Genoa: record negativo di tiri in Serie A e a secco di vittorie da un mese

ROMA GENOA, L’AVVERSARIA – Dopo essere tornata a vincere contro la Fiorentina, la Roma si prepara a scendere nuovamente in campo per affrontare il secondo impegno della settimana. Il prossimo avversario in campionato è il Genoa di Ballardini, attualmente al 13° posto in classifica. L’obiettivo dei giallorossi è sempre lo stesso: tornare in zona Champions. Il tanto agognato quarto posto è però ancora occupato dall’Atalanta, a pari punti con la Juventus.

Prossimi impegni

Roma-Genoa (26° turno di Serie A, 7 marzo ore 12.30, Stadio Olimpico)
Genoa-Udinese (27° turno di Serie A, 13 marzo ore 20.45, Stadio Luigi Ferraris)
Parma-Genoa (28° turno di Serie A, 19 marzo ore 20.45, Stadio Ennio Tardini)
Genoa-Fiorentina (29° turno di Serie A, 3 aprile ore 15.00, Stadio Luigi Ferraris)

Come il Genoa arriva alla sfida con la Roma

L’ultima giornata di campionato ha visto il Genoa impegnato in casa contro la Sampdoria. Il derby della Lanterna è terminato 1-1. Dopo un primo tempo finito a reti inviolate, il rossoblù Zappacosta ha sbloccato il risultato al 62′ e ha portato in vantaggio i padroni di casa. La squadra di Ranieri ha però risposto al 77′ con Tonelli. La stracittadina è quindi terminata con un pareggio, che ha avvicinato il Genoa al 12° posto del Bologna, attualmente avanti di un punto.

Punti di forza e debolezze

Il rendimento del Genoa in Serie A è negativo: 6 vittorie, 9 pareggi e 10 sconfitte, 27 gol realizzati (media di 1.08 a partita, 5° peggior attacco del campionato) e 37 subiti (media di 1.48 a partita). I rossoblù non vincono da un mese. Gli ultimi 3 punti conquistati in campionato risalgono infatti al 6 febbraio (2-1 contro il Napoli). Da quel momento sono arrivati 3 pareggi e una sconfitta. La squadra di Ballardini è ultima in campionato per il numero di tiri effettuati (185, di cui 88 in porta) e penultima per il numero di cross utili (75), di corner battuti (80) e di gol segnati di testa (2). E’ invece terza per il numero di parate effettuate (99) e sesta per la media dei chilometri percorsi a partita (109). E’ inoltre tra le squadre che hanno colpito meno pali (4) e che invece ne hanno subiti di più (13). Il Genoa non spicca nemmeno per possesso palla (media di 23 minuti a match, solo 8 nella metà campo avversaria, 43.7% totale). Il rendimento dei rossoblù è migliore in casa, dove hanno collezionato 4 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte, hanno messo a segno 19 gol e ne hanno incassati 20 (media di 1.23 punti a gara). In trasferta invece i numeri non sono buoni: 2 vittorie, 5 pareggi, 5 sconfitte, 8 reti realizzate e 17 subite (media di 0.92 punti a match). Un’occhiata al cronometro rivela che il Genoa tende ad essere più pericoloso nel primo quarto d’ora della ripresa (33% dei gol fatti tra il 45′ e il 60′) e più vulnerabile negli ultimi 15 minuti di gioco (30% dei gol subiti tra il 75′ e il 90′).

Numeri dei singoli

Il miglior marcatore del Genoa è l’ex giallorosso Destro, autore di 9 gol in 20 presenze. L’attaccante è anche il giocatore che ha creato più occasioni da gol finora (16). Il miglior assist man è invece Ghiglione (4). Scamacca spicca per il numero di tiri effettuati (25). Rovella invece è il giocatore che macina più chilometri in campo (media di 11 a partita). Cristiàn Zapata vanta la migliore percentuale di precisione dei passaggi effettuati (88.3%) e Bani il numero più alto di duelli aerei vinti a match (media di 3). I giocatori più utilizzati in campionato da Ballardini sono Perin, Masiello, Badelj e Radovanovic, tutti in campo per più di 1500 minuti. Il portiere rossoblù ha collezionato 6 clean sheet in 22 gare. Ha quindi mantenuto la porta inviolata nel 27.3% delle occasioni (5° migliore in Serie A).

Le scelte di Ballardini per Roma-Genoa

Nonostante il cambio in panchina a stagione in corso, ovvero l’esonero di Maran e l’arrivo di Ballardini, il modulo più utilizzato dal Genoa resta il 3-5-2. Per il match contro la Roma il tecnico rossoblù dovrà fare a meno degli infortunati Luca Pellegrini, out per un problema alla coscia, e Biraschi, ancora ai box a causa di un infortunio alla spalla rimediato mesi fa. Recuperato invece Rovella, che torna a disposizione dopo essere stato fermato da un trauma distorsivo alla caviglia. In porta ci sarà Perin, poi difesa a tre con Masiello, Radovanovic e Criscito. Davanti spazio a Zappacosta, Zajc, Badelj, Strootman e Czyborra. La coppia d’attacco dovrebbe invece essere formata da Shomurodov e Destro.

La probabile formazione

GENOA (3-5-2): 1 Perin; 55 Masiello, 21 Radovanovic, 4 Criscito; 77 Zappacosta, 16 Zajc, 47 Badelj, 20 Strootman, 99 Czyborra; 61 Shomurodov, 23 Destro.
A disp.: Paleari, 22 Marchetti, 25 Onguené, 5 Goldaniga, 29 Cassata, 17 Portanova, 2 Zapata, 24 Melegoni, 18 Ghiglione, 11 Behrami, 19 Pandev, 37 Pjaca, 9 Scamacca, 65 Rovella.
All.: Davide Ballardini

BALLOTTAGGI: Scamacca-Destro, Shomurodov-Pjaca, Strootman-Behrami.
IN DUBBIO:-.
INDISPONIBILI: 88 Pellegrini (problema alla coscia), 14 Biraschi (infortunio alla spalla).
DIFFIDATI: Destro, Ghiglione, Masiello.
SQUALIFICATI:-.

Martina Cianni

L'articolo Genoa: record negativo di tiri in Serie A e a secco di vittorie da un mese sembra essere il primo su Romanews.

Genoa: record negativo di tiri in Serie A e a secco di vittorie da un mese

ROMA GENOA, L’AVVERSARIA – Dopo essere tornata a vincere contro la Fiorentina, la Roma si prepara a scendere nuovamente in campo per affrontare il secondo impegno della settimana. Il prossimo avversario in campionato è il Genoa di Ballardini, attualmente al 13° posto in classifica. L’obiettivo dei giallorossi è sempre lo stesso: tornare in zona Champions. Il tanto agognato quarto posto è però ancora occupato dall’Atalanta, a pari punti con la Juventus.

Prossimi impegni

Roma-Genoa (26° turno di Serie A, 7 marzo ore 12.30, Stadio Olimpico)
Genoa-Udinese (27° turno di Serie A, 13 marzo ore 20.45, Stadio Luigi Ferraris)
Parma-Genoa (28° turno di Serie A, 19 marzo ore 20.45, Stadio Ennio Tardini)
Genoa-Fiorentina (29° turno di Serie A, 3 aprile ore 15.00, Stadio Luigi Ferraris)

Come il Genoa arriva alla sfida con la Roma

L’ultima giornata di campionato ha visto il Genoa impegnato in casa contro la Sampdoria. Il derby della Lanterna è terminato 1-1. Dopo un primo tempo finito a reti inviolate, il rossoblù Zappacosta ha sbloccato il risultato al 62′ e ha portato in vantaggio i padroni di casa. La squadra di Ranieri ha però risposto al 77′ con Tonelli. La stracittadina è quindi terminata con un pareggio, che ha avvicinato il Genoa al 12° posto del Bologna, attualmente avanti di un punto.

Punti di forza e debolezze

Il rendimento del Genoa in Serie A è negativo: 6 vittorie, 9 pareggi e 10 sconfitte, 27 gol realizzati (media di 1.08 a partita, 5° peggior attacco del campionato) e 37 subiti (media di 1.48 a partita). I rossoblù non vincono da un mese. Gli ultimi 3 punti conquistati in campionato risalgono infatti al 6 febbraio (2-1 contro il Napoli). Da quel momento sono arrivati 3 pareggi e una sconfitta. La squadra di Ballardini è ultima in campionato per il numero di tiri effettuati (185, di cui 88 in porta) e penultima per il numero di cross utili (75), di corner battuti (80) e di gol segnati di testa (2). E’ invece terza per il numero di parate effettuate (99) e sesta per la media dei chilometri percorsi a partita (109). E’ inoltre tra le squadre che hanno colpito meno pali (4) e che invece ne hanno subiti di più (13). Il Genoa non spicca nemmeno per possesso palla (media di 23 minuti a match, solo 8 nella metà campo avversaria, 43.7% totale). Il rendimento dei rossoblù è migliore in casa, dove hanno collezionato 4 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte, hanno messo a segno 19 gol e ne hanno incassati 20 (media di 1.23 punti a gara). In trasferta invece i numeri non sono buoni: 2 vittorie, 5 pareggi, 5 sconfitte, 8 reti realizzate e 17 subite (media di 0.92 punti a match). Un’occhiata al cronometro rivela che il Genoa tende ad essere più pericoloso nel primo quarto d’ora della ripresa (33% dei gol fatti tra il 45′ e il 60′) e più vulnerabile negli ultimi 15 minuti di gioco (30% dei gol subiti tra il 75′ e il 90′).

Numeri dei singoli

Il miglior marcatore del Genoa è l’ex giallorosso Destro, autore di 9 gol in 20 presenze. L’attaccante è anche il giocatore che ha creato più occasioni da gol finora (16). Il miglior assist man è invece Ghiglione (4). Scamacca spicca per il numero di tiri effettuati (25). Rovella invece è il giocatore che macina più chilometri in campo (media di 11 a partita). Cristiàn Zapata vanta la migliore percentuale di precisione dei passaggi effettuati (88.3%) e Bani il numero più alto di duelli aerei vinti a match (media di 3). I giocatori più utilizzati in campionato da Ballardini sono Perin, Masiello, Badelj e Radovanovic, tutti in campo per più di 1500 minuti. Il portiere rossoblù ha collezionato 6 clean sheet in 22 gare. Ha quindi mantenuto la porta inviolata nel 27.3% delle occasioni (5° migliore in Serie A).

Le scelte di Ballardini per Roma-Genoa

Nonostante il cambio in panchina a stagione in corso, ovvero l’esonero di Maran e l’arrivo di Ballardini, il modulo più utilizzato dal Genoa resta il 3-5-2. Per il match contro la Roma il tecnico rossoblù dovrà fare a meno degli infortunati Luca Pellegrini, out per un problema alla coscia, e Biraschi, ancora ai box a causa di un infortunio alla spalla rimediato mesi fa. Recuperato invece Rovella, che torna a disposizione dopo essere stato fermato da un trauma distorsivo alla caviglia. In porta ci sarà Perin, poi difesa a tre con Masiello, Radovanovic e Criscito. Davanti spazio a Zappacosta, Zajc, Badelj, Strootman e Czyborra. La coppia d’attacco dovrebbe invece essere formata da Shomurodov e Destro.

La probabile formazione

GENOA (3-5-2): 1 Perin; 55 Masiello, 21 Radovanovic, 4 Criscito; 77 Zappacosta, 16 Zajc, 47 Badelj, 20 Strootman, 99 Czyborra; 61 Shomurodov, 23 Destro.
A disp.: Paleari, 22 Marchetti, 25 Onguené, 5 Goldaniga, 29 Cassata, 17 Portanova, 2 Zapata, 24 Melegoni, 18 Ghiglione, 11 Behrami, 19 Pandev, 37 Pjaca, 9 Scamacca, 65 Rovella.
All.: Davide Ballardini

BALLOTTAGGI: Scamacca-Destro, Shomurodov-Pjaca, Strootman-Behrami.
IN DUBBIO:-.
INDISPONIBILI: 88 Pellegrini (problema alla coscia), 14 Biraschi (infortunio alla spalla).
DIFFIDATI: Destro, Ghiglione, Masiello.
SQUALIFICATI:-.

Martina Cianni

L'articolo Genoa: record negativo di tiri in Serie A e a secco di vittorie da un mese sembra essere il primo su Romanews.

L’omaggio dell’UEFA a Totti: “Marcatore, creatore e leggenda” (VIDEO)

TOTTI UEFA – Nonostante l’addio al calcio sia arrivato ormai quasi 4 anni fa, il mondo continua ad omaggiare Francesco Totti. Il profilo Twitter della UEFA ha ricordato l’ex capitano della Roma con una raccolta video di alcuni dei suoi gol e assist. “Marcatore. Creatore. Leggenda”, la descrizione della clip.

L'articolo L’omaggio dell’UEFA a Totti: “Marcatore, creatore e leggenda” (VIDEO) sembra essere il primo su Romanews.

Roma-Genoa, domani alle 17 la conferenza stampa di Fonseca

ROMA GENOA CONFERENZA FONSECA – Dopo la partita contro la Fiorentina, vinta nel finale per 2-1 grazie al gol di Diawara, la Roma affronta domenica, alle 12.30, il Genoa allo Stadio Olimpico nel match valido per la 26° giornata di Serie A. Paulo Fonseca presenterà la sfida domani in conferenza stampa alle 17 a Trigoria.

L'articolo Roma-Genoa, domani alle 17 la conferenza stampa di Fonseca sembra essere il primo su Romanews.

Mkhitaryan in flessione: con il Genoa potrebbe riposare

ROMA GENOA MKHITARYAN – Mkhitaryan in questa stagione veste il ruolo di trascinatore per la Roma. Tanto che si sono verificati già i presupposti legati alle presenze per far scattare il rinnovo in automatico (che non è però ancora arrivato). Fino ad ora ha collezionato 11 gol e 9 assist che lo hanno trasformato sempre di più in un pilastro della squadra. Ed è un irrinunciabile di Fonseca.

Chance per Pedro

Contro il Genoa, però, potrebbe avere un turno di riposo. Secondo quanto scrive il Corriere dello Sport, infatti, il tecnico portoghese potrebbe concedere all’armeno un turno di riposo, poichè ‘Miki’ è parso in flessione nelle ultime gare. Probabilmente la stanchezza inizia a farsi sentire, essendo il giocatore più utilizzato in rosa. Giovedì, poi, c’è l’Europa League da tenere in conto. Contro i rossoblù, quindi, potrebbe toccare a Pedro, il quale sarebbe stato rassicurato da Fonseca che nella parte finale di stagione avrà le sue opportunità.

L'articolo Mkhitaryan in flessione: con il Genoa potrebbe riposare sembra essere il primo su Romanews.

MATTIOLI: “Roma-Genoa? Dico pari”, ORSI: “Fonseca scegliesse bene come sostituire Veretout”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Devi andare avanti con qualcuno di fisso per sostituire Veretout. Nessuno può fare il suo ruolo, ma se vuoi un centrocampo robusto metti Diawara insieme a Villar. Ma Fonseca deve capire cosa vuole fare. Scegliesse”

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “L’unico di ruolo è Diawara per sostituire Veretout, ed è anche tornato bene in campo. Roma-Genoa? Dico un pari”

Paolo Cericola a Radio Radio Mattino: “Roma-Genoa? Secondo me vince la Roma”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino:“Ha recuperato i difensori, potrebbe mettere Cristante nel suo ruolo per sostituire Veretout, non ha più l’emergenza di prima”

Alessio Nardo a Tele Radio Stereo: “Non sarà facile con il Genoa, però la Roma ha la possibilità in questo turno di recuperare qualche punto sulle dirette avversarie”

L'articolo MATTIOLI: “Roma-Genoa? Dico pari”, ORSI: “Fonseca scegliesse bene come sostituire Veretout” sembra essere il primo su Romanews.

MATTIOLI: “Roma-Genoa? Dico pari”, ASSOGNA: “Grande feeling tra Pinto e Fonseca”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Gianluca Piacentini a Rete Sport: “Anche alla luce dell’infortunio di Veretout, mi piacerebbe vedere un ritorno al centrocampo a tre, con Villar regista.”

Max Magni a Rete Sport: “Con il rientro di Smalling, mi sembra difficile che Fonseca rinunci a Cristante a centrocampo”

Marco Juric a Rete Sport: “L’inserimento della clausola stabilisce una nuova modalità di azione dei Friedkin. Pur consapevoli delle dinamiche di mercato, il messaggio è chiaro: Roma è diventata bottega cara”.

Andrea Pugliese a Rete Sport: “Veretout resterà fuori almeno 35-40 giorni, è una mazzata per il centrocampo giallorosso, perché il francese è un calciatore unico per caratteristiche nella rosa giallorossa. Credo che Fonseca stia pensando principalmente all’ipotesi del doppio play e con il recupero di tutti i difensori, riportare Cristante in mediana potrebbe essere una soluzione. Mi aspetto maggior minutaggio per El Shaarawy e Pedro: lo spagnolo non gioca titolare in A dal 23 dicembre, c’è bisogno di recuperare il miglior Pedro”

Paolo Assogna a Rete Sport: “C’è un grande feeling tra Tiago Pinto e Fonseca, fosse per il general manager già si dovrebbe parlare di futuro con l’attuale allenatore. Ma tutto è ancora in ballo per la prossima stagione. La grande curiosità è cosa faranno i Friedkin nel prossimo mercato: serve un centravanti, un portiere, un centrocampista e un esterno. I Friedkin hanno speso centinaia di mln per prendere la Roma. Fino ad ora sono sempre stati coerenti con ciò che hanno detto. Il loro primo mercato sarà il prossimo estivo: entro il 2024 mi aspetto che la Roma possa competere per lo scudetto”.

Chiara Zucchelli a Rete Sport: “La storia di Ibra a Sanremo con il motociclista non mi fa ridere, mi mette solo tanta tristezza”

Giulia Mizzoni a Rete Sport: “Contro il Genoa, partita importantissima considerando gli altri incroci del weekend, mi aspetto qualche rotazione per far rifiatare giocatori destinati a un tour de force nelle prossime settimane: Spinazzola e Miky su tutti.”

Marione a Centro Suono Sport: “Con Veretout sono tutti pessimisti, Dzeko potrebbe tornare nel ritorno con lo Shakhtar, vediamo un po’. Incredibile come sia cambiato il calcio, prima sembrava una follia prendere calciatori in Brasile. Poi ne sono usciti di forti ad esempio i difensori, come Juan, Marquinhos. Non capita spesso che la Juve cada. Come va, va, la Roma però non c’è. Anche se non eravamo partiti con quell’obiettivo”

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Devi andare avanti con qualcuno di fisso per sostituire Veretout. Nessuno può fare il suo ruolo, ma se vuoi un centrocampo robusto metti Diawara insieme a Villar. Ma Fonseca deve capire cosa vuole fare. Scegliesse”

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “L’unico di ruolo è Diawara per sostituire Veretout, ed è anche tornato bene in campo. Roma-Genoa? Dico un pari”

Paolo Cericola a Radio Radio Mattino: “Roma-Genoa? Secondo me vince la Roma”

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Secondo me tra Roma e Genoa vince la Roma”

Xavier Jacobelli a Radio Radio Mattino: “Pronostico Roma-Genoa? Dico un pari”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino:“Ha recuperato i difensori, potrebbe mettere Cristante nel suo ruolo per sostituire Veretout, non ha più l’emergenza di prima. Roma-Genoa? Dovrebbe essere scontata la partita, la vittoria serve di più alla Roma per mantenersi in scia quarto posto. Credo vinca la Roma”

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “Credo che la Roma vincerà contro il Genoa”

Alessio Nardo a Tele Radio Stereo: “Non sarà facile con il Genoa, però la Roma ha la possibilità in questo turno di recuperare qualche punto sulle dirette avversarie”

L'articolo MATTIOLI: “Roma-Genoa? Dico pari”, ASSOGNA: “Grande feeling tra Pinto e Fonseca” sembra essere il primo su Romanews.

Roma in ansia per Veretout: esami strumentali a Villa Stuart (FOTO)

ROMA VERETOUT – Roma in ansia per Veretout. Il francese si è recato in mattina a Villa Stuart per sottoporsi agli esami strumentali al flessore della coscia destra, come riporta Il Tempo. Oggi si dovrebbero avere aggiornamenti sulle tempistiche di recupero ma il timore è una lesione di secondo grado. Il giocatore giallorosso rischia infatti uno stop di circa un mese. Sarebbe una bella tegola per Fonseca, visto il calendario delle prossime settimane che prevede importanti match di campionato e gli ottavi di Europa League contro lo Shakhtar. Il portoghese, per far fronte all’assenza del numero 17, potrebbe optare per la coppia Villar-Diawara a centrocampo.

L'articolo Roma in ansia per Veretout: esami strumentali a Villa Stuart (FOTO) sembra essere il primo su Romanews.

Roma in ansia per Veretout: esami strumentali a Villa Stuart (FOTO)

ROMA VERETOUT – Roma in ansia per Veretout. Il francese si è recato in mattina a Villa Stuart per sottoporsi agli esami strumentali al flessore della coscia destra, come riporta Il Tempo. Oggi si dovrebbero avere aggiornamenti sulle tempistiche di recupero ma il timore è una lesione di secondo grado. Il giocatore giallorosso rischia infatti uno stop di circa un mese. Sarebbe una bella tegola per Fonseca, visto il calendario delle prossime settimane che prevede importanti match di campionato e gli ottavi di Europa League contro lo Shakhtar. Il portoghese, per far fronte all’assenza del numero 17, potrebbe optare per la coppia Villar-Diawara a centrocampo.

L'articolo Roma in ansia per Veretout: esami strumentali a Villa Stuart (FOTO) sembra essere il primo su Romanews.

Roma, Dzeko mette nel mirino lo Shakhtar: può esserci per il ritorno

ROMA DZEKO RECUPERO – Edin Dzeko è al momento fermo ai box per una lesione di primo grado all’adduttore sinistro. Il bosniaco è stato costretto a saltare le ultime gare, lasciando spazio a Mayoral. Fonseca quindi, per ora, è in emergenza attaccanti, potendo disporre solo dello spagnolo.

Gli scenari

La buona notizia per la Roma è che il recupero potrebbe essere più breve del previsto, perchè Edin si è fermato in tempo, secondo quanto scrive il Corriere dello Sport. L’esatta data di recupero non è ancora ipotizzabile, ma le terapie stanno funzionando. Il bosniaco spera di poterci essere per la gara di andata di ottavi di Europa League contro lo Shakhtar, tuttavia sembra più probabile che possa farcela per il match di ritorno. Per ora Fonseca deve puntare su Mayoral. Torna però Smalling, che è sceso in campo per una manciata di minuti contro la Fiorentina.

L'articolo Roma, Dzeko mette nel mirino lo Shakhtar: può esserci per il ritorno sembra essere il primo su Romanews.