Roma, Abraham non ci sta: “Ho preso il giallo, ma a subire il fallo sono stato io!” (FOTO)

BOLOGNA ROMA GIALLO ABRAHAM – Tammy Abraham non ci sta. L’attaccante della Roma, infatti, sulle sue storie Instagram ha condiviso il video del contatto che gli è costato il giallo che lo costringerà a saltare la partita contro l’Inter: “Ho ricevuto un cartellino giallo per questo, quando sono io ad essere bloccato e a subire fallo”. Rabbia e frustrazione trapelata anche subito dopo la decisione di Pairetto e nel corso della partita, per una decisione che, per l’ennesima volta durante la stagione, penalizza la squadra di Mourinho che dovrà già rimediare ad altre assenze per infortunio, come quella di El Shaarawy.

Leggi anche:
Mourinho: “Consiglio a Zaniolo di andarsene dall’Italia”

L'articolo Roma, Abraham non ci sta: “Ho preso il giallo, ma a subire il fallo sono stato io!” (FOTO) sembra essere il primo su Roma news.

Bologna-Roma: Abraham ammonito, era diffidato e salterà l’Inter

BOLOGNA ROMA ABRAHAM – La Roma finisce il primo tempo sotto di un gol e con un calciatore ammonito. Negli ultimi minuti del primo tempo è stato infatti ammonito Tammy Abraham. Il calciatore inglese si è visto sventolare un cartellino giallo dal direttore di gara Pairetto per proteste nei confronti del guardalinee. Il numero 9 era diffidato e quindi salterà la sfida di sabato prossimo contro l’Inter di Simone Inzaghi valida per la 16a giornata di Serie A allo Stadio Olimpico. Una perdita importante per Josè Mourinho che dovrà fare a meno del suo numero 9 per il prossimo big match.

L'articolo Bologna-Roma: Abraham ammonito, era diffidato e salterà l’Inter sembra essere il primo su Roma news.

Bologna-Roma, due formazioni che si fermano spesso al palo

ROMA BOLOGNA ATTACCO – Bologna-Roma, turno infrasettimanale di Serie A, è anche la sfida tra tre calciatori “abbonati” ai legni. Riguardo il match delle 18:30 è emersa una statistica interessante, tre dei sette giocatori che hanno colpito due o più pali si sfideranno stasera e sono: Tammy Abraham che ne ha colpiti quattro, seguono i due attaccanti dei rossoblu Marko Arnautovic e Musa Barrow entrambi ne hanno colpiti tre a testa. Roma che tra campionato e Conference League ha colpito 13 pali ed è al secondo posto nella speciale classifica di Serie A con 9 legni colpiti, segue proprio il Bologna in terza posizione, anche i Felsinei hanno colpito 9 pali.

L'articolo Bologna-Roma, due formazioni che si fermano spesso al palo sembra essere il primo su Roma news.

Amore tra Zaniolo e Abraham sui social: “Love”, “Mio Fratello”

ZANIOLO ABRAHAM ROMA – Grande amore tra Nicolò Zaniolo e Tammy Abraham. I due hanno giocato per la seconda insieme nel nuovo modulo di Josè Mourinho che ha regalato altri 3 punti contro il Torino di Milan Juric. Il numero 22 ha postato una foto sul suo profilo Instagram abbracciato alla punta inglese commentando così “Love”. L’ex Chelsea ha commentato così: “Mio fratello”. Una coppia che sta piacendo molto anche allo Special One che li ha riproposti questa sera dopo l’ottima prestazione in Conference League contro lo Zorya che ha visto i giallorossi vittoriosi per 4-0 e qualificarsi per il prossimo turno della competizione europea.

Leggi anche:
Abraham: “Amo la Roma, mi fa sentire a casa”

L'articolo Amore tra Zaniolo e Abraham sui social: “Love”, “Mio Fratello” sembra essere il primo su Roma news.

La Roma cinica di Abraham vince lo stesso, a dispetto dei fuorigioco millimetrici

ROMA ABRAHAM – Una Roma vibrante e tosta capitalizza il gol di Abraham del primo tempo e conquista tre punti importanti che la portano a 25 punti in classifica, in piena corsa per il 4° posto. Un 4° posto, va detto, complicato da ottenere vista l’ottima Atalanta (distante 3 punti) che sabato ha battuto la Juventus e visto l’assembramento di squadre in lotta per un posto in Champions. Complicata altresì per le difficoltà oggettive che le direzioni arbitrali con tanto di seguito di Var annesso stanno imponendo al percorso della Roma in questa Serie A. Anche contro il Torino non sono mancate le polemiche, lasciateci dire legittime, scaturite dall’episodio del rigore prima concesso e poi a sorpresa annullato. Per Abraham poteva essere doppietta dagli 11 metri, ma l’arbitro Chiffi ha revocato il penalty dopo un consulto record con il Var durato quasi 5′ per un millimetrico fuorigioco dello stesso attaccante inglese. Il pensiero unico vorrebbe che episodi simili vengano trattati allo stesso modo. Vigileremo!

LEGGI ANCHE:

Mourinho: “Pellegrini starà fuori per qualche settimana”

La difesa tiene, l’attacco ottiene il massimo con il minimo sforzo

La squadra ha saputo reagire quando appena dopo un quarto d’ora ha perso il suo capitano. Pellegrini ha accusato un problema muscolare al quadricipite destro, per lui si prevede uno stop di qualche settimana. Mourinho, lucido dalla panchina, da parte sua ha saputo trovare subito trovare la soluzione reinventandosi il centrocampo mandando in campo Carles Perez per un’inedita linea mediana a tre con Diawara e Mkhitaryan. Con ordine e disciplina, senza troppo strafare, la Roma ha cercato e ottenuto la vittoria che le serviva per dare continuità agli ultimi risultati e per chiudere una settimana positiva. La difesa, inoltre, con il modulo a 3, sembra aver trovato la giusta compattezza, capace di chiudere il match ancora senza gol presi, per la terza volta consecutiva (Genoa, Zorya e Torino). Per Mancini è compagni sono 6 i clean sheets per la in questo campionato, solo il Napoli di Spalletti ne ha collezionati di piú, 8.

Nel segno di Abraham e Zaniolo

I giallorossi battendo il Torino tornano a inanellare due successi di fila in campionato, non accadeva dalle prime tre giornate del torneo. E’ una vittoria che fa felice Mourinho e anche Tammy Abraham, al secondo gol consecutivo dopo il centro in Conference League. Funziona bene poi l’intesa con Nicolò Zaniolo questa sera anche lui tra i migliori in campo. Dirompente con le sue ritrovate fiammate a spaccare la difesa granata, in fiducia e prepotente con le sue accelerazioni e percussioni che non gli vedevamo fare da tempo. Il numero 22 ha mostrato uno strapotere fisico a lungo sofferto dalla retroguardia di Juric.  Per quanto fatto, avrebbe meritato di più del decisivo innesco con cui avvia l’azione del gol dell’inglese.  Così la banda giallorossa non demorde, in netta ripresa dopo un autunno affollato di profonde ombre e tanti dubbi.  Aspettando quei rinforzi dal mercato di riparazione che lo Special One reclama da mesi.

GSpin

L'articolo La Roma cinica di Abraham vince lo stesso, a dispetto dei fuorigioco millimetrici sembra essere il primo su Roma news.

Zaniolo-Abraham: contro lo Zorya è nata una coppia, Mou punta su di loro anche contro il Torino

ROMA ZANIOLO ABRAHAM – Contro lo Zorya, Nicolò Zaniolo e Tammy Abraham hanno mostrato una prestazione di grandissimo livello. I due hanno giocato insieme per la prima volta in attacco nel match contro lo Zorya regalando grande spettacolo ai tifosi presenti sugli spalti dell’Olimpico.

Leggi anche:
Zaniolo supera Nordahl

Significativo l’abbraccio tra i due al primo gol di Abraham

Una coppia nata per caso ma che contro lo Zorya ha dato spettacolo. Secondo Il Messaggero, questa è la sensazione che hanno dato Abraham e Zaniolo nel match di Conference League. L’abbraccio tra i due è la copertina della sfida di giovedì scorso. Una coppia che verrà probabilmente riproposta anche domani nella sfida contro il Torino per una verifica più seria. Importa poco se la rosa non è stata costruita per il 3-5-2 ma come dice sempre Mourinho “con il lavoro si può tutto”. Una dimostrazione di questo l’ha data anche Mkhitaryan che a 33 anni si è riscoperto mezzala di grande qualità. Attenzione anche alla possibilità di vedere, come già accaduto con Fonseca, Gianluca Mancini da mediano vicino proprio all’armeno. I due in avanti però sono il mix più importante da verificare: Zaniolo e Abraham hanno quel mix di gioventù, freschezza e qualità tecniche che è la base sulla quale lavorare.

L'articolo Zaniolo-Abraham: contro lo Zorya è nata una coppia, Mou punta su di loro anche contro il Torino sembra essere il primo su Roma news.

La Roma passa il turno di Conference e ritrova un ispirato Zaniolo e un acrobatico Abraham

ROMA CONFERENCE ABRAHAM ZANIOLO – Zaniolo e compagni vincono e convincono, strappando un poker netto agli ucraini dello Zorya Luhansk in Conference League. Sotto una pioggia incessante, che non ha fermato i quasi 40.000 sugli spalti dell’Olimpico, la Roma si mette in tasca il 16esimo risultato utile in casa in competizioni europee (record del club), ma soprattutto un risultato fondamentale per il cammino nel torneo, con Mourinho che si regala il passaggio alla fase a eliminazione diretta, in attesa di capire se attraverso i playoff o direttamente agli ottavi.

Zaniolo ispirato e Abraham show

Ispiratissimo il centrocampista numero 22 che ha risposto sul campo alle panchine, alle critiche e alle immancabili voci di mercato.  Suo il gol del 2-0 che chiude un primo tempo dominato dai giallorossi dopo il vantaggio iniziale di Carles Perez, autore anche lui di una grande prestazione.  Zaniolo non si è accontentato e non si è risparmiato. Era l’uomo ovunque, libero di mente e probabilmente aiutato anche dal nuovo modulo. Abraham invece, nella serata positiva dell’Olimpico, è stato capace di sbagliare gol semplicissimi, in cui c’era solo da accompagnare il pallone in rete, e allo stesso tempo di segnare una doppietta con rovesciata spettacolare inclusa. Due reti che sono fondamentali per l’attaccante inglese, non ancora a suo agio con il calcio italiano. Il gol ritrovato servirà a entrambi i talenti romanisti per ritrovare anche la fiducia.

LEGGI ANCHE
La Roma si qualifica se

La difesa immacolata e Mourinho scopre il turn over


La squadra di Mourinho si prende una piccola rivincita dopo le due brutte prestazioni contro il Bodo Glimt. Il portoghese dà spazio anche a chi ha giocato di meno, tra titolari e subentrati: vedi Kumbulla e lo stesso Carles Perez, il recuperato (speriamo) Smalling, e poi dalla panchina Borja Mayoral, Shomurodv, Zaleski e l’esordio del classe 2004 Filippo Missori, difensore della Primavera. In una serata in cui, oltre ai 4 gol dell’attacco, le certezze sono arrivate dalla retroguardia che è tornata a non farsi bucare. Da dimenticare il secondo rigore consecutivo sbagliato da Jordan Veretout dopo l’errore del dischetto a Torino contro la Juventus.

GSpin

L'articolo La Roma passa il turno di Conference e ritrova un ispirato Zaniolo e un acrobatico Abraham sembra essere il primo su Roma news.

La Roma passa il turno di Conference e ritrova un ispirato Zaniolo e un acrobatico Abraham

ROMA CONFERENCE ABRAHAM ZANIOLO – Zaniolo e compagni vincono e convincono, strappando un poker netto agli ucraini dello Zorya Luhansk in Conference League. Sotto una pioggia incessante, che non ha fermato i quasi 40.000 sugli spalti dell’Olimpico, la Roma si mette in tasca il 16esimo risultato utile in casa in competizioni europee (record del club), ma soprattutto un risultato fondamentale per il cammino nel torneo, con Mourinho che si regala il passaggio alla fase a eliminazione diretta, in attesa di capire se attraverso i playoff o volando direttamente agli ottavi.

Zaniolo ispirato e Abraham show

Ispiratissimo il centrocampista numero 22 che ha risposto sul campo alle panchine, alle critiche e alle immancabili voci di mercato.  Suo il gol del 2-0 che chiude un primo tempo dominato dai giallorossi dopo il vantaggio iniziale di Carles Perez, autore anche lui di una grande prestazione.  Zaniolo non si è accontentato e non si è risparmiato. Era l’uomo ovunque, libero di mente e probabilmente aiutato anche dal nuovo modulo. Abraham invece, nella serata positiva dell’Olimpico, è stato capace di sbagliare gol semplicissimi, in cui c’era solo da accompagnare il pallone in rete, e allo stesso tempo di segnare una doppietta con rovesciata spettacolare inclusa. Due reti che sono fondamentali per l’attaccante inglese, non ancora a suo agio con il calcio italiano. Il gol riscoperto servirà a entrambi i talenti romanisti per ritrovare anche la fiducia.

LEGGI ANCHE
La Roma si qualifica se

La difesa immacolata e Mourinho scopre il turn over


La squadra di Mourinho si prende una piccola rivincita dopo le due brutte prestazioni contro il Bodo Glimt. Il portoghese dà spazio anche a chi ha giocato di meno, tra titolari e subentrati: vedi Kumbulla e lo stesso Carles Perez, il recuperato (speriamo) Smalling, e poi dalla panchina Borja Mayoral, Shomurodv, Zaleski e l’esordio del classe 2004 Filippo Missori, difensore della Primavera. In una serata in cui, oltre ai 4 gol dell’attacco, le certezze sono arrivate dalla retroguardia che è tornata a non farsi bucare. Da dimenticare il secondo rigore consecutivo sbagliato da Jordan Veretout dopo l’errore del dischetto a Torino contro la Juventus.

GSpin

L'articolo La Roma passa il turno di Conference e ritrova un ispirato Zaniolo e un acrobatico Abraham sembra essere il primo su Roma news.

Abraham supera il limite di velocità con la sua Lamborghini: mille euro di multa e 6 punti tolti

MULTA ABRAHAM – Tammy Abraham dovrà pagare 826 sterline (98o euro) e perdere ben 6 punti sulla patente di guida, per aver viaggiato lo scorso aprile con la sua Lamborghini nera (quando ancora giocava nel Chelsea) a 47 miglia orarie laddove il limite era di 20. Lo ha stabilito la Bromley Magistrates Court. A riportarlo è il The Scottish Sun, che ha precisato che il valore della multa ammonta a 660 sterline, più 66 da destinare al fondo vittime della strada e altre 100 per le spese. In chilometri orari, la velocità rilevata alla quale viaggiava l’attaccante è pari a 75 all’ora, mentre il limite era di poco superiore ai 30 km/h.

Leggi anche:
Roma-Zorya Luhansk, le probabili formazioni dei quotidiani

L'articolo Abraham supera il limite di velocità con la sua Lamborghini: mille euro di multa e 6 punti tolti sembra essere il primo su Roma news.

Abraham punta il Genoa: Mourinho si aggrappa a lui per tornare a volare

GENOA ROMA ABRAHAM – Domani a Marassi la Roma dovrà fare affidamento su Tammy Abraham. L’attaccante inglese sarà la punta giallorossa dopo aver ritrovato il gol anche con la maglia della propria nazionale nel match contro San Marino.

Leggi anche:
Pellegrini recupera per il Genoa: Mourinho ritrova il suo leader

L’inglese ha segnato di più lontano dall’Olimpico

Tammy Abraham vuole trascinare la Roma fuori da questo momento di difficoltà a partire proprio dalla sfida contro il Genoa. Secondo La Repubblica, l’inglese ha ricaricato le pile e ora vuole regalare tre punti ai giallorossi a Marassi. In Serie A è già andato a segno in due trasferte contro la Salernitana e nell’ultimo match di campionato contro il Venezia. Il cambio di modulo sembra aver giovato al numero 9 che ora ha al suo fianco un altro attaccante come Eldor Shomurodov. Nella sfida del Penzo, infatti ha totalizzato un punteggio di 1,4 come expected goal: lo stesso numero che aveva raggiunto sommando le gare contro Juventus, Napoli, Cagliari e Milan. L’obiettivo di Mourinho è quello di mettere in condizione la sua punta di calciare di più nello specchio e di essere molto più pericoloso già a partire dalla sfida contro il Genoa di Shevchenko.

L'articolo Abraham punta il Genoa: Mourinho si aggrappa a lui per tornare a volare sembra essere il primo su Roma news.