Sarri e l’agente spiazzati dall’annuncio di Mourinho: venerdì era fissato un incontro con la Roma

ROMA SARRI MOURINHO – L’arrivo di José Mourinho alla Roma è stato inaspettato, soprattutto perchè sembrava che fosse Maurizio Sarri il principale candidato per il dopo-Fonseca. Come riferisce il sito di Alfredo Pedullà, proprio il tecnico ex Juve aspettava con l’entusiasmo di un bambino di poter sedere sulla panchina giallorossa, e sia lui che il suo agente sono stati tra i primi ad essere colti di sorpresa dalla notizia. Fali Ramadani, infatti, venerdì avrebbe avuto in programma un incontro con il club di Trigoria per portare avanti le trattative, che sembravano ormai al fotofinish e, invece, sono sfumate nelle scorse ore. Tuttavia, i tifosi hanno accolto elettrizzati l’arrivo del mister lusitano, delle sue idee, e dei suoi possibili acquisti. L’ex Inter ha firmato un contratto con la società di Friedkin fino al 2024.

L'articolo Sarri e l’agente spiazzati dall’annuncio di Mourinho: venerdì era fissato un incontro con la Roma sembra essere il primo su Roma news.

Mourinho-Roma, così è nata la trattativa lampo

ROMA MOURINHO – I Friedkin hanno lavorato sotto traccia insieme al General Manager Pinto per convincere lo ‘Special One’ ad accettare la proposta della Roma. Abbandonata di colpo la pista Sarri, mai smentita e anzi cavalcata per depistare tutti, addetti ai lavori compresi, dopo l’esonero di Josè Mourinho, una quindicina di giorni fa, dalla panchina del Tottenham, è nata la trattativa lampo favorita, riferisce l’Ansa, dai buoni uffici tra l’agente Mendes e Pinto. Le parti avrebbero interagito con dei faccia a faccia londinesi dove risiede l’allenatore portoghese.

Leggi anche:
Roma, ecco quanto potrebbe guadagnare Mourinho

Mourinho si adatterà ai target giallorossi

La crisi pandemica e i conti in disordine non permetteranno alla Roma di mettere in piedi un’istant team. La volontà è quella di creare un percorso virtuoso e vincente insieme al tecnico portoghese nel segno della mentalità e della sostenibilità nelle operazioni di mercato. Toccherà dunque a mister Mou adattarsi a target e paletti imposti dal club. Non mancheranno gli investimenti in estate con la la rosa che subirà dei cambiamenti nello sfoltimento di un parco giocatori ampio dove molti calciatori non fanno più parte del progetto. Poi quattro-cinque acquisti per puntellare un gruppo che di base Mourinho ritiene di valore.

L'articolo Mourinho-Roma, così è nata la trattativa lampo sembra essere il primo su Roma news.

Mourinho-Roma, così è nata la trattativa lampo

ROMA MOURINHO – I Friedkin hanno lavorato sotto traccia insieme al General Manager Pinto per convincere lo ‘Special One’ ad accettare la proposta della Roma. Abbandonata di colpo la pista Sarri, mai smentita e anzi cavalcata per depistare tutti, addetti ai lavori compresi, dopo l’esonero di Josè Mourinho, una quindicina di giorni fa, dalla panchina del Tottenham, è nata la trattativa lampo favorita, riferisce l’Ansa, dai buoni uffici tra l’agente Mendes e Pinto. Le parti avrebbero interagito con dei faccia a faccia londinesi dove risiede l’allenatore portoghese.

Leggi anche:
Roma, ecco quanto potrebbe guadagnare Mourinho

Mourinho si adatterà ai target giallorossi

La crisi pandemica e i conti in disordine non permetteranno alla Roma di mettere in piedi un’istant team. La volontà è quella di creare un percorso virtuoso e vincente insieme al tecnico portoghese nel segno della mentalità e della sostenibilità nelle operazioni di mercato. Toccherà dunque a mister Mou adattarsi a target e paletti imposti dal club. Non mancheranno gli investimenti in estate con la la rosa che subirà dei cambiamenti nello sfoltimento di un parco giocatori ampio dove molti calciatori non fanno più parte del progetto. Poi quattro-cinque acquisti per puntellare un gruppo che di base Mourinho ritiene di valore.

L'articolo Mourinho-Roma, così è nata la trattativa lampo sembra essere il primo su Roma news.

Sarri, Tiago Pinto fissa un appuntamento: si studia anche la rosa

ROMA SARRI NUOVO ALLENATORE – Dopo il ko contro la Sampdoria, il futuro di Fonseca è in bilico più che mai. L’addio del portoghese a giugno è praticamente scontato, ma non è escluso che la società giallorossa opti per un esonero anticipato. In ogni caso, a Trigoria si pensa alla prossima stagione.

Leggi anche:
Roma, Fonseca a rischio esonero anticipato

La situazione

Maurizio Sarri resta il candidato principale a prendere il posto di Paulo Fonseca. Come riportato da Il Tempo, il general manager della Roma Tiago Pinto avrebbe fissato un appuntamento con il procuratore del tecnico ex Napoli per trovare la formula giusta. La fumata bianca non è scontata, ma di elementi comuni ce ne sono: l’allenatore toscano avrebbe infatti espresso gradimento per parte della rosa capitolina, e necessiterebbe solo di qualche innesto, una strategia che si sposa con il club di Trigoria, che nel corso del mercato dovrà ridurre il monte ingaggi. Sarri, intanto, dovrà risolvere la situazione con la Juve, che dovrebbe corrispondergli una penale da 2,5mln in caso di mancato rinnovo a fine giugno.

L'articolo Sarri, Tiago Pinto fissa un appuntamento: si studia anche la rosa sembra essere il primo su Roma news.

News della giornata. Fonseca a Roma fino a giugno, poi ipotesi biennale per Sarri. Anche Dzeko può salutare. Rientro amaro da Manchester

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Fonseca, per ora niente esonero. Ma a giugno sarà addio

La sconfitta contro il Manchester United nell’andata delle semifinali di Europa League è stata un duro colpo per la Roma. Dopo un buon primo tempo i giallorossi sono rientrati nella Capitale con un 6-2. Un ko che ha rianimato voci su un possibile esonero immediato di Fonseca. Ma, come riportato da Angelo Mangiante di Sky Sport, il tecnico portoghese rimarrà sulla panchina giallorossa fino al termine della stagione e domani parlerà regolarmente in conferenza stampa alle 12:45 prima del match contro la Sampdoria.

Sarri sempre più in pole per la panchina

Nonostante sembri che Fonseca termini la stagione sulla panchina della Roma, a giugno l’addio è quasi scontato. Il candidato principale a sostituire il portoghese sarebbe sempre Maurizio Sarri. Tanto che dall’Inghilterra (Espn) arriva l’indiscrezione che il tecnico ex Napoli e Juve avrebbe un accordo verbale di massima con i giallorossi, i quali vorrebbero offrire un biennale all’allenatore.

Roma, a giugno previsti tanti cambiamenti: anche Dzeko può salutare

In estate la Roma dovrebbe operare una vera e propria rivoluzione, non solo per quanto riguarda la panchina. Diversi i giocatori che, probabilmente, lasceranno la Capitale. Tra questi, anche Edin Dzeko potrebbe avere la valigia in mano. Il bosniaco è stato più volte vicino all’addio nelle passate sessioni di mercato, e quest’estate potrebbe concretizzarsi la risoluzione del contratto del bomber numero 9, che avrebbe ancora un anno a Trigoria.

Volti scuri ed infortuni, così la Roma torna da Manchester

In pomeriggio, intanto, la Roma è rientrata da Manchester dopo la batosta incassata contro lo United. Una serata amara per i giallorossi, che oltre il 6-2 hanno dovuto far fronte a tre infortuni: Spinazzola, Veretout e Pau Lopez, tutti e tre usciti nel primo tempo del match. In mattinata la squadra di Fonseca ha effettuato la rifinitura nel campo di allenamento del Manchester City ed è poi volata in Italia, atterrando a Fiumicino alle 17.50 tra facce sconsolate e volti scuri.

Samp, Ranieri: “Peccato per il risultato con il Manchester”

Il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri ha parlato ai canali ufficiali del club ligure del match contro la Roma che si giocherà domenica alle 20.45 allo stadio Marassi di Genova. Tra gli argomenti affrontati dall’ex giallorosso la condizione dei blucerchiati: “Noi giochiamo per cercare di vincere ogni partita. La squadra mi sembra stia entrando nel mio mood: fatta una partita, si mette alle spalle, si analizzano le cose fatte bene e quelle fatte male e si cerca sempre di migliorare. Noi vogliamo fare una grande partita con tanta voglia, con tanto spirito di abnegazione, perchè ci vuole, e dobbiamo essere veramente molto concentrati e determinati”. E poi un commento sulla gara di Europa League persa dai capitolini: “Non mi aspettavo un risultato del genere. Peccato perchè stava giocando veramente bene, stava mettendo in difficoltà il Manchester United e poi è finita come è finita”.

Mkhitaryan, la situazione rinnovo

Il rinnovo di Mkhitaryan è ancora in stand-by. Nonostante l’armeno abbia raggiunto i requisiti per il prolungamento automatico, la firma non è ancora stata messa. Questo perchè, secondo calciomercato.com, nonostante Tiago Pinto sia pronto ad ufficializzare, l’agente del numero 77, Mino Raiola, starebbe temporeggiando per avere prima un quadro più specifico di come sarà la Roma del futuro, visto che a giugno sono previsti diversi cambiamenti.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radio romane i temi di oggi non potevano che essere il 6-2 rimediato dalla Roma a Manchester e il futuro del club e di Fonseca. Luigi Ferrajolo a Radio Radio Sport e News: “Mi ha deluso molto il risultato. Lo United è più forte della Roma e questo non è in discussione come il passaggio del turno. Non era previsto il punteggio di 6-2 che è troppo poco. Sono tre le cose da dire: la Roma gioca senza portiere da inizio stagione, l’errore che ha spezzato le gambe è il gol del 3-2 e rigore inesistente, Fonseca poteva aggiustare la squadra tatticamente.” Ugualmente deluso Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Non mi aspettavo di dover registrare ennesima figuraccia. Ero convinto che la squadra potesse fare una prestazione degna, anche sconfitta ma non in questo modo. Un grande primo tempo, ma la ripresa è una cosa che rischia di finire negli annali. Cinque gol in un tempo sono davvero troppi. La Roma doveva stringere i denti, così come ha detto Dzeko dopo il gol”, e c’è chi difende il tecnico, Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Molto grave quello che è successo nell’ultima mezz’ora. I valori in campo sono emersi, se giochi con Ibanez, Peres e Villar rischi di pagare. Il dislivello era sicuramente evidente, ma si potevano limitare i danni. Se fosse finita 4-2 sarebbe stata un’altra cosa. Sbagliato pensare che il problema della Roma sia solo l’allenatore”.

L'articolo News della giornata. Fonseca a Roma fino a giugno, poi ipotesi biennale per Sarri. Anche Dzeko può salutare. Rientro amaro da Manchester sembra essere il primo su Roma news.

Calciomercato, la coppia Sarri-Milik pronta a riproporsi a Roma: ritorno di fiamma per il polacco

CALCIOMERCATO ROMA MILIK SARRI – Arkadiusz Milik potrebbe tornare di moda per la Roma nella prossima estate. Dopo il corteggiamento della scorsa stagione, il polacco, ora al Marsiglia, potrebbe approdare alla Roma nella prossima. A riportarlo è calciomercato.it che caldeggia l’operazione, avallata dall’imminente arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina giallorossa. Il tecnico toscano infatti ha allenato Milik per due stagioni, le prime in Italia del centravanti classe ’94, tormentate dai continui gravi infortuni al ginocchio che non gli avevano permesso di esprimere tutto il suo potenziale: 40 presenze e 14 gol in due anni al Napoli per Milik sotto la guida di Sarri. Un binomio che potrebbe ricomporsi presto.

Leggi anche:
ROMA, VOLATA FINALE PER SARRI: E’ LUI IL DOPO-FONSECA

L'articolo Calciomercato, la coppia Sarri-Milik pronta a riproporsi a Roma: ritorno di fiamma per il polacco sembra essere il primo su Roma news.

Roma, c’è l’intesa con Sarri: a breve previsto un incontro con Tiago Pinto

ROMA SARRI NUOVO ALLENATORE – La stagione della Roma non è ancora finita. In campionato la strada sembra sempre più in salita, con i giallorossi settimi in classifica, lontani dalle prime posizioni. In Europa League è ancora tutto da giocare, giovedì la prima super sfida contro il Manchester United. Ma a Trigoria si riflette sul futuro.

Leggi anche:
Fonseca: “Mi sento sempre sotto esame”

A breve un incontro

Difficile che Fonseca prosegua l’avventura con la Roma l’anno prossimo. Tra i candidati a sostituirlo, da un po’ il più gettonato sembra essere Maurizio Sarri. Stando al Corriere dello Sport, nelle prossime ore Fali Ramadani, rappresentante del tecnico, dovrebbe incontrare Tiago Pinto. L’intenzione comune sembra quella di iniziare un’avventura insieme. I Friedkin avrebbero optato per l’ex Juve per una serie di motivi: l’accettazione di un piano a medio-lungo termine, il profilo internazionale capace di partire dal basso e vincere (in Inghilterra) e anche la necessità di impostare la prossima stagione con una certa velocità. La società sembra però intenzionata a mantenere il massimo riserbo sull’esito dell’incontro, visto che l’allenatore è ancora sotto contratto con la Juve. A Sarri andrà modulato il 4-3-3: servirebbero un centravanti, portiere, regista e terzino destro. Al tecnico piace Under, e aspetta anche il ritorno di Nicolò Zaniolo.

L'articolo Roma, c’è l’intesa con Sarri: a breve previsto un incontro con Tiago Pinto sembra essere il primo su Roma news.

Roma, Sarri convince anche Tiago Pinto: contatti fra le parti

ROMA SARRI – La programmazione della Roma per la prossima stagione è già partita con un nome ben preciso in mente, quello di Maurizio Sarri. Come riportato su Twitter dal giornalista Alfredo Pedullà, il tecnico ex Juventus piace alla proprietà e soprattutto al general manager Tiago Pinto, che avrebbe dato il suo assenso alla possibile operazione. Si starebbe lavorando per liberare il tecnico dal contratto ancora in essere con i bianconeri: la penale da pagare è di 2,5 milioni di euro, con scadenza a maggio. Da tenere d’occhio è la concorrenza inglese del Tottenham, che a giugno vorrà trovare un successore stabile della panchina che fino a poco tempo fa era di Mourinho.

Leggi anche:
Roma, per la panchina in pole position c’è Sarri

L'articolo Roma, Sarri convince anche Tiago Pinto: contatti fra le parti sembra essere il primo su Romanews.

Roma, Sarri convince anche Tiago Pinto: contatti fra le parti

ROMA SARRI – La programmazione della Roma per la prossima stagione è già partita con un nome ben preciso in mente, quello di Maurizio Sarri. Come riportato su Twitter dal giornalista Alfredo Pedullà, il tecnico ex Juventus piace alla proprietà e soprattutto al general manager Tiago Pinto, che avrebbe dato il suo assenso alla possibile operazione. Si starebbe lavorando per liberare il tecnico dal contratto ancora in essere con i bianconeri: la penale da pagare è di 2,5 milioni di euro, con scadenza a maggio. Da tenere d’occhio è la concorrenza inglese del Tottenham, che a giugno vorrà trovare un successore stabile della panchina che fino a poco tempo fa era di Mourinho.

Leggi anche:
Roma, per la panchina in pole position c’è Sarri

L'articolo Roma, Sarri convince anche Tiago Pinto: contatti fra le parti sembra essere il primo su Romanews.

Roma, Fonseca ad Amsterdam con l’ombra di Sarri: l’ex Napoli e Juve resta il favorito assoluto

ROMA AJAX FONSECA SARRI – Fonseca si giocherà in Europa League le su pochissime chance per essere confermato anche la prossima stagione sulla panchina della Roma. Solo la vittoria della coppa potrebbe far tornare indietro la dirigenza che, a quanto pare, abbia già orientato le vele su altri lidi, che portano alla Toscana. Il nome forte è quello legato a Maurizio Sarri, che dopo la Juventus vorrebbe fortemente tornare ad allenare in club di Serie A.

Leggi anche:
SARRI-ROMA: C’E’ GIA’ IL PRE ACCORDO

Sarri per la rivoluzione

Come riportato da La Repubblica, i contatti con l’entourage di Sarri e Tiago Pinto si starebbero facendo sempre più fitti, con il tecnico toscano intrigato da poter mettere in atto un progetto giovane, ambizioso e forte. In tutto questo, l’attuale allenatore della Roma, Paulo Fonseca, prepara una delle partite più importanti della sua carriera e cerca di non guardarsi attorno: il fantasma del comandante sarebbe alle spalle, pronto a sostituirlo e riuscire dove il tecnico portoghese non lo ha fatto.

L'articolo Roma, Fonseca ad Amsterdam con l’ombra di Sarri: l’ex Napoli e Juve resta il favorito assoluto sembra essere il primo su Romanews.