Khedira su Mourinho: “La cosa migliore che mi sia capitata”

KHEDIRA MOURINHO – Al termine di questa stagione, come accade da tempo martoriato dagli infortuni, Sami Khedira ha deciso di dare l’addio al calcio. In un’intervista al quotidiano spagnolo Marca, il centrocampista tedesco ha ripercorso alcuni degli attimi più importanti della sua carriera, tra cui l’incontro al Real Madrid con José Mourinho.

Leggi anche:
Niente Olimpiadi per Ibañez, Villar e Mayoral: ecco perchè

Khedira, l’arrivo al Real Madrid e l’incontro con Mourinho

“La Spagna ci aveva appena eliminati dal Mondiale in Sudafrica e io ero giù di morale. Eravamo tutti molto tristi, perché quella generazione meritava una finale. Questa cosa mi ha toccato, non usciva dalla mia testa e improvvisamente ho ricevuto una chiamata. “Sami, il Real ti vuole bene e ti chiamerà Mourinho”. È un fottuto scherzo, ho pensato. Non sono per queste cose ora. “Ti chiamerà Mou”, insistette. “Andrai al Real Madrid!” Ha cambiato tutto il mio corpo all’improvviso. Ero molto nervoso e la mia principale preoccupazione era l’inglese, perché a quel tempo non lo parlavo. Ero nervoso… Così Mourinho mi ha chiamato e gli ho chiesto se potevamo parlare per sms! Rise e disse sicuro. Mi ha detto che mi voleva per il Real. E quella conversazione ha cambiato la mia carriera. Mourinho è la cosa migliore che mi sia capitata…”

L'articolo Khedira su Mourinho: “La cosa migliore che mi sia capitata” sembra essere il primo su Roma news.

Ronaldo, per i bookmakers è rottura con la Juve e nelle quote irrompe la Roma

ROMA RONALDO BOOKMAKERS – Passi da gigante per il Paris Saint Germain nella corsa a Cristiano Ronaldo. L’incertezza sul futuro di Mbappé, ieri blindato a parole dallo sceicco Al-Khelaifi, danno lo slancio ai parigini nelle scommesse sulla squadra di CR7 nella prossima stagione. Come riporta Agipro, il salto rispetto a dieci giorni fa è evidente sul tabellone Snai, dove il Psg è passato da 3,00 a 1,85 ed è ora favorito per il portoghese. La Juventus scivola a 2,25, incalzata anche dal Manchester United, in corsa a 3,50. Complice l’effetto Mourinho, in lista irrompe a sorpresa anche la Roma, offerta a 8,50 davanti al Real Madrid (10,00).

Leggi anche:
Asse Roma-PSG, riprende quota Icardi. No di Mourinho a Florenzi

L'articolo Ronaldo, per i bookmakers è rottura con la Juve e nelle quote irrompe la Roma sembra essere il primo su Roma news.

Superlega, l’Uefa: “Ecco perchè Real Madrid, Juventus e Barcellona rischiano la Champions”

JUVENTUS CHAMPIONS LEAGUE – La questione Superlega nn è finita qui, anzi rischia di avere delle conseguenze grosse per Juventus, Real Madrid e Barcellona che potrebbero, per volontà dell’Uefa, non essere inserite nella prossima Champions League. Sull’argomento è intervenuto il segretario generale della massima organizzazione europea, Theodore Theodoridis, che ha spiegato i motivi della possibile clamorosa esclusione in un’intervista a Marca. Queste le sue parole: “Se non rispettano le regole, possono essere escluse. Dipende da loro, va sottolineato che tutti gli altri club hanno accettato le regole. Mi piacerebbe chiarire una cosa perché c’è stata un’errata interpretazione dei fatti. Ciò che accadrà non sarà una decisione personale e non avrà nulla a che fare con il Presidente dell’Uefa o il Comitato Esecutivo. Nell’Uefa abbiamo una chiara divisione dei poteri, con l’esecutivo e la direzione da un lato e gli organi giudiziari da un altro. Né io né il presidente possiamo intervenire sul lavoro degli organi giudiziari. Mi permetta di dire che i tre club menzionati sono tra i migliori al mondo: perché dovrei sperare che non competano? Però chiaro, per l’Uefa tutti i club sono uguali, difendiamo valori come il rispetto, il merito sportivo e l’uguaglianza di trattamento. Se hanno infranto le regole, devono andare incontro alle conseguenze che decideranno gli organi indipendenti”.

Leggi anche:
Le parole di Gravina sulla questione Superlega

L'articolo Superlega, l’Uefa: “Ecco perchè Real Madrid, Juventus e Barcellona rischiano la Champions” sembra essere il primo su Roma news.

Dall’Inghilterra: Mourinho ha rifiutato il Real Madrid prima dell’arrivo di Ancelotti

REAL MADRID ANCELOTTI – Direttamente dall’Inghilterra, dal Telegraph, piomba un retroscena clamoroso di mercato: il Real Madrid, prima di chiudere con Carlo Ancelotti, avrebbe contattato Jose Mourinho, ormai sposo della Roma. Florentino Perez avrebbe cercato lo “Special One” per due volte dal post Zidane: la prima alla fine della settimana scorsa, mentre l’ultimo contatto sarebbe avvenuto tra sabato 29 e domenica 30 maggio. Dopo aver ricevuto un secco “no” da parte del tecnico portoghese, il numero spagnolo ha virato, poi, sull’ex Napoli ed Everton.

Leggi anche:
Fonseca nella lista dell’Everton per il post Ancelotti

L'articolo Dall’Inghilterra: Mourinho ha rifiutato il Real Madrid prima dell’arrivo di Ancelotti sembra essere il primo su Roma news.

Real Madrid, colpo di scena in panchina: ufficiale, torna Ancelotti

REAL MADRID ANCELOTTI – Colpo di scena clamoroso in casa Real Madrid: Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore dei ‘Blancos’. Il tecnico italiano ha lasciato l’Everton dopo appena un anno e mezzo e, come fa sapere il club spagnolo con un comunicato ufficiale, ha firmato un triennale con la società madrilena. Dopo l’addio annunciato da Zidane la scorsa settimana, si erano fatti i nomi di altri italiani per la panchina del Real, con Conte e Allegri in pole position. Oggi, invece, è arrivato il ribaltone che vede Ancelotti tornare tra i ‘Galacticos’ dopo l’esperienza dal 2013 al 2015 in cui ha vinto una Champions League (la Decima), una Coppa del Re, una Supercoppa Europea e un Mondiale per Club.

Leggi anche:
Petrachi: “Mourinho è un gestore, non me lo aspettavo alla Roma”

L'articolo Real Madrid, colpo di scena in panchina: ufficiale, torna Ancelotti sembra essere il primo su Roma news.

Mayoral non verrà riscattato, rimane in prestito alla Roma un altro anno

CALCIOMERCATO ROMA MAYORAL – La Roma non riscatterà Borja Mayoral ma lo terrà in prestito un altro anno. Come riportato su Twitter dal giornalista Filippo Biafora, la società giallorossa ha deciso di attendere un’altra stagione prima di prendere una decisione definitiva sullo spagnolo. Nell’estate 2022 serviranno 20 milioni ai giallorossi per acquistare a titolo definitivo la punta dal Real Madrid mentre sembra iniziare la trattativa tra la Roma e il Rennes per Nzonzi.

Leggi anche:
Sirene inglesi su Mancini, la Roma ci pensa

L'articolo Mayoral non verrà riscattato, rimane in prestito alla Roma un altro anno sembra essere il primo su Roma news.

Ufficiale, Zidane lascia il Real Madrid: il comunicato

REAL MADRID ZIDANE – Il Real Madrid ha annunciato che “Zinedine Zidane ha deciso di concludere la sua fase attuale come allenatore del nostro club. Ora è il momento di rispettare la sua decisione e mostrargli il nostro apprezzamento per la sua professionalità, dedizione e passione in tutti questi anni e per ciò che la sua figura rappresenta per il Real Madrid” Così il club merengues ha annunciato ufficialmente l’addio del tecnico francese. “Zidane è uno dei grandi miti del Real Madrid e la sua leggenda va oltre quello che è stato come allenatore e giocatore del nostro club. Sa di essere nel cuore del Real Madrid e che il Real Madrid è e sarà sempre la sua casa”, conclude il Real Madrid.

Leggi anche:
ALLEGRI TORNA SULLA PANCHINA DELLA JUVENTUS: C’E’ L’ACCORDO

L'articolo Ufficiale, Zidane lascia il Real Madrid: il comunicato sembra essere il primo su Roma news.

Ufficiale, Zidane lascia il Real Madrid: il comunicato

REAL MADRID ZIDANE – Il Real Madrid ha annunciato che “Zinedine Zidane ha deciso di concludere la sua fase attuale come allenatore del nostro club. Ora è il momento di rispettare la sua decisione e mostrargli il nostro apprezzamento per la sua professionalità, dedizione e passione in tutti questi anni e per ciò che la sua figura rappresenta per il Real Madrid” Così il club merengues ha annunciato ufficialmente l’addio del tecnico francese. “Zidane è uno dei grandi miti del Real Madrid e la sua leggenda va oltre quello che è stato come allenatore e giocatore del nostro club. Sa di essere nel cuore del Real Madrid e che il Real Madrid è e sarà sempre la sua casa”, conclude il Real Madrid.

Leggi anche:
ALLEGRI TORNA SULLA PANCHINA DELLA JUVENTUS: C’E’ L’ACCORDO

L'articolo Ufficiale, Zidane lascia il Real Madrid: il comunicato sembra essere il primo su Roma news.

Super Lega: comunicato di Barcellona, Real Madrid e Juventus: “Non accetteremo pressioni della Uefa”

SUPER LEGA UEFA – Dopo i procedimenti disciplinari aperti dalla Uefa nei confronti di Barcellona, Juventus e Real Madrid, i tre club ancora appartenenti al progetto Super Lega hanno diramato un comunicato congiunto che spiega la loro posizione. Ecco il contenuto:

“FC Barcelona, Juventus FC e Real Madrid CF esprimono il proprio rifiuto nei confronti dell’insistente coercizione, esercitata da UEFA nei confronti di tre delle più importanti istituzioni della storia del calcio. Questo comportamento preoccupante costituisce una palese violazione della decisione delle corti di giustizia, che hanno chiaramente ordinato la UEFA dall’astenersi da qualsiasi tipo di azione che possa penalizzare i membri fondatori della Super League mentre i procedimenti legali sono in corso.

Pertanto, l’apertura dei procedimenti disciplinari da parte dell’UEFA è incomprensibile e rappresenta un attacco diretto alle norme della legge che i, cittadini dell’Unione Europea, hanno democraticamente stabilito, e costituisce una mancanza di rispetto nei confronti delle stesse autorità delle corti di giustizia.

Sin dall’inizio, la Super League è stata promossa con lo scopo di migliorare la situazione del calcio europeo, attraverso un costante dialogo con la UEFA e con l’obiettivo di incrementare l’interesse dello sport, offrendo ai fans il miglior spettacolo possibile. Questo obiettivo deve essere raggiunto in un contesto di sostenibilità e solidarietà, in particolare nella precaria situazione economica che sta attualmente colpendo tantissimi club europei.

Invece di esplorare strade per modernizzare il calcio attraverso un dialogo aperto, la UEFA pretende che si ritirino i procedimenti legali in corso che mettono in discussione il suo monopolio sul calcio europeo. Barcellona, Juventus e Real Madrid, club con oltre un secolo di storia, non accetteranno nessun tipo di coercizione o di intollerabile pressione, e rimangono fermi nella propria volontà di discutere, in modo rispettoso e attraverso il dialogo, le soluzioni urgenti di cui il calcio ha bisogno in questo momento. O si riforma il calcio o si rischia di assistere al suo declino”.

Leggi anche:
Ufficiale l’addio di Paratici alla Juventus

L'articolo Super Lega: comunicato di Barcellona, Real Madrid e Juventus: “Non accetteremo pressioni della Uefa” sembra essere il primo su Roma news.

Superlega, l’UEFA apre un procedimento disciplinare contro Real Madrid, Juve e Barcellona

SUPERLEGA REAL MADRID JUVENTUS BARCELLONA – Il presidente dell’Uefa Aleksandar Ceferin aveva promesso la linea dura contro i club non ancora usciti dalla Superlega. Ora Real Madrid, Juventus e Barcellona, che non hanno abbandonato il progetto, sono ufficialmente rinviate a giudizio. L’annuncio arriva sempre dall’Uefa, che lo scorso 12 maggio aveva ufficialmente aperto un’indagine sulla condotta dei 3 club coinvolti. “In seguito all’indagine condotta dagli ispettori del Comitato Etico e Disciplinare dell’Uefa riguardo il progetto della cosiddetta ‘Superlega’ – si legge nella nota – è stato aperto un procedimento disciplinare contro Real Madrid, Juventus e Barcellona per una potenziale violazione delle norme dell’UEFA”. Da Nyon nessun dettaglio sulle possibili sanzioni: “Ulteriori dettagli verranno resi noti a tempo debito”, conclude il comunicato.

Leggi anche:
UEFA, CEFERIN: “VI SPIEGO PERCHE’ E’ NATA LA CONFERENCE LEAGUE”

L'articolo Superlega, l’UEFA apre un procedimento disciplinare contro Real Madrid, Juve e Barcellona sembra essere il primo su Roma news.