No di Nagelsmann alla Roma: non sarà lui il sostituto di Fonseca

ROMA NAGELSMANN – L’avventura di Paulo Fonseca alla Roma sembra destinata a concludersi al termine della stagione. I giallorossi sono in semifinale di Europa League, ma il deludente 7° posto in campionato potrebbe aver già segnato il futuro del tecnico. Sono già tanti i tecnici valutati da Tiago Pinto per il futuro. Dalla lista dei possibili sostituti va però eliminato Julian Nagelsmann. Secondo quanto riportato infatti da Sky Sport, l’allenatore del Lipsia avrebbe detto no alla Roma.

L'articolo No di Nagelsmann alla Roma: non sarà lui il sostituto di Fonseca sembra essere il primo su Romanews.

Vizi e virtù (poche) della desolante Roma di campionato

TORINO ROMA – In vantaggio dopo poco più di 2 minuti. Ottantotto giri di lancette più recupero per gestire la gara e sorprendere un’avversaria che naviga border line con la zona retrocessione. Invece finisce 3-1 per gli altri. Questa è la Roma desolante di campionato. In campo, del tridente spagnolo gettato nella mischia per far riposare Dzeko e Mkhitaryan dalle fatiche di coppa, si salva solo Borja Mayoral. L’ex Real Madrid infila in porta il gol che mette in discesa il match dei Fonseca boys. Ma dopo un primo tempo tra clamorose ripartenze ospiti e tante occasioni sprecate dal Torino per pareggiare, i padroni di casa confezionano la rimonta al cospetto di una Roma con la testa alla Coppa.

Vizi e virtù della desolante Roma di campionato

I giallorossi perdono ancora terreno e si allontanano dalla zona europea. Quella zona europea che sperano di conquistare andando avanti in Europa League. Ma si rivelerà giusta la strategia di staccare la spina in campionato per proiettarsi già al doppio scontro con il Manchester United? Lo United che invece oggi in Premier League ha battuto 3-1 il Burnley, nel posticipo della 32/a giornata. Paulo Fonseca ha scelto di cambiare la rosa che giovedì si era conquistata la semifinale contro l’Ajax. Chi è entrato come Pedro e Perez sono tra quelli che per motivi vari quest’anno hanno giocato meno. A mancare però sono gli stimoli, a tutti, nessuno escluso tra difesa, centrocampo e attacco. Mirante ha salvato più volte la porta, ma se l’ex di turno Sanabria trova il gol del pari è anche per una sua incertezza. Le solite distrazioni difensive e le giocate ad intermittenza hanno permesso alla formazione di Nicola di ottenere contro la Roma il personale record di tiri (24) in un match di questo campionato.

Leggi anche:
Espulso Diawara per doppia ammonizione: il secondo rosso nella stagione della Roma

Dopo Torino-Roma campionato archiviato

La Roma ha tirato i remi in barca nella ripresa, dopo l’intervallo si è praticamente sciolta. Ha trovato spazio anche il doppio giallo di Diawara che rimane in campo solo 20 minuti e costringe i compagni a giocare in 10 nei minuti finali. Così, tra turn over e infortuni i giallorossi hanno interrotto la striscia positiva di vittorie in trasferta con il Torino, 3. Fonseca è stato onesto e se ne è preso le responsabilità: “Mi assumo le colpe di un campionato deludente. Per il quarto posto ora è difficile”. Il messaggio è chiaro: la Roma al campionato non penserà più, otto punti dal quarto posto sono troppi anche per la semifinalista di Europa League.

GSpin

L'articolo Vizi e virtù (poche) della desolante Roma di campionato sembra essere il primo su Romanews.

Gioca un’altra Roma: Fonseca prepara 7 cambi rispetto all’Ajax

TORINO ROMA SCELTE FONSECA – La Roma è al centro di un ciclo di impegni che si fa più impegnativo ogni settimana che passa. Per questo, oggi contro il Torino, Fonseca cambierà tanto per gestire le energie anche in vista della super-sfida del 29 aprile ad Old Trafford contro il Manchester United.

Leggi anche:
Le probabili formazioni di Torino-Roma

Torino-Roma, le scelte di Fonseca: si va verso 7 cambi

Fonseca a Torino ha portato 22 giocatori: sono previsti almeno 7 cambi nella formazione titolare. Come scrive il Corriere dello Sport, riposerà prima di tutto Gianluca Mancini, stanco per le tante gare ravvicinate e diffidato, quindi, a rischio squalifica in vista della sfida con l’Atalanta di giovedì prossimo. Anche Diawara è pronto a sedersi in panchina per lasciare spazio a Villar, mentre il secondo mediano dovrebbe essere Veretout che ha bisogno di giocare per tornare in forma. Sulle fasce invece Bruno Peres ha il posto assicurato a sinistra dopo aver saltato per squalifica l’Ajax. A destra invece ecco ancora Reynolds. Karsdorp riposa vista che non è al meglio ed ha un piccolo affaticamento muscolare, così come Calafiori. In attacco infine non ci sarà Pellegrini per squalifica e Mkhitaryan è a corto di benzina dopo gli 87′ di giovedì, quindi giocheranno sicuramente Carles Perez e Pedro dietro a Borja Mayoral.

L'articolo Gioca un’altra Roma: Fonseca prepara 7 cambi rispetto all’Ajax sembra essere il primo su Romanews.

Torino-Roma, i convocati di Fonseca: c’è Calafiori, torna Bruno Peres

TORINO ROMA CONVOCATI FONSECA – Paulo Fonseca ha diramato la lista dei convocati per la sfida di domani della Roma contro il Torino. Il tecnico portoghese ha chiamato 22 giocatori: assente, al di là degli infortunati, lo squalificato Pellegrini ma tornano Juan Jesus, Reynolds, Fazio, Peres e Pastore. Presente Calafiori, che era uscito acciaccato nel finale di gara con i lancieri. Questo l’elenco.

Leggi anche:
Torino-Roma, la conferenza stampa di Fonseca

Torino-Roma, i convocati di Fonseca

Portieri: Lopez, Mirante, Fuzato
Difensori: Karsdorp, Ibanez, Juan Jesus, Santon, Reynolds, Fazio, Mancini, Peres, Calafiori
Centrocampisti: Cristante, Villar, Veretout, Pastore, Diawara, Mkhitaryan
Attaccanti: Dzeko, Pedro, Mayoral, Perez

L'articolo Torino-Roma, i convocati di Fonseca: c’è Calafiori, torna Bruno Peres sembra essere il primo su Romanews.

Fonseca: “Non lavoro per convincere le persone, ma per far vincere la Roma. Smalling sta meglio” (VIDEO)

CONFERENZA FONSECA TORINO ROMA – Dopo l’euforia per la qualificazione alle semifinali di Europa League, per la Roma è il momento di rituffarsi nel campionato. Domani alle 18 affronta il Torino in trasferta, nella sfida valida per la 31° giornata di Serie A. Paulo Fonseca è intervenuto alle 15.30 in conferenza stampa per presentare la sfida.

Leggi anche:
Torino-Roma, le parole di Fonseca in conferenza stampa

Fonseca in conferenza stampa sulla partita ‘difensiva’ con l’Ajax

“Ogni partita abbiamo una strategia. Penso che come hai detto, in quasi tutta la stagione si è detto che la Roma è stata una delle squadre che giocava meglio, in modo più offensivo. Stavolta abbiamo avuto una strategia diversa, contro una grande squadra come l’Ajax, specialmente nella seconda gara. Abbiamo la nostra identità, non è questo che caratterizza la nostra squadra, ma quando c’è bisogno di fare una strategia diversa non c’è problema. E’ stata una questione di strategia per la gara con l’Ajax. Non cambiamo la nostra identità, vogliamo tornare a essere la squadra offensiva già da domani. Magari con più concentrazione possiamo far meglio in campionato”.

Torino-Roma, Fonseca in conferenza stampa: si poteva fare di più per convincere tutti?

“Io non lavoro per convincere le persone, ma per la Roma. Lavoro per far vincere la Roma, questo è importante. Poi è normale: quando si vince abbiamo più persone dalla nostra parte e quando si perde di più contro. Io lo capisco bene questo, succede con tutti gli allenatori, e penso che la cosa più importante è fare il mio lavoro e lavorare per la Roma”.

Cosa manca alla Roma per essere competitiva in campionato ed Europa League

“Questa è una stagione particolare. Posso fare molti esempi di alcune squadre che hanno difficoltà in campionato. Il Villareal ha perso contro l’Osasuna. Il Bayern ha pareggiato. Questo vale per tutte le squadre che vanno avanti. Giocano in tre giorni ed hanno meno giocatori disponibili. Il Bayern ha giocato senza 6 giocatori e questo influenza il risultato”.

Torino-Roma, la conferenza di Fonseca: le parole su Smalling e Pastore

“Stiamo valutando tutti i giorni la situazione di Smalling, ha iniziato a lavorare in campo e quando avrà fiducia per tornare, ritornerà. Ma penso che stia molto meglio. Pastore titolare? Dovrete aspettare domani per saperlo”.

L’importanza di non arrivare settimi e le possibilità di arrivare quarti

“Non penso tanto al futuro, solo alla prossima partita. E’ importante pensare che con l’Ajax sia finita e tornare al campionato. La nostra ambizione è battere il Torino, dobbiamo fare una buona partita. Quarto posto? E’ importante vincere le nostre partite. Penso solo al Torino, non possiamo pensare oltre”.

Sul problema di reclutamento dei giocatori

“E’ importante avere una rosa compatta. Alla Roma quasi tutti hanno giocato e fatto parte delle mie scelte. In assoluto sono d’accordo: è importante avere una rosa compatta”.

Torino-Roma, Fonseca in conferenza stampa: campionato come preparazione all’Europa League? Cosa manca ai giallorossi in Serie A che hanno in Europa?

“”Sono due competizioni diverse, penso solo al campionato ora. Farò le scelte migliori per domani, pensando alle questioni fisiche e tattiche. La partita con l’Ajax è finita, dobbiamo tornare sul campionato, dove abbiamo ancora un obiettivo. Voglio che la squadra sia concentrata su questo. In Serie A rispetto all’Europa, magari vorrei vedere la stessa concentrazione, determinazione e aggressività difensiva. E’ importante che la squadra faccia sempre una partita sicura difensivamente. Come abbiamo fatto bene con l’Ajax, penso che possiamo migliorare in campionato”.

L'articolo Fonseca: “Non lavoro per convincere le persone, ma per far vincere la Roma. Smalling sta meglio” (VIDEO) sembra essere il primo su Romanews.

Torino-Roma, le parole di Fonseca in conferenza stampa (VIDEO)

TORINO ROMA CONFERENZA FONSECA – Alle 18.00 la Roma scenderà in campo per affrontare il Torino, nel match valido per il 31° turno di Serie A. Come di consueto, il tecnico Fonseca è intervenuto alle 15.30 in conferenza stampa alla vigilia del match, per rispondere alle domande dei giornalisti.

Leggi anche:
Roma, Fonseca si affida al turnover contro il Torino e attende il rientro degli infortunati

Torino-Roma, la conferenza stampa di Fonseca

Sky Sport: contro l’Ajax abbiamo visto una grande prova difensiva. Cosa manca per avere una sintesi tra il calcio spettacolare della prima parte di stagione e ciò che abbiamo visto nelle ultime gare?
“Ogni partita abbiamo una strategia. Penso che come hai detto, in quasi tutta la stagione si è detto che la Roma è stata una delle squadre che giocava meglio, in modo più offensivo. Stavolta abbiamo avuto una strategia diversa, contro una grande squadra come l’Ajax, specialmente nella seconda gara. Abbiamo la nostra identità, non è questo che caratterizza la nostra squadra, ma quando c’è bisogno di fare una strategia diversa non c’è problema”.

Lei è capace di spaccare l’opinione pubblica tra chi la sostiene e chi la attacca. Ha mai pensato a cosa poteva fare di più per convincere tutti?
“Io non lavoro per convincere le persone, ma per la Roma. Lavoro per far vincere la Roma, questo è importante. Poi è normale: quando si vince abbiamo più persone dalla nostra parte e quando si perde di più contro. Io lo capisco bene questo, succede con tutti gli allenatori, e penso che la cosa più importante è fare il mio lavoro e lavorare per la Roma”.

Gazzetta: come sta Smalling? Sia fisicamente che dopo la notte di incubo… Può tornare con l’Atalanta?
“Vediamo… Stiamo valutando tutti i giorni la situazione di Smalling, ha iniziato a lavorare in campo e quando avrà fiducia per tornare, ritornerà. Ma penso che stia molto meglio”.

Dopo l’Europa League la Roma ha perso 18 punti su 33. Cosa manca a questa squadra per essere competitiva nel doppio fronte?
“Questa è una stagione particolare. Posso fare molti esempi di alcune squadre che hanno difficoltà in campionato. Il Villareal ha perso contro l’Osasuna. Il Bayern ha pareggiato. Questo vale per tutte le squadre che vanno avanti. Giocano in tre giorni ed hanno meno giocatori disponibili. Il Bayern ha giocato senza 6 giocatori e questo influenza il risultato”.

Con la concentrazione di giovedì la Roma avrebbe evitato passi falsi in campionato? Quest’atteggiamento difensivo può cambiare in parte l’identità della sua squadra?
“No, è stata una questione di strategia per la gara con l’Ajax. Non cambiamo la nostra identità, vogliamo tornare a essere la squadra offensiva già da domani. Magari con più concentrazione possiamo far meglio in campionato”.

Quanto è importante cercare di non arrivare settimi?
“Non penso tanto al futuro, solo alla prossima partita. E’ importante pensare che con l’Ajax sia finita e tornare al campionato. La nostra ambizione è battere il Torino, dobbiamo fare una buona partita”.

Pastore potrebbe partire titolare?
“Dovete aspettare domani per saperlo”.

Le partite con Atalanta e Torino potrebbero essere decisive per il quarto posto?
“E’ importante vincere le nostre partite. Penso solo al Torino, non possiamo pensare oltre”.

C’è un problema di reclutamento dei giocatori? Spesso ci sono rose ampie in cui si usano pochi giocatori. In poche parole: se ne prendono tanti ma non quelli giusti…
“E’ importante avere una rosa compatta. Alla Roma quasi tutti hanno giocato e fatto parte delle mie scelte. In assoluto sono d’accordo: è importante avere una rosa compatta”.

Il campionato è un obiettivo molto importante ma queste partite possono essere utili per recuperare la forma di quei calciatori che possono risultare decisivi in Europa?
“Sono due competizioni diverse, penso solo al campionato ora. Farò le scelte migliori per domani, pensando alle questioni fisiche e tattiche. La partita con l’Ajax è finita, dobbiamo tornare sul campionato, dove abbiamo ancora un obiettivo. Voglio che la squadra sia concentrata su questo”.

Cosa vorrebbe vedere in campionato delle partite europee?
“Magari la stessa concentrazione, determinazione e aggressività difensiva. E’ importante che la squadra faccia sempre una partita sicura difensivamente. Come abbiamo fatto bene con l’Ajax, penso che possiamo migliorare in campionato”.

L'articolo Torino-Roma, le parole di Fonseca in conferenza stampa (VIDEO) sembra essere il primo su Romanews.

Fonseca destinato a fare le valigie: divorzio dalla Roma a fine stagione

ROMA FONSECA ADDIO – Il futuro di Fonseca alla Roma sembra essere già scritto. Il tecnico portoghese è pronto a fare le valigie una volta terminata la stagione.

Leggi anche:
Roma, il piano di Pinto: rosa giovane e corta, nuova strategia sul mercato e possibile ritorno di Totti

Fonseca, non c’è più la Roma nel suo futuro: addio a fine stagione

La Roma ha ormai fatto la sua scelta su Fonseca. Come riportato da La Repubblica, il divorzio avverrà di comune accordo e prima della finale di Danzica. Per raggiungerla sarà però necessario battere lo United e in questo senso l’imminente separazione può fungere da stimolo importante. L’avventura del portoghese nella capitale infatti non sembra destinata a terminare nel silenzio. Il tecnico è riuscito nell’impresa di restituire vigore al suo gruppo, che ora si prepara a disputare un finale di stagione ricco di emozioni. Per quanto riguarda i possibili sostituti, Sarri, offerto alla Roma durante un incontro con Fali Ramadani, resta in pole. Forse solo lui potrebbe accettare una rosa più corta, formata da circa 18 giocatori. Nel frattempo i Friedkin lavorano per ampliare il business, costruendo una rete di società simile a quella di RedBull. A Trigoria invece si prepara la nuova struttura di match analysis e scouting.

L'articolo Fonseca destinato a fare le valigie: divorzio dalla Roma a fine stagione sembra essere il primo su Romanews.

Roma, Fonseca si affida al turnover contro il Torino e attende il rientro degli infortunati

TORINO ROMA SCELTE FONSECA – La Roma non ha tempo per festeggiare la qualificazione in Europa League. Domani infatti dovrà affrontare il Torino nel match valido per il 31° turno di Serie A.

Leggi anche:
Roma, il piano di Pinto: rosa giovane e corta, nuova strategia sul mercato e possibile ritorno di Totti

Contro il Torino Fonseca opta per il turnover e aspetta il ritorno di Spinazzola, El Shaarawy, Kumbulla e Smalling

Contro il Toro Fonseca dovrà ancora fare a meno di parecchi infortunati. Come riportato da Il Tempo, ieri Zaniolo, Kumbulla, El Shaarawy e Spinazzola hanno lavorato a Trigoria nonostante il giorno di riposo per la squadra, ma non sono ancora pronti per tornare in campo. Domani il tecnico portoghese si affiderà ad un ampio turnover. Partiranno quindi titolari Fazio, Peres, Villar, Carles Perez, Pedro e Mayoral. Spinazzola punta l’Atalanta, mentre El Shaarawy e Kumbulla sperano di poter tornare in campo per il primo dei due match di Europa League contro lo United. Per quanto riguarda invece Smalling, è difficile stabilire con esattezza quanto potrà essere nuovamente a disposizione di Fonseca. Al momento lavora sul campo e una volta scomparso il fastidio tornerà ad allenarsi con il gruppo.

L'articolo Roma, Fonseca si affida al turnover contro il Torino e attende il rientro degli infortunati sembra essere il primo su Romanews.

Cassano: “Fonseca è attaccato dall’ambiente ma i risultati sono straordinari”

CASSANO ROMA FONSECA – Antonio Cassano, durante la Bobo Tv su Twich, ha parlato della Roma e del lavoro di Fonseca: “Il tecnico sta facendo un grande lavoro. Il percorso in Europa è un miracolo fino a questo momento. Ha rivalutato anche giocatori come Karsdorp e Bruno Peres”. Il fantasista, che per cinque anni ha vestito la maglia giallorossa, si è espresso anche sull’ambiente: “Ieri dopo la qualificazione è stato chiesto a Fonseca se rimane non si è parlato dell’impresa. A Roma ci sono radio che vogliono le notizie, se non gliele dai parlano male di te. La stampa parla male di lui ma i risultati sono straordinari”

Leggi anche:
Pace social tra Pellegrini e Villar

L'articolo Cassano: “Fonseca è attaccato dall’ambiente ma i risultati sono straordinari” sembra essere il primo su Romanews.

Cassano: “Fonseca è attaccato dall’ambiente ma i risultati sono straordinari”

CASSANO ROMA FONSECA – Antonio Cassano, durante la Bobo Tv su Twich, ha parlato della Roma e del lavoro di Fonseca: “Il tecnico sta facendo un grande lavoro. Il percorso in Europa è un miracolo fino a questo momento. Ha rivalutato anche giocatori come Karsdorp e Bruno Peres”. Il fantasista, che per cinque anni ha vestito la maglia giallorossa, si è espresso anche sull’ambiente: “Ieri dopo la qualificazione è stato chiesto a Fonseca se rimane non si è parlato dell’impresa. A Roma ci sono radio che vogliono le notizie, se non gliele dai parlano male di te. La stampa parla male di lui ma i risultati sono straordinari”

Leggi anche:
Pace social tra Pellegrini e Villar

L'articolo Cassano: “Fonseca è attaccato dall’ambiente ma i risultati sono straordinari” sembra essere il primo su Romanews.