ALLEGRI – La panchina di Andrea Pirlo sembra iniziare a scricchiolare dopo gli ultimi risultati deludenti ottenuti in campionato e l’eliminazione in Champions. Per questo ormai da giorni si parla di un possibile ritorno di Massimiliano Allegri a Torino. Il dirigente bianconero Fabio Paratici ha però voluto mettere a tacere queste voci sul tecnico toscano, ormai da mesi accostato anche alla Roma. Queste le sue parole a Sky Sport nel pre-partita di Juve-Napoli: “In questo momento pensiamo a lavorare, non c’è nessun ragionamento che va al di là delle partite. Il resto lascia il tempo che trova. Noi da 11 anni a questo livello le pressioni le riceviamo ogni giorno, ne riceviamo quando vinciamo gli scudetti o i titoli, figuriamoci quando le cose non vanno come al solito. Quindi la stessa cosa vale per Andrea, che è da tanti anni a questi livelli. Prima aveva responsabilità da giocatore, ne ha sempre prese tante e le ha sempre gestite con grande carattere e con grande capacità. Noi pensiamo positivo e non pensiamo a non arrivare tra le prime quattro, ma a fare il nostro campionato, ogni partita, cercando di portare a casa i tre punti. Non ci pensiamo, è una non ipotesi”.

L'articolo Juventus, Paratici allontana Allegri: “Pensiamo a lavorare, non c’è nessun ragionamento che oltre le partite” sembra essere il primo su Romanews.

Roma, Allegri è la prima scelta: l’ex Juve ha ribadito la sua disponibilità

ALLEGRI ROMA – Il futuro di Paulo Fonseca è sempre più lontano dalla Roma. Per questo da qualche tempo a Trigoria si ragiona sul profilo più adatto per ricoprire il ruolo di nuovo allenatore giallorosso: i due nomi in cima alla lista del club e di Tiago Pinto sono sempre Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri. L’ex Juventus e Milan, come riporta calciomercato.it, ha ribadito alla dirigenza la sua disponibilità ma la Roma deve sbrigarsi, visto che una big potrebbe soffiarglielo. Per quanto riguarda Sarri, invece, considera i giallorossi la prima opzione in Serie A e, tra gennaio e marzo, l’agente ha incontrato già tre volte Tiago Pinto.

Leggi anche:
La Roma del futuro: Sarri e Belotti i principali obiettivi per la prossima stagione

L'articolo Roma, Allegri è la prima scelta: l’ex Juve ha ribadito la sua disponibilità sembra essere il primo su Romanews.

Juventus: Pirlo delude e Agnelli incontra Allegri, ma per ora niente cambi in panchina

JUVENTUS ALLEGRI AGNELLI – La prima stagione di Pirlo sulla panchina della Juventus non sta andando come Agnelli si aspettava. Dopo il ko incassato contro il Benevento serviva un’inversione di rotta, ma contro il Torino è arrivato solo un pareggio.

Leggi anche:
Juventus, incontro tra Agnelli e Allegri: il ritorno non è da escludere

Possibile ritorno di Allegri alla Juventus? Ecco come stanno le cose

I risultati ottenuti negli ultimi mesi dalla Juventus deludono e non poco. Per questo ora si parla di un possibile ritorno di Allegri, da mesi ormai anche nel mirino della Roma. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, sabato scorso il tecnico ha incontrato Agnelli a Forte dei Marmi. Si è trattato però di un appuntamento informale, di un incontro tra amici. Per ora Pirlo sembra essere confermato, poichè il presidente bianconero crede ancora in lui e si augura che alla fine questa scommessa dia i risultati sperati. Per il momento quindi Allegri resta in stand-by e aspetta che si faccia avanti un club deciso a conquistare subito dei titoli oppure a mettere in piedi un progetto della durata di tre anni. Tornare a Torino significherebbe ripartire subito da una big, ma sono ancora in ballo anche altre destinazioni più abbordabili.

L'articolo Juventus: Pirlo delude e Agnelli incontra Allegri, ma per ora niente cambi in panchina sembra essere il primo su Romanews.

Juventus, incontro tra Agnelli e Allegri: il ritorno non è da escludere

JUVENTUS AGNELLI ALLEGRI – Il derby insieme non lo hanno visto, ma l’incontro tra Massimiliano Allegri e il presidente della Juventus Andrea Agnelli c’è stato: due chiacchiere, gli auguri di buona Pasqua e nulla di più, secondo quanto riporta Gazzetta.it. E non ci sarebbe nulla di strano, né sarebbe catalogabile come incontro di mercato: i due sono infatti rimasti in ottimi rapporti anche dopo l’interruzione del rapporto professionale che ha legato l’allenatore al club dal 2014 al 2019. Si sentono spesso e si vedono con una certa regolarità.

Leggi anche:
Altra stagione anonima per Fonseca: il futuro è già scritto. Sarri resta in pole per sostituirlo

L’ipotesi ritorno non è da escludere

Nonostante la smentita su un incontro di mercato, resta il fatto che Allegri resta un nome nella rosa bianconera nel momento in cui si decidesse di cambiare la guida tecnica. Lui di recente ha detto: “A giugno voglio tornare in panchina, mi divertirebbe ricominciare ad allenare”. Tra le opzioni bianconere per un eventuale dopo-Pirlo, però, non è il solo: c’è il sogno Zidane, Spalletti, Mancini, Gasperini, tutti nomi che in teoria avrebbero senso per ricominciare un ciclo-Juve. Intanto però c’è Pirlo che si gioca la Champions.

L'articolo Juventus, incontro tra Agnelli e Allegri: il ritorno non è da escludere sembra essere il primo su Romanews.

Juventus, incontro tra Agnelli e Allegri: il ritorno non è da escludere

JUVENTUS AGNELLI ALLEGRI – Il derby insieme non lo hanno visto, ma l’incontro tra Massimiliano Allegri e il presidente della Juventus Andrea Agnelli c’è stato: due chiacchiere, gli auguri di buona Pasqua e nulla di più, secondo quanto riporta Gazzetta.it. E non ci sarebbe nulla di strano, né sarebbe catalogabile come incontro di mercato: i due sono infatti rimasti in ottimi rapporti anche dopo l’interruzione del rapporto professionale che ha legato l’allenatore al club dal 2014 al 2019. Si sentono spesso e si vedono con una certa regolarità.

Leggi anche:
Altra stagione anonima per Fonseca: il futuro è già scritto. Sarri resta in pole per sostituirlo

L’ipotesi ritorno non è da escludere

Nonostante la smentita su un incontro di mercato, resta il fatto che Allegri resta un nome nella rosa bianconera nel momento in cui si decidesse di cambiare la guida tecnica. Lui di recente ha detto: “A giugno voglio tornare in panchina, mi divertirebbe ricominciare ad allenare”. Tra le opzioni bianconere per un eventuale dopo-Pirlo, però, non è il solo: c’è il sogno Zidane, Spalletti, Mancini, Gasperini, tutti nomi che in teoria avrebbero senso per ricominciare un ciclo-Juve. Intanto però c’è Pirlo che si gioca la Champions.

L'articolo Juventus, incontro tra Agnelli e Allegri: il ritorno non è da escludere sembra essere il primo su Romanews.

Le strane mosse di Tiago Pinto: la Roma rischia di perdere Allegri

ROMA TIAGO PINTO – Il dg Tiago Pinto sta muovendo i suoi primi passi nella Roma. Le sue prime scelte riguarderanno l’allenatore del prossimo anno.

Tiago Pinto sta prendendo potere nella Roma

Risulta sempre più chiaro il progetto a medio-lungo termine del quale il dg Tiago Pinto parlò nella sua presentazione alla Roma. Come riportato dal Corriere dello Sport, il portoghese è arrivato nella capitale grazie al database di Charles Gould. Nei suoi primi mesi romani ha però demolito quanto fatto da Fienga: ha reso inutile l’incontro avuto tra Friedkin e Allegri ad inizio ottobre e ha negato il rinnovo di Mirante, uomo rilevante nello spogliatoio. Per il post-Fonseca inizialmente si era orientati su Rose e Nagelsmann, che però hanno altre idee. Attualmente si sta pensando a Conceicao che però sta discutendo il rinnovo con il Porto. A sostenere il dg c’è soprattutto Ryan Friedkin, che è appassionato di numeri e calcio. Il portoghese ha meno di quarant’anni e ha in mano una grande società, ha il diritto di sbagliare ma non di eccedere.

Leggi anche:
Allegri vuole tornare ad allenare in Italia

L'articolo Le strane mosse di Tiago Pinto: la Roma rischia di perdere Allegri sembra essere il primo su Romanews.