News della giornata. Tegola Veretout: lesione al flessore, out per circa un mese. Rinnovo in arrivo per Karsdorp

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

La Roma continua la preparazione alla sfida di domenica, ore 12.30, contro il Genoa di Ballardini. La squadra giallorossa è scesa in campo intorno alle 12 agli ordini del tecnico Paulo Fonseca: dopo una prima fase in sala video, i giocatori hanno svolto il riscaldamento iniziale; per poi proseguire con la parte tecnica e, infine, la sessione d’allenamento si è conclusa con un’esercitazione tattica. Individuale programmato per Pellegrini, Spinazzola e Mancini oltre a quelli di Dzeko, Ibañez e Zaniolo. La notizia di oggi è il ritorno di Santon in gruppo. Nel frattempo, Jordan Veretout si è sottoposto a delle terapie.

Veretout, confermata la lesione al flessore: stop di circa un mese

Brutte notizie in casa Roma. Questa mattina Jordan Veretout ha effettuato gli esami strumentali al flessore della coscia destra Villa Stuart. I risultati hanno confermato la lesione. Lo stop sarà di un mese circa. Questo significa che salterà almeno cinque partite, ovvero quelle contro Genoa, il doppio confronto con lo Shakhtar in Europa League, poi Parma e Napoli. Il rientro sarebbe invece previsto il 3 aprile contro il Sassuolo. Una tegola per Fonseca che dovrà correre ai ripari per rimpiazzare uno dei giocatori più in forma della rosa. Il francese aveva abbandonato il terreno di gioco contro la Fiorentina senza appoggiare però la gamba destra, e con un’espressione dolorante in volto. Da Trigoria non filtrava ottimismo per le sue condizioni, e ora sarebbe arrivata la conferma. Il tecnico potrebbe proporre la coppia Diawara-Villar a centrocampo per far fronte all’assenza del numero 17.

Dopo Ibanez, ecco il rinnovo per Karsdorp: i dettagli del nuovo contratto

Continua il lavoro di Tiago Pinto sui rinnovi di contratto. Dopo quello annunciato ieri di Ibanez, il prossimo potrebbe essere quello di Rick Karsdorp. Secondo quanto riporta Angelo Mangiante di Sky Sport, infatti, la firma dell’olandese per il nuovo accordo con la Roma ci sarà la prossima settimana: rinnovo per quattro anni e mezzo senza nessuna clausola rescissoria.

Dopo le prime tre stagioni complicate a Trigoria, di cui una in prestito al Feyenoord, finalmente Karsdorp è diventato un pilastro della Roma di Fonseca: 28 presenze da inizio stagione con tanto di un gol e ben 5 assist. La svolta è arrivata con il cambio modulo e il passaggio alla difesa a tre, oltre a un netto miglioramento della forma fisica con i continui infortuni ormai alle spalle.

Roma, Dzeko mette nel mirino lo Shakhtar: può esserci per il ritorno

Edin Dzeko è al momento fermo ai box per una lesione di primo grado all’adduttore sinistro. Il bosniaco è stato costretto a saltare le ultime gare, lasciando spazio a Mayoral. Fonseca quindi, per ora, è in emergenza attaccanti, potendo disporre solo dello spagnolo. La buona notizia per la Roma è che il recupero potrebbe essere più breve del previsto, perchè Edin si è fermato in tempo, secondo quanto scrive il Corriere dello Sport. L’esatta data di recupero non è ancora ipotizzabile, ma le terapie stanno funzionando. Il bosniaco spera di poterci essere per la gara di andata di ottavi di Europa League contro lo Shakhtar, tuttavia sembra più probabile che possa farcela per il match di ritorno. Per ora Fonseca deve puntare su Mayoral. Torna però Smalling, che è sceso in campo per una manciata di minuti contro la Fiorentina.

Zaniolo freme: “Manca sempre meno per tornare a gioire per questa magica maglia”

Manca sempre meno al ritorno in campo di Nicolò Zaniolo. Il talento della Roma è tornato qualche settimana fa a correre di nuovo sul terreno da gioco ed è ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per il suo rientro in gruppo agli ordini di Paulo Fonseca. Intanto, il classe ’99 freme e continua ad allenarsi ogni giorno in vista dell’obiettivo. Oggi, attraverso una foto pubblicata su Instagram, ha mostrato a tutti che sta scalpitando per il rientro: “L’attesa aumenta il desiderio, manca sempre meno per tornare a sudare e gioire per questa MAGICA maglia”.

Villar mantiene la promessa: in posa fuori Trigoria con il piccolo Francesco

Gonzalo Villar mantiene la promessa. Il centrocampista spagnolo, sempre più nel cuore dei tifosi giallorossi, ha incontrato oggi al “Fulvio Bernardini” di Trigoria un piccolo romanista che qualche tempo fa era stato immortalato sui social con il completino del numero 14 con scritto: “Piccoli Villar crescono”. A mostrare lo scatto dell’incontro è il club giallorosso che, tramite l’account in lingua inglese, scrive: “Promessa fatta, promessa mantenuta. Che ragazzo”.

L’omaggio dell’UEFA a Totti: “Marcatore, creatore e leggenda”

Nonostante l’addio al calcio sia arrivato ormai quasi 4 anni fa, il mondo continua ad omaggiare Francesco Totti. Il profilo Twitter della UEFA ha ricordato l’ex capitano della Roma con una raccolta video di alcuni dei suoi gol e assist. “Marcatore. Creatore. Leggenda”, la descrizione della clip.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale si parla molto dell’infortunio di Veretout, rimediato nell’ultima sfida di campionato contro la Fiorentina. Queste le parole di Gianluca Piacentini a Rete Sport: “Anche alla luce dell’infortunio di Veretout, mi piacerebbe vedere un ritorno al centrocampo a tre, con Villar regista”. Questo invece l’intervento di Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Devi andare avanti con qualcuno di fisso per sostituire Veretout. Nessuno può fare il suo ruolo, ma se vuoi un centrocampo robusto metti Diawara insieme a Villar. Ma Fonseca deve capire cosa vuole fare. Scegliesse”.

Martina Cianni

L'articolo News della giornata. Tegola Veretout: lesione al flessore, out per circa un mese. Rinnovo in arrivo per Karsdorp sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Ibanez rinnova fino al 2025, domani gli esami strumentali per Veretout

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Roma, Ibanez rinnova fino al 2025

Roger Ibanez e la Roma proseguiranno insieme il loro rapporto: il club, attraverso i propri canali ufficiali, ha infatti comunicato il rinnovo di contratto del centrale brasiliano. Il nuovo accordo, che prevede per il giocatore un ritocco dell’ingaggio con stipendio raddoppiato rispetto al precedente, durerà fino a giugno 2025. “Questo rinnovo ha un significato particolare per me”, ha dichiarato Ibanez ai canali ufficiali del club. “Ho lavorato molto per dimostrare di potermi meritare la maglia giallorossa. So di dover continuare a crescere e ho una certezza: darò tutto me stesso per la Roma nei prossimi anni. Quando ho avuto la possibilità di giocare ho dato tutto, ora voglio continuare a migliorare. Fonseca mi ha aiutato e mi ha dato fiducia negli allenamenti. Quando sono arrivato mi ha detto di fare quello che so fare. Ho dato sempre il massimo negli allenamenti, ora gioco bene grazie a lui”. “Roger fa parte di un gruppo di calciatori giovani e talentuosi, sui quali il Club vuole puntare per il presente e per il futuro”, le parole del General Manager dell’area sportiva Tiago Pinto. “Da quando è a Roma ha avuto una crescita costante e riteniamo che abbia ancora margini importanti. Siamo inoltre felici di portare avanti una tradizione di calciatori brasiliani che storicamente ha regalato grandi soddisfazioni alla Roma”.

Stadio, il Comune aiuta i Friedkin: si va verso la revoca del progetto di Tor di Valle

Dopo l’incontro tra la sindaca Raggi e il presidente della Roma Dan Friedkin, il Campidoglio si è messo in azione per dire addio ufficialmente al vecchio progetto di Tor di Valle, presentato durante la gestione Pallotta. Come si apprende da Ansa, dal Comune è partita una lettera con direzione Eurnova e AS Roma, per aprire ufficialmente la strada al nuovo progetto voluto dal club. Nella lettera ci sarebbe la richiesta a Eurnova di ottemperare, entro 30 giorni, a tutti gli adempimenti previsti dalla legge sugli stadi, ricordando che la mancata ottemperanza è motivo dell’avvio della revoca del procedimento. L’amministrazione Raggi ha di fatto dunque aperto la strada al nuovo corso proposto dai Friedkin, che prevede la costruzione di uno stadio verde e sostenibile.

La Roma torna a lavorare a Trigoria: contro il Genoa torna Smalling

Non c’è tempo di riposare per la Roma di Paulo Fonseca. La squadra giallorossa, infatti, alle 12 è tornata in campo al Fulvio Bernardini per iniziare la preparazione al match di domenica contro il Genoa. Consueta divisione in gruppi, come previsto per gli allenamenti post partita. Hanno lavorato individualmente Zaniolo, Ibanez, Santon, Calafiori e Dzeko, già precedentemente infortunati. Solo terapie per Veretout, infortunatosi ieri al flessore della coscia destra. Contro la squadra di Ballardini probabile il ritorno in campo dal 1′ di Smalling, mentre potrebbe esserci un turno di riposo per uno tra Mkhitaryan e Mayoral: pronti El Shaarawy e Pedro al loro posto. Situazione complicata, invece, per Veretout: come riporta Sky Sport, infatti, sono previsti per domani gli esami strumentali: una prassi utile ad aspettare la riduzione del versamento sanguigno all’interno del muscolo. Se dovesse essere confermata la lesione al flessore della coscia destra, il centrocampista sarebbe costretto a fermarsi almeno per un mese.

L'articolo News della giornata. Ibanez rinnova fino al 2025, domani gli esami strumentali per Veretout sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Domani Fiorentina-Roma, Fonseca: “Confermati Pau Lopez e Mayoral, in difesa torna Kumbulla”. Si rivede Smalling

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

La conferenza stampa di Fonseca

Alla vigilia della sfida con la FiorentinaPaulo Fonseca è intervenuto in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti. La Roma è chiamata a una reazione dopo l’ennesima sconfitta in un big match contro il Milan. Ecco alcune risposte del tecnico giallorosso ai cronisti presenti a Trigoria.

Sulle scelte di domani
“Kumbulla è pronto per giocare e domani giocherà. Smalling sarà convocato, ma non è nella condizione di giocare 90 minuti. Mayoral? Borja Mayoral giocherà domani. Abbiamo avuto tante partite, lo abbiamo gestito con gli attaccanti e i mediani in Europa, ma con così tanti problemi in difesa è difficile gestire Karsdorp, Spinazzola, Cristante e Mancini. E’ più difficile, ma qualcuno sta tornando e in questa partita cambieremo 2-3 giocatori. In porta giocherà Pau Lopez. Il modulo? Abbiamo difeso con il 3-5-2, è chiaro. Il problema è che abbiamo perso i palloni facendo errori che non possiamo fare. Questo permette al Milan di recuperare palloni e arrivare velocemente in porta. Nell’organizzazione difensiva siamo stati sempre molto equilibrati con il 3-5-2”.

Il problema ‘identità’
“Per quanto riguarda l’identità, tutte le squadre ce l’hanno. Vediamo le più forti in Italia: ci sono 7 squadre che lottano per il 4° posto, tutte hanno identità. Tutti cambiano modo di giocare? Non mi sembra, il Milan, la Lazio, l’Atalanta, la Juventus, il Napoli giocano allo stesso modo. Quello che cambia è la strategia di ogni partita. Esempio: normalmente pressiamo alto. Contro il Milan non l’abbiamo fatto, è la strategia, ma l’identità non cambia. Le grandi squadre non cambiano, sono quelle che hanno un’identità forte. Ora abbiamo tre partite in sei giorni, c’è poco tempo per lavorare, possiamo solo recuperare. Non si può cambiare. Io non sono d’accordo nel cambiare, anche se si cambia il modulo l’identità non cambia. Chi cambia l’identità, e in Italia non le vedo, sono le squadre che se vincono va tutto bene e se perdono va tutto male e devono cambiare, ma non va bene. Le grandi squadre non cambiano identità in funzione dei risultati”.

Fiorentina-Roma, le probabili formazioni

Fonseca dopo la sconfitta contro il Milan potrebbe cambiare qualcosa. Il modulo è sempre il 3-4-2-1, in porta confermato Pau Lopez. In difesa torna Kumbulla a comporre il trio con Mancini e CristanteKarsdorp e Spinazzola sulle fasce, in mezzo al campo Veretout con Villar che potrebbe avere un turno di riposo viste le ultime prestazioni opache: per sostituirlo è pronto Diawara, oppure Pellegrini ad abbassarsi sulla mediana. Sulla trequarti ballottaggio tra il numero 7 ed El Shaarawy, alle spalle di Mayoral.

FIORENTINA (3-5-2): 69 Dragowski; 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 2 Martinez Quarta; 23 Venuti, 34 Amrabat, 78 Pulgar, 10 Castrovilli, 3 Biraghi; 91 Kokorin, 9 Vlahovic.
A disp.: 1 Terracciano, 21 Rosati, 98 Igor, 15 Olivera, 22 Caceres, 25 Malcuit, 27 Barreca, 28 Montiel, 6 B. Valero, 77 Callejon, 7 Ribery, 92 Eysseric.
All.: Cesare Prandelli

BALLOTTAGGI: Ribery-Kokorin, Malcuit-Venuti, Pulgar-Borja Valero, Martinez Quarta-Igor
IN DUBBIO:-.
INDISPONIBILI: 5 Bonaventura (lesione al flessore), 11 Kouamé (lesione al bicipite femorale).
DIFFIDATI: Ribery, Bonaventura.
SQUALIFICATI:-.

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 23 Mancini, 4 Cristante, 24 Kumbulla; 2 Karsdorp, 42 Diawara, 17 Veretout, 37 Spinazzola; 92 El Shaarawy, 77 Mkhitaryan; 21 Mayoral.
A disp.: 83 Mirante, 67 Fuzato, 33 Peres, 5 Juan Jesus, 14 Villar, 27 Pastore, 11 Pedro, 7 Pellegrini, 31 Carles Pérez.
All.: Paulo Fonseca.

BALLOTTAGGI: Mirante-Pau Lopez, Kumbulla-Smalling-Fazio.
IN DUBBIO: Smalling.
INDISPONIBILI: Zaniolo (rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro), Reynolds (ritardo di condizione), Calafiori (problema alla coscia), Ibañez (problema al flessore destro), Dzeko (lesione all’adduttore della coscia sinistra), Santon.
DIFFIDATI: Bruno Peres, Ibañez, Cristante, Veretout, Villar, Kumbulla.
SQUALIFICATI: –

Stadio, incontro Raggi-Friedkin: gli aggiornamenti

Nonostante la rinuncia al progetto dello Stadio a Tor di Valle, ufficializzata negli scorsi giorni, oggi c’è stato un importante incontro in Campidoglio che potrebbe aprire nuovi scenari. Stando a quanto riportato dall’Ansa infatti, i proprietari giallorossi Dan e Ryan Friedkin, sono stati ricevuti dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, per discutere del progetto del nuovo Stadio. Il numero uno della Roma, Dan Friedkin, – accompagnato dall’ad Guido Fienga e dal responsabile dei rapporti istituzionali Stefano Scalera – ha ringraziato il Campidoglio per la rinnovata disponibilità al confronto. L’AS Roma ha ribadito le ragioni che hanno portato alla nota del 26 febbraio 2021 e ha confermato l’interesse per la realizzazione dello «stadio della Roma», sottolineando la ferma volontà di dare vita ad un impianto moderno, ecosostenibile e integrato con il territorio. In tal senso la società sportiva sta valutando tutte le ipotesi. L’Amministrazione ha preso atto delle delucidazioni fornite, riservandosi una compiuta valutazione, ed ha garantito l’interesse alla realizzazione dello stadio della Roma.

L’intervista a Villar

Gonzalo Villar conquista la Roma, ma non solo. Il centrocampista spagnolo, infatti, è stato protagonista sull’emittente spagnola Movistar di un’intervista in cui si è espresso sulla sua ascesa in Serie A e il suo arrivo nella capitale: “Non potevo chiedere di meglio quest’anno. Non ricordo molti giocatori che hanno fatto un salto del genere dalla serie B”.

Sul suo modo di giocare: “Mi piace tenere il pallone, quando lo passo spero sempre che torni rapidamente a me in modo che io possa di nuovo girarlo subito sull’altro lato del campo. Ho una responsabilità senza dubbio molto grande perché sono in un grande club, però non la sento più di tanto perché faccio quello che mi piace”.

Com’è nato il suo trasferimento alla Roma? Il numero 14 risponde: “Il mio agente mi ha chiamato dicendomi che mi voleva la Roma, anche se il sabato avevo una partita da giocare. Anche il Valencia mi ha prospettato la possibilità di tornare lì, ma la Roma ha spinto più forte e io vado dove mi vogliono di più”.

Senti chi parla…alle radio

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Centrocampo da rinforzare? Villar è un ragazzino giovane, leggero e in alcuni momenti può essere messo in difficoltà. La situazione tattica è chiara e Fonseca non ha intenzione di tornare indietro sul suo sistema di gioco. Anche la posizione di Pellegrini va verificata. Davanti hai anche Mkhitaryan, El Shaarawy e Pedro. La Roma deve trovare il modo di battere chi le sta davanti”. Ciccio Graziani a Rete Sport: “La Roma spesso ha la capacità di complicarsi la vita da sola: commette errori clamorosi soprattutto con questi retropassaggi o la voglia di ripartire da dietro sistematica, a mio giudizio deleteria. I difensori devono stare sempre con le orecchie dritte, devono esser sempre predisposti al possibile errore di un compagno. Queste leggerezze costano i punti alla Roma. Darei ancora fiducia a Mayoral, non sono per gli esperimenti con i falsi centravanti”.

L'articolo News della giornata. Domani Fiorentina-Roma, Fonseca: “Confermati Pau Lopez e Mayoral, in difesa torna Kumbulla”. Si rivede Smalling sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Domani Fiorentina-Roma, Fonseca: “Confermati Pau Lopez e Mayoral, in difesa torna Kumbulla”. Si rivede Smalling

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

La conferenza stampa di Fonseca

Alla vigilia della sfida con la FiorentinaPaulo Fonseca è intervenuto in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti. La Roma è chiamata a una reazione dopo l’ennesima sconfitta in un big match contro il Milan. Ecco alcune risposte del tecnico giallorosso ai cronisti presenti a Trigoria.

Sulle scelte di domani
“Kumbulla è pronto per giocare e domani giocherà. Smalling sarà convocato, ma non è nella condizione di giocare 90 minuti. Mayoral? Borja Mayoral giocherà domani. Abbiamo avuto tante partite, lo abbiamo gestito con gli attaccanti e i mediani in Europa, ma con così tanti problemi in difesa è difficile gestire Karsdorp, Spinazzola, Cristante e Mancini. E’ più difficile, ma qualcuno sta tornando e in questa partita cambieremo 2-3 giocatori. In porta giocherà Pau Lopez. Il modulo? Abbiamo difeso con il 3-5-2, è chiaro. Il problema è che abbiamo perso i palloni facendo errori che non possiamo fare. Questo permette al Milan di recuperare palloni e arrivare velocemente in porta. Nell’organizzazione difensiva siamo stati sempre molto equilibrati con il 3-5-2”.

Il problema ‘identità’
“Per quanto riguarda l’identità, tutte le squadre ce l’hanno. Vediamo le più forti in Italia: ci sono 7 squadre che lottano per il 4° posto, tutte hanno identità. Tutti cambiano modo di giocare? Non mi sembra, il Milan, la Lazio, l’Atalanta, la Juventus, il Napoli giocano allo stesso modo. Quello che cambia è la strategia di ogni partita. Esempio: normalmente pressiamo alto. Contro il Milan non l’abbiamo fatto, è la strategia, ma l’identità non cambia. Le grandi squadre non cambiano, sono quelle che hanno un’identità forte. Ora abbiamo tre partite in sei giorni, c’è poco tempo per lavorare, possiamo solo recuperare. Non si può cambiare. Io non sono d’accordo nel cambiare, anche se si cambia il modulo l’identità non cambia. Chi cambia l’identità, e in Italia non le vedo, sono le squadre che se vincono va tutto bene e se perdono va tutto male e devono cambiare, ma non va bene. Le grandi squadre non cambiano identità in funzione dei risultati”.

Fiorentina-Roma, le probabili formazioni

Fonseca dopo la sconfitta contro il Milan potrebbe cambiare qualcosa. Il modulo è sempre il 3-4-2-1, in porta confermato Pau Lopez. In difesa torna Kumbulla a comporre il trio con Mancini e CristanteKarsdorp e Spinazzola sulle fasce, in mezzo al campo Veretout con Villar che potrebbe avere un turno di riposo viste le ultime prestazioni opache: per sostituirlo è pronto Diawara, oppure Pellegrini ad abbassarsi sulla mediana. Sulla trequarti ballottaggio tra il numero 7 ed El Shaarawy, alle spalle di Mayoral.

FIORENTINA (3-5-2): 69 Dragowski; 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 2 Martinez Quarta; 23 Venuti, 34 Amrabat, 78 Pulgar, 10 Castrovilli, 3 Biraghi; 91 Kokorin, 9 Vlahovic.
A disp.: 1 Terracciano, 21 Rosati, 98 Igor, 15 Olivera, 22 Caceres, 25 Malcuit, 27 Barreca, 28 Montiel, 6 B. Valero, 77 Callejon, 7 Ribery, 92 Eysseric.
All.: Cesare Prandelli

BALLOTTAGGI: Ribery-Kokorin, Malcuit-Venuti, Pulgar-Borja Valero, Martinez Quarta-Igor
IN DUBBIO:-.
INDISPONIBILI: 5 Bonaventura (lesione al flessore), 11 Kouamé (lesione al bicipite femorale).
DIFFIDATI: Ribery, Bonaventura.
SQUALIFICATI:-.

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 23 Mancini, 4 Cristante, 24 Kumbulla; 2 Karsdorp, 42 Diawara, 17 Veretout, 37 Spinazzola; 92 El Shaarawy, 77 Mkhitaryan; 21 Mayoral.
A disp.: 83 Mirante, 67 Fuzato, 33 Peres, 5 Juan Jesus, 14 Villar, 27 Pastore, 11 Pedro, 7 Pellegrini, 31 Carles Pérez.
All.: Paulo Fonseca.

BALLOTTAGGI: Mirante-Pau Lopez, Kumbulla-Smalling-Fazio.
IN DUBBIO: Smalling.
INDISPONIBILI: Zaniolo (rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro), Reynolds (ritardo di condizione), Calafiori (problema alla coscia), Ibañez (problema al flessore destro), Dzeko (lesione all’adduttore della coscia sinistra), Santon.
DIFFIDATI: Bruno Peres, Ibañez, Cristante, Veretout, Villar, Kumbulla.
SQUALIFICATI: –

Stadio, incontro Raggi-Friedkin: gli aggiornamenti

Nonostante la rinuncia al progetto dello Stadio a Tor di Valle, ufficializzata negli scorsi giorni, oggi c’è stato un importante incontro in Campidoglio che potrebbe aprire nuovi scenari. Stando a quanto riportato dall’Ansa infatti, i proprietari giallorossi Dan e Ryan Friedkin, sono stati ricevuti dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, per discutere del progetto del nuovo Stadio. Il numero uno della Roma, Dan Friedkin, – accompagnato dall’ad Guido Fienga e dal responsabile dei rapporti istituzionali Stefano Scalera – ha ringraziato il Campidoglio per la rinnovata disponibilità al confronto. L’AS Roma ha ribadito le ragioni che hanno portato alla nota del 26 febbraio 2021 e ha confermato l’interesse per la realizzazione dello «stadio della Roma», sottolineando la ferma volontà di dare vita ad un impianto moderno, ecosostenibile e integrato con il territorio. In tal senso la società sportiva sta valutando tutte le ipotesi. L’Amministrazione ha preso atto delle delucidazioni fornite, riservandosi una compiuta valutazione, ed ha garantito l’interesse alla realizzazione dello stadio della Roma.

L’intervista a Villar

Gonzalo Villar conquista la Roma, ma non solo. Il centrocampista spagnolo, infatti, è stato protagonista sull’emittente spagnola Movistar di un’intervista in cui si è espresso sulla sua ascesa in Serie A e il suo arrivo nella capitale: “Non potevo chiedere di meglio quest’anno. Non ricordo molti giocatori che hanno fatto un salto del genere dalla serie B”.

Sul suo modo di giocare: “Mi piace tenere il pallone, quando lo passo spero sempre che torni rapidamente a me in modo che io possa di nuovo girarlo subito sull’altro lato del campo. Ho una responsabilità senza dubbio molto grande perché sono in un grande club, però non la sento più di tanto perché faccio quello che mi piace”.

Com’è nato il suo trasferimento alla Roma? Il numero 14 risponde: “Il mio agente mi ha chiamato dicendomi che mi voleva la Roma, anche se il sabato avevo una partita da giocare. Anche il Valencia mi ha prospettato la possibilità di tornare lì, ma la Roma ha spinto più forte e io vado dove mi vogliono di più”.

Senti chi parla…alle radio

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Centrocampo da rinforzare? Villar è un ragazzino giovane, leggero e in alcuni momenti può essere messo in difficoltà. La situazione tattica è chiara e Fonseca non ha intenzione di tornare indietro sul suo sistema di gioco. Anche la posizione di Pellegrini va verificata. Davanti hai anche Mkhitaryan, El Shaarawy e Pedro. La Roma deve trovare il modo di battere chi le sta davanti”. Ciccio Graziani a Rete Sport: “La Roma spesso ha la capacità di complicarsi la vita da sola: commette errori clamorosi soprattutto con questi retropassaggi o la voglia di ripartire da dietro sistematica, a mio giudizio deleteria. I difensori devono stare sempre con le orecchie dritte, devono esser sempre predisposti al possibile errore di un compagno. Queste leggerezze costano i punti alla Roma. Darei ancora fiducia a Mayoral, non sono per gli esperimenti con i falsi centravanti”.

L'articolo News della giornata. Domani Fiorentina-Roma, Fonseca: “Confermati Pau Lopez e Mayoral, in difesa torna Kumbulla”. Si rivede Smalling sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Caso Diawara: il Collegio di Garanzia del Coni accoglie la richiesta di ricorso della Roma. Ok Smalling e Reynolds

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

Niente riposo per i giallorossi di Fonseca dopo l’amara sconfitta contro il Milan. Nella seduta di allenamento odierna a Trigoria, i calciatori, come di consueto all’indomani di ogni partita, hanno lavorato divisi in due gruppi: uno composto da coloro che sono stati impiegati nella serata di ieri ed uno composto dai calciatori non impiegati. Tornano a lavorare in gruppo Bryan Reynolds e Chris Smalling. Lavoro a parte invece per Ibanez, Calafiori, Dzeko, Santon e Zaniolo, tutti alle prese con i recuperi dai rispettivi infortuni.

Verona-Roma, accolto il ricorso per la sconfitta a tavolino: il 15 marzo l’udienza

Continuano le speranze della Roma di riguadagnare il punto conquistato sul campo del Verona, ma tolto dalla Giudice Sportivo per il caso Diawara e quindi commutato in sconfitta a tavolino. Il club giallorosso si è rivolto al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni, che dopo diversi dubbi, ha accolto il suo ricorso. Come riporta Il Tempo, è stata accolta l’istanza del club giallorosso di discutere il ricorso in presenza e non per via telematica, con l’Hellas Verona che si è costituito nel procedimento. L’udienza è stata fissata per lunedì 15 marzo e avrà inizio alle ore 15.30.

Gli errori costano caro a Pau Lopez: contro la Fiorentina torna Mirante

Dopo aver ritrovato la titolarità nelle ultime uscite, Pau Lopez potrebbe perdere il posto. Secondo quanto riporta Sky Sport Fonseca starebbe pensando di riproporre la staffetta tra i pali giallorossi. Dunque Antonio Mirante dovrebbe tornare titolare nella formazione che affronterà la Fiorentina nella serata di mercoledì al Franchi. Dopo la prova insufficiente contro il Milan, Pau Lopez tornerebbe così in panchina. Lo spagnolo è sotto accusa specialmente per gli errori in fase di disimpegno e di impostazione, tra cui quello che a portato al gol di Rebic. Mirante dunque è pronto a giocare dal primo minuto a distanza di circa due mesi dall’ultima volta, quando difese da titolare i pali della porta romanista nella gara vinta 3 a 2 contro il Cagliari.

La Roma continua il pressing su Musso, Pau Lopez verso l’addio

La Roma insiste per trovare un nuovo portiere la prossima stagione. Pau Lopez continua a non convincere, lo spagnolo ieri è stato protagonista una prestazione in chiaroscuro. Bene con le mani, male con i piedi. I giallorossi da tempo monitorano Juan Musso. E, come riferisce il sito del Corriere dello Sport, i contatti (indiretti) sarebbero già partiti, così come i sondaggi tra gli intermediari giallorossi e l’Udinese. Il portiere argentino avrebbe già dato disponibilità al trasferimento, soprattutto con la prospettiva di partire subito titolare, un’idea che mette la Roma in pole position davanti all’Inter, che segue il 26enne. La prima richiesta dei friulani per l’estremo difensore sarebbe di 25ml di euro. Una cifra elevata per i capitolini, che vorrebbero proporre 10mln e una contropartita. Ma prima di parlare di costi ci sarà da piazzare Pau Lopez.

Giudice Sportivo, settima ammonizione e multa di 1500 euro per Pellegrini

Sono stati resi noti, attraverso il consueto comunicato pubblicato sul sito ufficiale della Lega Serie A, i provvedimenti del Giudice Sportivo in merito alla 24esima giornata di campionato. Per quanto riguarda la Roma, settima ammonizione per Lorenzo Pellegrini, accompagnata dalla sanzione aggravata di 1500 euro per le insistite proteste nei confronti del direttore di gara. Seconda sanzione, poi, per Federico Fazio ed Henrikh Mkhitaryan. Ammonito nel corso del match contro il Milan anche il tecnico giallorosso Paulo Fonseca.

Serie A, il ricordo di Astori a tre anni dalla scomparsa: una sua foto in tutti gli stadi

La Lega Serie A, in occasione del terzo anniversario dalla scomparsa, ricorderà Davide Astori in tutte le gare della 25ª giornata di Serie A. Al minuto 13’ su tutti i maxischermi degli stadi sarà proiettata per 13 secondi una foto di Davide, indimenticato campione che in Serie A TIM ha vestito le maglie di Cagliari, Roma e Fiorentina. “Davide è sempre nei pensieri di tutti noi – ha dichiarato il Presidente di Lega Serie A Paolo Dal Pino – un grande Capitano che si è contraddistinto per correttezza e lealtà e che ricordiamo come esempio per le generazioni future”.

Fiorentina-Roma, arbitra Calvarese. Al VAR Aureliano

Si rendono noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali, dei V.A.R. e degli A.V.A.R. che dirigeranno le gare valide per la 6ª giornata di ritorno del Campionato di Serie A 2020/21 in programma mercoledì 3 marzo. Il match del Franchi tra Fiorentina e Roma sarà arbitrato da Calvarese. Al VAR Aureliano.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale si parla inevitabilmente della sconfitta incassata ieri contro il Milan. Queste le parole di Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Una foto la lascio a Guida, perché il Milan ha meritato di vincere, però con un arbitraggio equo non avrebbe vinto. Secondo me c’era il rigore su Mkhitaryan, era netto. Ma il fallo fischiato a Mancini è clamoroso. Dove fa fallo? Ha fischiato qualche fallo di confusione. A me Pellegrini piace molto, però ieri ha giocato male. Non capisco l’avversione di alcuni tifosi, credo che la Roma debba costruirci il futuro.” Questo invece l’intervento di Gianluca Piacentini a Rete Sport: “La Roma non riesce mai a fare il salto di qualità, è un dato di fatto. Fonseca continua a parlare di errori individuali, ma non fa niente per mettere a suo agio i calciatori in difficoltà: se Pau Lopez non è bravo con i piedi, non è obbligatorio ripartire sempre con lui. Fazio ha sbagliato, ma la Roma ha la decima difesa della serie A e Fazio in campionato ha giocato solo due partite”.

Martina Cianni

L'articolo News della giornata. Caso Diawara: il Collegio di Garanzia del Coni accoglie la richiesta di ricorso della Roma. Ok Smalling e Reynolds sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Caso Diawara: il 15 marzo l’udienza al Collegio di Garanzia del Coni. Ok Smalling e Reynolds

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

Niente riposo per i giallorossi di Fonseca dopo l’amara sconfitta contro il Milan. Nella seduta di allenamento odierna a Trigoria, i calciatori, come di consueto all’indomani di ogni partita, hanno lavorato divisi in due gruppi: uno composto da coloro che sono stati impiegati nella serata di ieri ed uno composto dai calciatori non impiegati. Tornano a lavorare in gruppo Bryan Reynolds e Chris Smalling. Lavoro a parte invece per Ibanez, Calafiori, Dzeko, Santon e Zaniolo, tutti alle prese con i recuperi dai rispettivi infortuni.

Verona-Roma, accolto il ricorso per la sconfitta a tavolino: il 15 marzo l’udienza

Continuano le speranze della Roma di riguadagnare il punto conquistato sul campo del Verona, ma tolto dalla Giudice Sportivo per il caso Diawara e quindi commutato in sconfitta a tavolino. Il club giallorosso si è rivolto al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni, che dopo diversi dubbi, ha accolto il suo ricorso. Come riporta Il Tempo, è stata accolta l’istanza del club giallorosso di discutere il ricorso in presenza e non per via telematica, con l’Hellas Verona che si è costituito nel procedimento. L’udienza è stata fissata per lunedì 15 marzo e avrà inizio alle ore 15.30.

Gli errori costano caro a Pau Lopez: contro la Fiorentina torna Mirante

Dopo aver ritrovato la titolarità nelle ultime uscite, Pau Lopez potrebbe perdere il posto. Secondo quanto riporta Sky Sport Fonseca starebbe pensando di riproporre la staffetta tra i pali giallorossi. Dunque Antonio Mirante dovrebbe tornare titolare nella formazione che affronterà la Fiorentina nella serata di mercoledì al Franchi. Dopo la prova insufficiente contro il Milan, Pau Lopez tornerebbe così in panchina. Lo spagnolo è sotto accusa specialmente per gli errori in fase di disimpegno e di impostazione, tra cui quello che a portato al gol di Rebic. Mirante dunque è pronto a giocare dal primo minuto a distanza di circa due mesi dall’ultima volta, quando difese da titolare i pali della porta romanista nella gara vinta 3 a 2 contro il Cagliari.

La Roma continua il pressing su Musso, Pau Lopez verso l’addio

La Roma insiste per trovare un nuovo portiere la prossima stagione. Pau Lopez continua a non convincere, lo spagnolo ieri è stato protagonista una prestazione in chiaroscuro. Bene con le mani, male con i piedi. I giallorossi da tempo monitorano Juan Musso. E, come riferisce il sito del Corriere dello Sport, i contatti (indiretti) sarebbero già partiti, così come i sondaggi tra gli intermediari giallorossi e l’Udinese. Il portiere argentino avrebbe già dato disponibilità al trasferimento, soprattutto con la prospettiva di partire subito titolare, un’idea che mette la Roma in pole position davanti all’Inter, che segue il 26enne. La prima richiesta dei friulani per l’estremo difensore sarebbe di 25ml di euro. Una cifra elevata per i capitolini, che vorrebbero proporre 10mln e una contropartita. Ma prima di parlare di costi ci sarà da piazzare Pau Lopez.

Giudice Sportivo, settima ammonizione e multa di 1500 euro per Pellegrini

Sono stati resi noti, attraverso il consueto comunicato pubblicato sul sito ufficiale della Lega Serie A, i provvedimenti del Giudice Sportivo in merito alla 24esima giornata di campionato. Per quanto riguarda la Roma, settima ammonizione per Lorenzo Pellegrini, accompagnata dalla sanzione aggravata di 1500 euro per le insistite proteste nei confronti del direttore di gara. Seconda sanzione, poi, per Federico Fazio ed Henrikh Mkhitaryan. Ammonito nel corso del match contro il Milan anche il tecnico giallorosso Paulo Fonseca.

Serie A, il ricordo di Astori a tre anni dalla scomparsa: una sua foto in tutti gli stadi

La Lega Serie A, in occasione del terzo anniversario dalla scomparsa, ricorderà Davide Astori in tutte le gare della 25ª giornata di Serie A. Al minuto 13’ su tutti i maxischermi degli stadi sarà proiettata per 13 secondi una foto di Davide, indimenticato campione che in Serie A TIM ha vestito le maglie di Cagliari, Roma e Fiorentina. “Davide è sempre nei pensieri di tutti noi – ha dichiarato il Presidente di Lega Serie A Paolo Dal Pino – un grande Capitano che si è contraddistinto per correttezza e lealtà e che ricordiamo come esempio per le generazioni future”.

Fiorentina-Roma, arbitra Calvarese. Al VAR Aureliano

Si rendono noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali, dei V.A.R. e degli A.V.A.R. che dirigeranno le gare valide per la 6ª giornata di ritorno del Campionato di Serie A 2020/21 in programma mercoledì 3 marzo. Il match del Franchi tra Fiorentina e Roma sarà arbitrato da Calvarese. Al VAR Aureliano.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale si parla inevitabilmente della sconfitta incassata ieri contro il Milan. Queste le parole di Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Una foto la lascio a Guida, perché il Milan ha meritato di vincere, però con un arbitraggio equo non avrebbe vinto. Secondo me c’era il rigore su Mkhitaryan, era netto. Ma il fallo fischiato a Mancini è clamoroso. Dove fa fallo? Ha fischiato qualche fallo di confusione. A me Pellegrini piace molto, però ieri ha giocato male. Non capisco l’avversione di alcuni tifosi, credo che la Roma debba costruirci il futuro.” Questo invece l’intervento di Gianluca Piacentini a Rete Sport: “La Roma non riesce mai a fare il salto di qualità, è un dato di fatto. Fonseca continua a parlare di errori individuali, ma non fa niente per mettere a suo agio i calciatori in difficoltà: se Pau Lopez non è bravo con i piedi, non è obbligatorio ripartire sempre con lui. Fazio ha sbagliato, ma la Roma ha la decima difesa della serie A e Fazio in campionato ha giocato solo due partite”.

Martina Cianni

L'articolo News della giornata. Caso Diawara: il 15 marzo l’udienza al Collegio di Garanzia del Coni. Ok Smalling e Reynolds sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Roma, stop allo stadio di Tor di Valle. Agli ottavi di Europa League c’è lo Shakhtar

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Roma, stop allo stadio di Tor di Valle

La Roma dice ufficialmente addio allo stadio di Tor di Valle. Dopo otto anni il club ha deciso di annunciare la fine del progetto. La decisione è stata annunciata con un comunicato, emesso dopo il CdA odierno: “Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, sulla base degli approfondimenti condotti da advisor finanziari, notarili e legali di primario standing, nonché alla luce delle ultime comunicazioni di Roma Capitale, ha verificato che non sussistono più i presupposti per confermare l’interesse all’utilizzo dello stadio da realizzarsi nell’ambito dell’attuale progetto immobiliare relativo all’area di Tor Di Valle, essendo quest’ultimo progetto divenuto di impossibile esecuzione”. Subito dopo il comunicato, è arrivata la reazione dell’ex presidente giallorosso James Pallotta tramite un tweet: “Sono tristissimo per la città di Roma e per la Roma. Pochi cretini (sì, voi sapete a chi mi riferisco) hanno rovinato un gran progetto per tutti. Deluso”.

Roma, il sorteggio degli ottavi: c’è lo Shakhtar

L’urna di Nyon ha deciso: agli ottavi di finale di Europa League sarà Roma-Shakhtar. L’andata è in programma l’11 marzo allo Stadio Olimpico, il ritorno la settimana successiva in trasferta. Un altro incrocio con il suo passato con Fonseca che incontra una sua ex dopo aver già sconfitto il Braga nello scorso turno. “Sarà un confronto difficile perché lo Shakhtar è una squadra molto esperta nelle competizione europee. Anche in questa stagione hanno battuto il Real Madrid due volte e penso che questo dimostri quanto siano forti”, il commento di Tiago Pinto.

Ufficiale, Lombardo è il nuovo Chief Football Operating Officier

Nel giorno successivo al passaggio del turno in Europa League, c’è anche un annuncio importante in casa Roma: Maurizio Lombardo dal 1° marzo sarà il nuovo Chief Football Operating Officer del Club. Il dirigente, che riporterà al General Manager Sport, Tiago Pinto, si occuperà del coordinamento di tutta l’Area Sport, svolgendo inoltre un ruolo di rappresentanza presso istituzioni sportive nazionali ed internazionali.

Trigoria, lesione per Dzeko. Kumbulla torna in gruppo

Una buona e una cattiva notizia per Paulo Fonseca dopo il giovedì europeo. Nella giornata di oggi, infatti, Edin Dzeko si è sottoposto a esami strumentali a Villa Stuart che hanno evidenziato una lesione all’adduttore della coscia sinistra. Dovrebbe restare fuori due settimane. A Trigoria, intanto, alla ripresa degli allenamenti si è rivisto allenarsi con il gruppo Marash Kumbulla che quindi va verso la convocazione per il big match di domenica contro il Milan. Ancora individuale per Ibañez e Smalling.

Senti chi parla

Sulle frequenze radiofoniche romane i temi principale di discussione sono la vittoria di ieri, il sorteggio con lo Shakhtar e la sfida di domenica contro il Milan. Furio Focolari, a Radio Radio, si esprime così sul match europeo con gli ucraini: “Lo Shakhtar è una squadra abituata alle competizioni europee, non sarà facile ma la Roma è più forte”. Marione, a Centro Suono Sport, ha commentato il momento di forma dei rossoneri: “Il Milan mi sembra in flessione, secondo me non arriva tra le prime quattro. Ho visto accanimento su Pellegrini, ma ci può stare che sbagli il rigore. Abbiamo 200 giocatori, possiamo fare di tutto. Il problema è la difesa”.

L'articolo News della giornata. Roma, stop allo stadio di Tor di Valle. Agli ottavi di Europa League c’è lo Shakhtar sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Roma, stop allo stadio di Tor di Valle. Agli ottavi di Europa League c’è lo Shakhtar

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Roma, stop allo stadio di Tor di Valle

La Roma dice ufficialmente addio allo stadio di Tor di Valle. Dopo otto anni il club ha deciso di annunciare la fine del progetto. La decisione è stata annunciata con un comunicato, emesso dopo il CdA odierno: “Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, sulla base degli approfondimenti condotti da advisor finanziari, notarili e legali di primario standing, nonché alla luce delle ultime comunicazioni di Roma Capitale, ha verificato che non sussistono più i presupposti per confermare l’interesse all’utilizzo dello stadio da realizzarsi nell’ambito dell’attuale progetto immobiliare relativo all’area di Tor Di Valle, essendo quest’ultimo progetto divenuto di impossibile esecuzione”. Subito dopo il comunicato, è arrivata la reazione dell’ex presidente giallorosso James Pallotta tramite un tweet: “Sono tristissimo per la città di Roma e per la Roma. Pochi cretini (sì, voi sapete a chi mi riferisco) hanno rovinato un gran progetto per tutti. Deluso”.

Roma, il sorteggio degli ottavi: c’è lo Shakhtar

L’urna di Nyon ha deciso: agli ottavi di finale di Europa League sarà Roma-Shakhtar. L’andata è in programma l’11 marzo allo Stadio Olimpico, il ritorno la settimana successiva in trasferta. Un altro incrocio con il suo passato con Fonseca che incontra una sua ex dopo aver già sconfitto il Braga nello scorso turno. “Sarà un confronto difficile perché lo Shakhtar è una squadra molto esperta nelle competizione europee. Anche in questa stagione hanno battuto il Real Madrid due volte e penso che questo dimostri quanto siano forti”, il commento di Tiago Pinto.

Ufficiale, Lombardo è il nuovo Chief Football Operating Officier

Nel giorno successivo al passaggio del turno in Europa League, c’è anche un annuncio importante in casa Roma: Maurizio Lombardo dal 1° marzo sarà il nuovo Chief Football Operating Officer del Club. Il dirigente, che riporterà al General Manager Sport, Tiago Pinto, si occuperà del coordinamento di tutta l’Area Sport, svolgendo inoltre un ruolo di rappresentanza presso istituzioni sportive nazionali ed internazionali.

Trigoria, lesione per Dzeko. Kumbulla torna in gruppo

Una buona e una cattiva notizia per Paulo Fonseca dopo il giovedì europeo. Nella giornata di oggi, infatti, Edin Dzeko si è sottoposto a esami strumentali a Villa Stuart che hanno evidenziato una lesione all’adduttore della coscia sinistra. Dovrebbe restare fuori due settimane. A Trigoria, intanto, alla ripresa degli allenamenti si è rivisto allenarsi con il gruppo Marash Kumbulla che quindi va verso la convocazione per il big match di domenica contro il Milan. Ancora individuale per Ibañez e Smalling.

Senti chi parla

Sulle frequenze radiofoniche romane i temi principale di discussione sono la vittoria di ieri, il sorteggio con lo Shakhtar e la sfida di domenica contro il Milan. Furio Focolari, a Radio Radio, si esprime così sul match europeo con gli ucraini: “Lo Shakhtar è una squadra abituata alle competizioni europee, non sarà facile ma la Roma è più forte”. Marione, a Centro Suono Sport, ha commentato il momento di forma dei rossoneri: “Il Milan mi sembra in flessione, secondo me non arriva tra le prime quattro. Ho visto accanimento su Pellegrini, ma ci può stare che sbagli il rigore. Abbiamo 200 giocatori, possiamo fare di tutto. Il problema è la difesa”.

L'articolo News della giornata. Roma, stop allo stadio di Tor di Valle. Agli ottavi di Europa League c’è lo Shakhtar sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Fonseca: “Il turno non è chiuso. El Shaarawy e Spinazzola titolari”. Torna dal 1′ anche Cristante

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Roma-Braga: le parole di Fonseca in conferenza stampa

Manca sempre meno per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League tra Roma e Braga. Il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha presentato i temi della sfida in conferenza stampa alle 13.30: ad affiancarlo Stephan El Shaarawy, che, quindi, va verso la sua prima maglia da titolare. Queste alcune delle parole dell’allenatore portoghese.

“Il turno per me non è chiuso, dobbiamo avere l’atteggiamento giusto. Conosco la mentalità di questo gruppo, loro vogliono cambiare questo risultato. Questo turno non è chiuso, dobbiamo avere l’ambizione di vincere, non di gestire. Domani El Shaarawy titolare. I giocatori hanno dimostrato in questo periodo di poter fare ogni sacrificio per la squadra. Sarà difficile giocare come terzino, ma se servisse lo farà senza problema penso. Spinazzola sta bene, può giocare dall’inizio. Sono tutti momenti decisivi, dal primo giorno che abbiamo iniziato. Penso solo al Braga, sarà una partita difficile. Non penso al Milan adesso. Dobbiamo chiudere la questione del turno. Poi penseremo al Milan. Smalling e Ibañez sarà difficile recuperarli per il match. Kumbulla è più vicino al rientro”.

Le probabili formazioni

Poco turn-over per Fonseca che, visti i tanti infortuni, non potrà fare molti cambi in vista del big match contro il Milan. In porta c’è ancora Pau Lopez, in difesa il tecnico portoghese spera di recuperare Cristante, che in caso di disponibilità agirà con Mancini e Spinazzola nel trio difensivo. A centrocampo spazio a Diawara al fianco di Veretout, con Karsdorp e Bruno Peres sulle fasce. Pronti Pedro ed El Shaarawy, al suo esordio da titolare, alle spalle di Dzeko.

Il modulo più utilizzato dal Braga in Primeira Liga e in Europa League è il 3-4-2-1. Carvalhal dovrà fare a meno dello squalificato Esgaio, espulso nel corso del match di andata, e di parecchi infortunati contro la Roma. Saranno ancora out Castro (problema fisico), Carmo (frattura alla caviglia destra), Moura (rottura del crociato), Medeiros (rottura del crociato) e Fonte (rottura del crociato). In porta ci sarà come sempre Matheus, poi difesa a tre con TormenaSequeira Raul Silva. Davanti spazio a CarlosAl MusratiFransérgio Galeno. Sulla trequarti ci sarà invece la coppia Gaitàn-Horta dietro a Sporar.

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 23 Mancini, 4 Cristante, 37 Spinazzola; 2 Karsdorp, 42 Diawara, 17 Veretout, 33 Bruno Peres; 11 Pedro, 92 El Shaarawy; 9 Dzeko
A disp.: 83 Mirante, 57 Feratovic, 14 Villar, 27 Pastore, 77 Mkhitaryan, 7 Pellegrini, 21 Mayoral.

BALLOTTAGGI: Mirante-Pau Lopez, Diawara-Villar, Diawara-Veretout, Pedro-Mkhitaryan, Pedro-Pellegrini

BRAGA (3-4-2-1): 1 Matheus; 3 Tormena, 5 Sequeira, 34 Raul Silva; 2 Carlos, 8 Al Musrati 27 Fransérgio, 90 Galeno; 10 Gaitàn, 21 Horta; 19 Sporar.
A disp.: 12 Sà, 26 Rogério, 6 Rolando, 36 Viana, 86 Bruno Rodrigues, 26 Borja, 7 Novais, 15 André Horta, 11 Piazon, 99 Vitor, 9 Abel Ruiz.
All.: Carlos Carvalhal

BALLOTTAGGI: Piazon-Gaitan, Abel Ruiz-Sporar, Fransérgio-Novais, Raul Silva-Borja.

Le parole di El Shaarawy in conferenza stampa

Stephan El Shaarawy alla fine è tornato a vestire la maglia della Roma, e ha trovato l’esordio in campionato (Benevento) e in Europa League, seppure partendo entrambe le volte dalla panchina. Domani contro il Braga nel ritorno dei sedicesimi avrà l’opportunità di scendere in campo dal 1′. Il ‘Faraone’ è intervenuto insieme a Fonseca nella conferenza stampa di vigilia. Queste alcune delle sue parole.

“La condizione sta migliorando, ho fatto due spezzoni di partita perchè era questo il piano di gestione. Non gioco titolare da tanto, ma sto meglio fisicamente. Domani sarà importante per la squadra e per me, per acquisire fiducia e per la qualificazione. A differenza degli anni scorsi il mister mi dice di giocare più centralmente, per servire i compagni o tirare in porta. Sicuramente è un ruolo dove non ho problemi, posso giocare sia a sinistra che a destra, l’importante è aiutare la squadra”.

Totti-Tiago Pinto, i retroscena dell’incontro

L’incontro tra Totti e Tiago Pinto c’è stato circa 15 giorni fa. Come riporta Leggo, però, ufficialmente si è parlato di alcuni giovani nella scuderia della CT10 che piacciono a Pinto. Come Pagano e Kalimuendo, l’attaccante del Lens (di proprietà del Psg). Il colloquio è scivolato su un possibile binomio sulla Roma, e i due si sono piaciuti. Anche Fienga sarebbe più che favorevole al ritorno. Restano da convincere i Friedkin che a Totti avevano pensato appena sbarcati nella capitale salvo poi occuparsi di altri problemi. Economici e non. A fine stagione (ma forse anche prima) il famoso incontro potrebbe avvenire. L’appello pubblico di Totti ha trovato la maggioranza dei tifosi entusiasti di un possibile ritorno del Capitano. Ma c’è anche chi non è d’accordo o almeno invita a rispettare i tempi di una ricostruzione societaria appena iniziata e che potrebbe coinvolgere anche altri grandi ex (si fa il nome di Perrotta).

Senti chi parla…alle radio

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “Sbagliato non calcolare l’Europa League. La Roma è strafavorita, ma la partita va giocata e gestita. Se tutti vanno in campo pensando al Milan… bisogna fare turnover, è chiaro, dove possibile. E’ una sciocchezza dare per scontato che la Roma sia qualificata. Non penso che il Benevento possa incidere sulla partita di domenica, sarà una partita diversa con altre difficoltà. Non bisogna sottovalutare nessuno dei due. Se la Roma può vincere l’Europa League? Prima si deve qualificare domani. Poi devono capitare una serie di circostanze”. Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Fonseca ci farà capire come vuole affrontare il tour de force delle prossime due settimane. Secondo me non ha gestito bene il turnover di alcuni elementi, come Veretout. Queste due domeniche sono importanti per il quarto posto. Diventa questo il periodo più importante. La Roma in Champions avrebbe fatto la stessa figura della Lazio o poco più. In un possibile Roma-Bayern la bella figura la farebbe solo Zaniolo, neanche Dzeko e Pedro. Dzeko la poteva fare, oggi stento a vedere una sua doppietta al Bayern. Si deve ripartire da giocatori come Zaniolo, in un match come quello potrebbe fare addirittura la differenza.”

L'articolo News della giornata. Fonseca: “Il turno non è chiuso. El Shaarawy e Spinazzola titolari”. Torna dal 1′ anche Cristante sembra essere il primo su Romanews.

News della giornata. Fonseca: “Il turno non è chiuso. El Shaarawy e Spinazzola titolari”. Torna dal 1′ anche Cristante

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Roma-Braga: le parole di Fonseca in conferenza stampa

Manca sempre meno per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League tra Roma e Braga. Il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha presentato i temi della sfida in conferenza stampa alle 13.30: ad affiancarlo Stephan El Shaarawy, che, quindi, va verso la sua prima maglia da titolare. Queste alcune delle parole dell’allenatore portoghese.

“Il turno per me non è chiuso, dobbiamo avere l’atteggiamento giusto. Conosco la mentalità di questo gruppo, loro vogliono cambiare questo risultato. Questo turno non è chiuso, dobbiamo avere l’ambizione di vincere, non di gestire. Domani El Shaarawy titolare. I giocatori hanno dimostrato in questo periodo di poter fare ogni sacrificio per la squadra. Sarà difficile giocare come terzino, ma se servisse lo farà senza problema penso. Spinazzola sta bene, può giocare dall’inizio. Sono tutti momenti decisivi, dal primo giorno che abbiamo iniziato. Penso solo al Braga, sarà una partita difficile. Non penso al Milan adesso. Dobbiamo chiudere la questione del turno. Poi penseremo al Milan. Smalling e Ibañez sarà difficile recuperarli per il match. Kumbulla è più vicino al rientro”.

Le probabili formazioni

Poco turn-over per Fonseca che, visti i tanti infortuni, non potrà fare molti cambi in vista del big match contro il Milan. In porta c’è ancora Pau Lopez, in difesa il tecnico portoghese spera di recuperare Cristante, che in caso di disponibilità agirà con Mancini e Spinazzola nel trio difensivo. A centrocampo spazio a Diawara al fianco di Veretout, con Karsdorp e Bruno Peres sulle fasce. Pronti Pedro ed El Shaarawy, al suo esordio da titolare, alle spalle di Dzeko.

Il modulo più utilizzato dal Braga in Primeira Liga e in Europa League è il 3-4-2-1. Carvalhal dovrà fare a meno dello squalificato Esgaio, espulso nel corso del match di andata, e di parecchi infortunati contro la Roma. Saranno ancora out Castro (problema fisico), Carmo (frattura alla caviglia destra), Moura (rottura del crociato), Medeiros (rottura del crociato) e Fonte (rottura del crociato). In porta ci sarà come sempre Matheus, poi difesa a tre con TormenaSequeira Raul Silva. Davanti spazio a CarlosAl MusratiFransérgio Galeno. Sulla trequarti ci sarà invece la coppia Gaitàn-Horta dietro a Sporar.

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 23 Mancini, 4 Cristante, 37 Spinazzola; 2 Karsdorp, 42 Diawara, 17 Veretout, 33 Bruno Peres; 11 Pedro, 92 El Shaarawy; 9 Dzeko
A disp.: 83 Mirante, 57 Feratovic, 14 Villar, 27 Pastore, 77 Mkhitaryan, 7 Pellegrini, 21 Mayoral.

BALLOTTAGGI: Mirante-Pau Lopez, Diawara-Villar, Diawara-Veretout, Pedro-Mkhitaryan, Pedro-Pellegrini

BRAGA (3-4-2-1): 1 Matheus; 3 Tormena, 5 Sequeira, 34 Raul Silva; 2 Carlos, 8 Al Musrati 27 Fransérgio, 90 Galeno; 10 Gaitàn, 21 Horta; 19 Sporar.
A disp.: 12 Sà, 26 Rogério, 6 Rolando, 36 Viana, 86 Bruno Rodrigues, 26 Borja, 7 Novais, 15 André Horta, 11 Piazon, 99 Vitor, 9 Abel Ruiz.
All.: Carlos Carvalhal

BALLOTTAGGI: Piazon-Gaitan, Abel Ruiz-Sporar, Fransérgio-Novais, Raul Silva-Borja.

Le parole di El Shaarawy in conferenza stampa

Stephan El Shaarawy alla fine è tornato a vestire la maglia della Roma, e ha trovato l’esordio in campionato (Benevento) e in Europa League, seppure partendo entrambe le volte dalla panchina. Domani contro il Braga nel ritorno dei sedicesimi avrà l’opportunità di scendere in campo dal 1′. Il ‘Faraone’ è intervenuto insieme a Fonseca nella conferenza stampa di vigilia. Queste alcune delle sue parole.

“La condizione sta migliorando, ho fatto due spezzoni di partita perchè era questo il piano di gestione. Non gioco titolare da tanto, ma sto meglio fisicamente. Domani sarà importante per la squadra e per me, per acquisire fiducia e per la qualificazione. A differenza degli anni scorsi il mister mi dice di giocare più centralmente, per servire i compagni o tirare in porta. Sicuramente è un ruolo dove non ho problemi, posso giocare sia a sinistra che a destra, l’importante è aiutare la squadra”.

Totti-Tiago Pinto, i retroscena dell’incontro

L’incontro tra Totti e Tiago Pinto c’è stato circa 15 giorni fa. Come riporta Leggo, però, ufficialmente si è parlato di alcuni giovani nella scuderia della CT10 che piacciono a Pinto. Come Pagano e Kalimuendo, l’attaccante del Lens (di proprietà del Psg). Il colloquio è scivolato su un possibile binomio sulla Roma, e i due si sono piaciuti. Anche Fienga sarebbe più che favorevole al ritorno. Restano da convincere i Friedkin che a Totti avevano pensato appena sbarcati nella capitale salvo poi occuparsi di altri problemi. Economici e non. A fine stagione (ma forse anche prima) il famoso incontro potrebbe avvenire. L’appello pubblico di Totti ha trovato la maggioranza dei tifosi entusiasti di un possibile ritorno del Capitano. Ma c’è anche chi non è d’accordo o almeno invita a rispettare i tempi di una ricostruzione societaria appena iniziata e che potrebbe coinvolgere anche altri grandi ex (si fa il nome di Perrotta).

Senti chi parla…alle radio

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “Sbagliato non calcolare l’Europa League. La Roma è strafavorita, ma la partita va giocata e gestita. Se tutti vanno in campo pensando al Milan… bisogna fare turnover, è chiaro, dove possibile. E’ una sciocchezza dare per scontato che la Roma sia qualificata. Non penso che il Benevento possa incidere sulla partita di domenica, sarà una partita diversa con altre difficoltà. Non bisogna sottovalutare nessuno dei due. Se la Roma può vincere l’Europa League? Prima si deve qualificare domani. Poi devono capitare una serie di circostanze”. Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Fonseca ci farà capire come vuole affrontare il tour de force delle prossime due settimane. Secondo me non ha gestito bene il turnover di alcuni elementi, come Veretout. Queste due domeniche sono importanti per il quarto posto. Diventa questo il periodo più importante. La Roma in Champions avrebbe fatto la stessa figura della Lazio o poco più. In un possibile Roma-Bayern la bella figura la farebbe solo Zaniolo, neanche Dzeko e Pedro. Dzeko la poteva fare, oggi stento a vedere una sua doppietta al Bayern. Si deve ripartire da giocatori come Zaniolo, in un match come quello potrebbe fare addirittura la differenza.”

L'articolo News della giornata. Fonseca: “Il turno non è chiuso. El Shaarawy e Spinazzola titolari”. Torna dal 1′ anche Cristante sembra essere il primo su Romanews.