Roma-Spezia: il tifoso colpito da arresto cardiaco è fuori pericolo, rimane in terapia intensiva

ROMA MALORE TIFOSO – Buone notizie per il ragazzo di 23 anni che ieri ha subito un malore in Curva Sud durante Roma-Spezia. Il giovane è stato subito trasportato al Policlinico Gemelli dove è stato ricoverato d’urgenza e messo subito in terapia intensiva. Per solidarietà, i supporters giallorossi nel settore più “caldo”, hanno ammainato le bandiere e non hanno intonato cori durante il match. Al momento sembra che le condizioni del ragazzo siano stabili ed è fuori pericolo. Rimane in terapia intensiva nel reparto di cardiochirurgia sempre del Gemelli con la speranza che possa uscirne nel minor tempo possibile. Di lui ha parlato anche Josè Mourinho nelle interviste post-partita. Lo Special One ha promesso di regalargli il suo cappotto appena le condizioni miglioreranno per permettere al tifoso di tornare in Curva e coprirsi dal freddo con un indumento del tecnico portoghese.

Leggi anche:
Mourinho vicino al ragazzo della Sud: “Gli regalerò la mia giacca”

L'articolo Roma-Spezia: il tifoso colpito da arresto cardiaco è fuori pericolo, rimane in terapia intensiva sembra essere il primo su Roma news.

Roma-Spezia: si è svegliato Tommaso, il tifoso colpito da arresto cardiaco

ROMA MALORE TIFOSO – Buone notizie per il ragazzo di 23 anni che ieri ha subito un malore in Curva Sud durante Roma-Spezia. Il giovane è stato subito trasportato al Policlinico Gemelli dove è stato ricoverato d’urgenza e messo subito in terapia intensiva. Per solidarietà, i supporters giallorossi nel settore più “caldo”, hanno ammainato le bandiere e non hanno intonato cori durante il match. Al momento Tommaso si è svegliato e sembra che le condizioni del ragazzo siano stabili. Di lui ha parlato anche Josè Mourinho nelle interviste post-partita. Lo Special One ha promesso di regalargli il suo cappotto appena le condizioni miglioreranno per permettere al tifoso di tornare in Curva e coprirsi dal freddo con un indumento del tecnico portoghese.

Leggi anche:
Mourinho vicino al ragazzo della Sud: “Gli regalerò la mia giacca”

L'articolo Roma-Spezia: si è svegliato Tommaso, il tifoso colpito da arresto cardiaco sembra essere il primo su Roma news.

Mourinho vicino al ragazzo della Sud: “Quando starà meglio gli invierò la mia giacca per coprirsi dal freddo in curva”

ROMA MOURINHO TIFOSO – Ieri, durante il match tra Roma e Spezia c’è stato un momento molto difficile in Curva Sud. Un ragazzo di 23 anni ha subito un malore ed è stato portato con urgenza presso il Policlinico Gemelli. Dopo questo evento, i supporters del settore più caldo dell’Olimpico hanno deciso di ammainare le bandiere e non cantare per solidarietà al ragazzo. Durante le interviste post-partita, di questo evento ha parlato anche Josè Mourinho: “Solo dopo la partita ho capito. Speriamo che tutto va bene per lui, poi mi manderà il suo indirizzo e sarò contento di mandargli la mia giacca così la prossima volta quando verrà con tutto questo freddo avrà la mia giacca”.

L'articolo Mourinho vicino al ragazzo della Sud: “Quando starà meglio gli invierò la mia giacca per coprirsi dal freddo in curva” sembra essere il primo su Roma news.

Mourinho vicino al ragazzo della Sud: “Quando starà meglio gli invierò la mia giacca per coprirsi dal freddo in curva” (VIDEO)

ROMA MOURINHO TIFOSO – Ieri, durante il match tra Roma e Spezia c’è stato un momento molto difficile in Curva Sud. Un ragazzo di 23 anni ha subito un malore ed è stato portato con urgenza presso il Policlinico Gemelli. Dopo questo evento, i supporters del settore più caldo dell’Olimpico hanno deciso di ammainare le bandiere e non cantare per solidarietà al ragazzo. Durante le interviste post-partita, di questo evento ha parlato anche Josè Mourinho: “Solo dopo la partita ho capito. Speriamo che tutto va bene per lui, poi mi manderà il suo indirizzo e sarò contento di mandargli la mia giacca così la prossima volta quando verrà con tutto questo freddo avrà la mia giacca”.

L'articolo Mourinho vicino al ragazzo della Sud: “Quando starà meglio gli invierò la mia giacca per coprirsi dal freddo in curva” (VIDEO) sembra essere il primo su Roma news.

Roma-Spezia, la moviola: ingiusto il primo giallo per Felix, Kumbulla rischia il rosso

ROMA SPEZIA MOVIOLA – La Roma batte lo Spezia e si riporta in zona Europa agganciando la Juventus in sesta posizione. Nel finale del match però, cartellino rosso per Felix che salterà la sfida contro l’Atalanta.

Proteste per la Roma a fine primo tempo per un contatto di mano in area

Il primo giallo su Felix pesa molto per un contatto spalla a spalla contro Amian ed è ingiusto. Secondo il Corriere dello Sport, il giallorosso è stato poi espulso per essersi portato il pallone avanti con il braccio: questa decisione è giusta anche se il giovane non doveva essere già ammonito. Nel recupero del primo tempo la Roma aveva protestato per un tocco di braccio di Nikolau sulla linea dopo il tiro di Veretout. Giusto però non fischiare così come per un intervento di Gyasi su Vina dopo 5 minuti della ripresa in area dello Spezia. Al 20′ della ripresa grande rischio per Kumbulla per un brutto intervento su Agudelo: ci poteva stare il rosso anche se il VAR Mazzoleni dà ragione a Prontera che aveva estratto il giallo.

L'articolo Roma-Spezia, la moviola: ingiusto il primo giallo per Felix, Kumbulla rischia il rosso sembra essere il primo su Roma news.

Roma-Spezia, la moviola: ingiusto il primo giallo per Felix, Kumbulla rischia il rosso

ROMA SPEZIA MOVIOLA – La Roma batte lo Spezia e si riporta in zona Europa agganciando la Juventus in sesta posizione. Nel finale del match però, cartellino rosso per Felix che salterà la sfida contro l’Atalanta.

Proteste per la Roma a fine primo tempo per un contatto di mano in area

Il primo giallo su Felix pesa molto per un contatto spalla a spalla contro Amian ed è ingiusto. Secondo il Corriere dello Sport, il giallorosso è stato poi espulso per essersi portato il pallone avanti con il braccio: questa decisione è giusta anche se il giovane non doveva essere già ammonito. Nel recupero del primo tempo la Roma aveva protestato per un tocco di braccio di Nikolau sulla linea dopo il tiro di Veretout. Giusto però non fischiare così come per un intervento di Gyasi su Vina dopo 5 minuti della ripresa in area dello Spezia. Al 20′ della ripresa grande rischio per Kumbulla per un brutto intervento su Agudelo: ci poteva stare il rosso anche se il VAR Mazzoleni dà ragione a Prontera che aveva estratto il giallo.

L'articolo Roma-Spezia, la moviola: ingiusto il primo giallo per Felix, Kumbulla rischia il rosso sembra essere il primo su Roma news.

Roma-Spezia, l’analisi tattica: tre punti conquistati in un match dai ritmi alterni e non troppo elevati

ROMA SPEZIA ANALISI TATTICA – Anche in campionato, dopo il felice turno infrasettimanale di Conference League, tornano i 3 punti e nonostante una gara non trascendentale Mourinho può preparare con meno patemi la gara dal pronostico apparentemente chiuso di Bergamo tra 5 giorni. Il rientro di Zaniolo al quale fa da contraltare l’infortunio occorso a Smalling che pesa e peserà oggettivamente molto nelle chance a disposizione nel reggere l’onda d’urto dell’armata di Gasperini

Moduli e sviluppo di gioco

Il 5-3-2 si conferma sempre più modulo definitivo per Mourinho, davanti a Rui Patricio Smalling al centro e Ibanez e Kumbulla braccetti col rientro di Karsdorp e Vina sulle corsie esterne. Nel terzetto in mezzo al campo ci sono Cristante a dettare i tempi con Veretout e Mkhitaryan mezzali a sostegno con gli inserimenti alle spalle dei due attaccanti Abraham e Borja Mayoral che scala le gerarchie facendo parlare con i gol. Per Motta uno Spezia dalla filosofia nobile e propositiva a specchio in un 3-5-2 speculare dove davanti a Provedel ci sono Amian, Erlic e Nikolaou con Gyasi e Reca quinti. In mezzo Sala comanda, con Maggiore e Kovalenko mezzali assaltatrici negli spazi liberati dai movimenti di Manaj e Strelec.

Leggi anche:
Abraham manca solo il gol: la traversa gli nega l’esultanza

Primo tempo interlocutorio dai ritmi alterni

In moduli speculari 5-3-2 aldilà dei duelli individuali, è chiaro da subito come la Roma debba fare necessariamente valere la superiorità del suo tasso tecnico con la gara che potrebbe avere le chiavi decisive negli inserimenti senza palla delle mezzali. Manaj attenziona Cristante durante la costruzione bassa dei giallorossi, l’atteggiamento iniziale dei liguri rimane di attesa, lasciando giocare la Roma e invitandola ad uscire esternamente col suo palleggio, chiudendo il più possibile gli spazi centrali. I giallorossi in fase di non possesso invece scalano in avanti, con Mkhitaryan su Sala e le due punte Abraham e Borja Mayoral a schermare i due centrali. Lo spagnolo molto mobile e le due mezzali vivaci ma che dovrebbero entrare ancora di più senza palla, la Roma prova ad alzare ritmi e qualità nella circolazione. Tutto procede bene, tranne l’indice di pericolosità perché la densità centrale sui cross di Vina e Karsdorp è vincente, anche perché certe giocate per trovare varchi centrali andrebbero forzate. La gara non si sblocca a livello di gioco, con la Roma che deve sfruttare un calcio d’angolo per violare la porta di un Provedel per tutta la gara scarsamente impegnato. Motta, che aveva perso subito Sala (entra Kiwior), trova un’unica occasione concessa da Ibanez, che rompe la linea creando un corridoio alle spalle dove entra. Reca imbucato e sul quale Rui Patricio fa buona guardia. Quando prende campo lo Spezia attacca con molti giocatori, concedendo spazi importanti per la transizione che la Roma non sfrutta. Quinto palo in campionato di Abraham si chiude un primo tempo dove non sempre le squadre riescono a tenere i ritmi alti.

Secondo tempo sulla falsariga del primo, ritmi alterni e Spezia più dentro al match

Si riparte con gli stessi 22, con lo Spezia che ora va a prendere più alta la Roma provando a serrare i tempi, più decisi e reattivi gli uomini di Motta provano a recuperare il divario minimo con il tecnico che agevola le operazioni con un triplice cambio. Maggiore-Kovalenko-Strelec lasciano spazio a Verde-Agudelo-Bastoni, cambia anche il passo degli attaccanti ora molto guizzanti e tecnici. Un altro corner, però, permette a Ibanez di staccare e mettere un altro gol nel divario tra le due squadre. La Roma ha ora spazi da sfruttare e consolidare davanti alla propria linea difensiva, ma l’uscita di Smalling, fino a quel momento insuperabile, obbliga una rivisitazione dello schieramento, con Diawara (appunto per Smalling) che si sistema in regia, mentre Cristante va centrale difensivo. Con l’ingresso di Felix (esce Borja Mayoral) Mourinho prova a distendersi negli spazi con la corsa del Ghanese. L’ultimo quarto di gara è a favore degli ospiti, con Cristante al centro centrale contro i 3 attaccanti rapidi e guizzanti di Motta.  Ibanez e Karsdorp in difficoltà fisica e con lo Spezia che trova sempre corridoi e linee di passaggio dentro campo, interscambi continui e decisivi per trovare rifiniture che solo per centimetri non si concretizzano. Dopo due percussioni che consentono alla squadra di alzarsi da dietro e respirare Veretout lascia il posto a Bove e c è ancora il tempo per la consueta nota negativa di serata, con Felix che riceve due ammonizioni (delle quali la prima imbarazzante) ed esce dalla possibilità di convocazione per Bergamo.

Maurizio Rafaiani

L'articolo Roma-Spezia, l’analisi tattica: tre punti conquistati in un match dai ritmi alterni e non troppo elevati sembra essere il primo su Roma news.

Abraham manca solo il gol: questa volta la traversa gli nega l’esultanza

ROMA SPEZIA ABRAHAM – Torna alla vittoria la Roma contro lo Spezia e si riporta in sesta posizione in compagnia della Juventus. Buona la prestazione di Tammy Abraham che però non è riuscito a trovare la via del gol.

Leggi anche:
Roma-Spezia, le pagelle dei quotidiani: Smalling e Ibanez decisivi

Otto pali stagionali per la punta inglese

Ancora un legno per Tammy Abraham nella sfida contro lo Spezia. Come ricorda Il Messaggero, per il numero 9 giallorosso questo è il quarto tra pali e traverse colpiti in Serie A fino a questo momento. La collezione della punta inglese sembra non finire più. In questo caso, dopo l’assist di Mkhitaryan, l’ariete giallorosso è stato poco concreto non trovando la porta di Provedel ma soltanto la traversa. Un errore non da lui che però ha giocato molto bene mostrando grandi colpi come un assist di tacco per Vina dopo 25 minuti o il tentativo di rovesciata volante. Sono 10 le reti stagionali per lui che però sembra non avere ancora il killer instinct richiesto da Mourinho. I gol li farà, ma la cattiveria sotto rete è un’altra cosa.

L'articolo Abraham manca solo il gol: questa volta la traversa gli nega l’esultanza sembra essere il primo su Roma news.

La Roma fa cambiare la regola sull’inno: ora può essere trasmesso prima dell’inizio dei match

ROMA SPEZIA INNO – La Roma batte lo Spezia per 2-0 grazie anche ad uno Stadio Olimpico gremito nonostante la partita in una giornata lavorativa. Per supportare la squadra di Josè Mourinho c’erano più di 40mila persone che hanno spinto i giallorossi alla conquista dei tre punti.

Leggi anche:
Roma-Spezia: malore in Curva Sud, si spegne il tifo per solidarietà

La società giallorossa ha patteggiato con la Lega devolvendo la somma a Roma Cares

Ancora una volta la Roma fa giurisprudenza nel calcio italiano. Secondo il Tempo, la società giallorossa ha risolto con eleganza il contenzioso con la Lega riguardo l’inno suonato dopo il brano ufficiale della Serie A. Il caso nasce dopo Roma-Udinese del 23 settembre quando la società aveva forzato il protocollo risuonando l’inno appena prima del fischio d’inizio. La questione è finita in Procura Federale che ha aperto un’indagine che ha avuto fine con un patteggiamento. La Roma pagherà un’ammenda che sarà devoluta in beneficienza a Roma Cares. La Lega ora ha modificato il protocollo consentendo alle società di suonare le proprie canzoni per un minuto a partire dallo scambio dei gagliardetti tra capitani. Venerdì, intanto, sono stati acoltati Pinto, Lombardo e Feliziani riguardo al supplemento d’indagine del Giudice Sportivo per i presunti cori e ululati razzisti durante Roma-Napoli. Il club giallorosso ha ribadito che i cori erano di discriminazione territoriale e non di natura razzista.

L'articolo La Roma fa cambiare la regola sull’inno: ora può essere trasmesso prima dell’inizio dei match sembra essere il primo su Roma news.

Roma-Spezia, le pagelle dei quotidiani: Smalling e Ibanez decisivi, un passo indietro per Mayoral

ROMA SPEZIA PAGELLE QUOTIDIANI – Torna alla vittoria anche in campionato la Roma di Josè Mourinho. I giallorossi hanno battuto lo Spezia per 2-0 grazie ai gol di Smalling e Ibanez. Grande la partita dell’inglese che ha però dovuto lasciare il campo per un problema fisico nell’ultimo quarto d’ora del match. Ottima anche la prestazione di Vina che ha spinto molto sulla fascia sinistra. Da segnalare anche i due corner di Veretout che hanno permesso ai giallorossi di portare a casa i tre punti. Piccola nota stonata Mayoral: lo spagnolo non è riuscito a ripetere l’ottima prestazione della Conference League.

Leggi anche:
Roma-Spezia: le pagelle di Romanews.eu

Le pagelle dei quotidiani

LA GAZZETTA DELLO SPORT
Rui Patricio 6,5; Ibanez 6,5, Smalling 7, Kumbulla 6; Karsdorp 6,5, Veretout 6,5, Cristante 6, Mkhitaryan 6,5, Vina 6,5; Abraham 6,5, Mayoral 5,5. Subentrati: Felix 5,5, Diawara 5,5, Bove sv. Allenatore: Mourinho 6.

CORRIERE DELLO SPORT
Rui Patricio 6,5; Ibanez 6,5, Smalling 7, Kumbulla 6,5; Karsdorp 6, Veretout 6,5, Cristante 6, Mkhitaryan 6,5, Vina 7; Abraham 6, Mayoral 5,5. Subentrati: Felix 5,5, Diawara 6, Bove sv. Allenatore: Mourinho 6.

CORRIERE DELLA SERA
Rui Patricio 6,5; Ibanez 6,5, Smalling 7, Kumbulla 6; Karsdorp 5,5, Veretout 6,5, Cristante 6, Mkhitaryan 6,5, Vina 6,5; Abraham 6,5, Mayoral 5. Subentrati: Felix 5,5, Diawara 5, Bove sv. Allenatore: Mourinho 6.

IL MESSAGGERO
Rui Patricio 6,5; Ibanez 6,5, Smalling 6,5, Kumbulla 6,5; Karsdorp 5,5, Veretout 6, Cristante 6, Mkhitaryan 6,5, Vina 6,5; Abraham 7, Mayoral 5. Subentrati: Felix 5, Diawara 5, Bove sv. Allenatore: Mourinho 6.

LA REPUBBLICA
Rui Patricio 6,5; Ibanez 7, Smalling 7, Kumbulla 5,5; Karsdorp 6, Veretout 5,5, Cristante 6, Mkhitaryan 6,5, Vina 6,5; Abraham 6, Mayoral 5,5. Subentrati: Felix 5, Diawara 5,5, Bove sv. Allenatore: Mourinho 6.

IL TEMPO
Rui Patricio 7; Ibanez 6,5, Smalling 7, Kumbulla 6; Karsdorp 6, Veretout 6,5, Cristante 6,5, Mkhitaryan 6,5, Vina 6; Abraham 6, Mayoral 6. Subentrati: Felix 6, Diawara 5,5, Bove sv. Allenatore: Mourinho 6.

ROMANEWS.EU
Rui Patricio 6,5; Ibanez 7, Smalling 7, Kumbulla 6; Karsdorp 6, Mkhitaryan 6,5, Cristante 6, Veretout 6,5, Vina 7; Mayoral 5, Abraham 6,5. Subentrati: Felix 6, Diawara 6, Bove sv. Allenatore: Mourinho 6,5

L'articolo Roma-Spezia, le pagelle dei quotidiani: Smalling e Ibanez decisivi, un passo indietro per Mayoral sembra essere il primo su Roma news.